Domenica, 21 Ottobre 2012 19:41

Ruzzier trascina l'Acegas, Ferentino recuperato e battuto In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'AcegasAps di coach Dalmasson è in campo al PalaTrieste contro Ferentino

per la terza giornata di campionato della LegaDue. Dopo l'esordio vittorioso contro Imola e la sfortunata trasferta di Brescia, i biancorossi sono chiamati all'impresa essendo privi dell'americano Brown, infortunatosi in settimana al polpaccio. Al suo posto in quintetto parte l'italo-senegalese Abdel Fall. E l'impresa riesce: i biancorossi vincono 84-79 dopo un ultimo quarto dalle grandi emozioni. Numeroso e caldo il pubblico giunto al PalaTrieste.

Nel primo quarto dopo un ottimo avvio la squadra triestina ha sbagliato molti canestri da sotto e ha patito le iniziative di Righetti, pur reggendo in difesa. Sette i punti segnati da Jobey Thomas.  
Nei secondi dieci minuti i ragazzi di Dalmasson vanno sotto: dopo aver tenuto a lungo botta grazie alle iniziative di Mescheriakov (9 punti), subisce un 9-0 di parziale quando Thomas rifiata e soffre i canestri da lontano di Gurini e Carrizo. Una fiammata finale propiziata dal solito Thomas (12 punti) permette di limare il distacco: si va al riposo sotto di 2, 38-40, con due liberi guadagnati d'esperienza da Michi Ruzzier nel finale.  Da segnalare i primi due punti tra i professionisti di Urbani e il debutto del "giovane" Cantarello, 44 anni.
Nella ripresa l'ottima difesa (grazie anche all'apporto del giovane Urbani) consente a Trieste di tornare in vantaggio sul 48-46; purtroppo per l'AcegasAps si sveglia Delroy James, che sfrutta mismatch favorevoli e costringe Dalmasson a schierare il quintetto con quattro piccoli e Cantarello, colpa anche del quarto fallo fischiato a Mescheriakov. Si soffre a rimbalzo (troppi i rimbalzi offensivi concessi), ma restiamo a galla con due triple consecutive di capitan Carra (59-64 con due liberi sbagliati da Cantarello a fil di sirena).

Un inizio di quarto clamoroso di Michele Ruzzier consente a Trieste di passare avanti sul 67-66 (due canestri di fila e un assist); con una difesa aggressiva si vola sul +3 con un contropiede di Mastrangelo (8-0), nonostante un certo Thomas che siede in panchina per rifiatare e seduto vicino a lui c'è Ariel Filloy. Un fallo e canestro di Nikita Mescheriakov e un tiro libero di Ruzzier fanno toccare alla squadra di Dalmasson il massimo vantaggio (75-70) a 3' dalla fine. Righetti e Guarino riportano sotto Ferentino, ma l'AcegasAps regge: Thomas riesce a tenere vivo il vantaggio con una penetrazione e due tiri liberi (80-77) quando mancano solo 37 secondi alla fine. La tripla di Filloy a una manciata di secondi dal fischio finale chiude i giochi e vale la vittoria ai biancorossi per 84-79.  

ACEGASAPS- FMC FERENTINO 84-79 (11-13, 38-40, 59-64)
ACEGASAPS: Tonut ne, Ondo 2, Mastrangelo 4, Ruzzier 16, Thomas 19, Filloy 9, Cantarello, Carra 6, Mescheriakov 12, Gandini 12, Urbani 4, Fall. All. Dalmasson.
FERENTINO: Guarino 5, El Amin 10, Tomassini, Parillo ne, Righetti 13, James 13, Gurini 22, Basei 2, Perroni ne, Experigin 8, Pongetti ne, Carrizo 6. All. Gramenzi.

 

dal sito della Pallacanestro Trieste

Letto 540 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli