Sabato, 07 Marzo 2020 22:30

Silenzio ...si gira: l'Allianz demolisce Pistoia

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)
I tristi spalti dell'Allianz Dome I tristi spalti dell'Allianz Dome

Treviso (deve ancora giocare, anche se la gara di questo turno la rinvia) 16; Roma, Trieste, Pistoia 14; Pesaro 2.

 

Da un mese si attendeva questa partita e si sperava che al termine la classifica recitasse così. E magari vincendo contro i toscani per almeno 5 punti ribaltando così la differenza negli scontri diretti. Una sconfitta avrebbe invece compromesso molto. Missione compiuta per la Pallacanestro Trieste che demolisce Pistoia sfiorando il centello al termine di una gara che ha dimostrato un’enorme differenza in campo.

Molto bene l’Allianz con ancora qualcosina da rivedere (soprattutto Hickman) e poca roba l’Orioia trascinata solo dal trio formato da Petteway, Brandt e dal neo arrivato Culpepper. Discreto Salumu. Per centrare la salvezza non basterà offrire prestazioni come quest’ultima. Sorride dunque Trieste, almeno in questa occasione con la consapevolezza che questa squadra con la lotta per la salvezza non dovrebbe centrare molto.

Saranno importantissime le prossime sfide casalinghe (Cremona, Roma, Reggio Emilia, Trento, Pesaro) sperando di centrare almeno quattro successi (Roma fondamentale) per arrivare alla salvezza. Prima però, in pochi giorni, ci saranno le trasferte di Brindisi e di Bologna sponda Virtus dal pronostico decisamente contrario. Anche se però il fatto di scendere sul parquet a porte chiuse riduce il vantaggio per chi gioca in casa.

Ma tornando a questa attesissima Trieste-Pistoia le porte chiuse hanno tenuto lontano i 6000 abituali tifosi triestini. Un peccato davvero. Uno sport senza poter avere il pubblico sugli spalti perde decisamente fascino. Sentire le voci di giocatori e staff, sentire il pallone rimbalzare sul campo, per quanto lo speaker possa accompagnare ugualmente i canestri delle due formazioni, è tristissimo. La strana e surreale atmosfera si completa con la ventina di giornalisti (pure stavolta nella lontana piccionaia nonostante il vuoto attorno) distanti un metro l’uno dall’altro a cui è stata anche misurata la temperatura al momento dell’ingresso. Come hanno fatto i giocatori triestini durante l’inno di Mameli. Al contrario quelli toscani erano abbracciati l’uno all’altro. Le disposizioni governative volevano appunto il rispetto della distanza del metro, cosa che dovrebbe valere anche per i giocatori. E questo è impossibile. Forse ha dunque ragione Pozzecco, si sarebbe dovuto sospendere tutto sino a quando le cose non miglioreranno. Ma la sospensione potrebbe essere dietro l’angolo con la Lombardia chiusa (non si entra e non si esce) oltre a diverse altre province del nord.

La gara comincia con il canestro di Brandt. Poi Justice e Cooke girano il risiultato. Pistoia va avanti sul 4-9. L’Allianz reagiscer con Justice, un libero e poi una bomba di Washington. Culpepper risponde anche lui con un tiro da oltre l’arco: 10-12. Petteway infila il 14-16. E sarà questa l’ultima volta che gli ospiti saranno in vantaggio. Fernandez da tre riporta avanti Trieste: 17-16. Primo quarto che si chiude sul 25-20.

Il secondo quarto si apre con la tripla di Cavaliero e con il canestro di Jones: 30-20. Da Ros dai 6.75: 33-22. L’Allianz si tiene avanti, anche di 12 punti. Petteway e Brandt però riportano l’Orioia vicina: 40-35. Ci pensano Peric e la bomba di Justice a far respirare Trieste: 45-35. Lo stessoi Justice sulla sirena mette dentro la tripla del 50-39 con si va al secondo intervallo.

All’inizio del terzo quarto Washington e Peric firmano il 56-41. Justice ancora da tre: 66-49. L’Allianz comincia dunque a vedere più vicina la vittoria con almeno 5 punti di differenza (ma potrebbero servire anche di più in caso di arrivo alla pari a tre con Roma e la stessa Pistoia). Dal 69-51 al 71-57. Ultimo riposo sul 72-61. Non bisogna sedersi.

L’inizio del quarto quarto è promettente: a segno subito Fernandez, Jones (tripla) e Peric per il 79-61. I toscani non hanno più birra. Trieste controlla agevolmente arrivando anche a +21: 92-71. Nel finale bombe per Culpepper, Petteway, Jones e Salumu per il definitivo 97-80. In sostanza bene i vari Jones, Cooke, Justice, Peric, Washington e Fernandez. Da rivedere Hickman che sembra avere ancora qualche problema fisico, non tanto nell’impostare il gioco ma quanto nella preparazione dei tiri.

Il tabellino.

TRIESTE   97
PISTOIA   80

(25-20; 25-19; 22-22; 25-19)
ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica ne, Cooke 6, Peric 16, Fernandez 13, Demarchi ne, Jones 23, Hickman 4, Cervi 2, Washington 10, Cavaliero 3, Da Ros 3, Justice 17. All. Dalmasson.
ORIOIA PISTOIA: Della Rosa, Culpepper 20, Mati ne, Petteway 16, Brandt 17, Salumu 13, Landi 6, Del Chiaro ne, Johnson 8, Wheatle. All. Carrea.
Note.
Tiri da 2: Trieste 27/41; Pistoia 24/42.
Tiri da 3: Trieste 12/29, Pistoia 5/21.
Tiri liberi: Trieste 7/10, Pistoia 17/20.
Rimbalzi: Trieste 34, Pistoia 39.

Letto 191 volte Ultima modifica il Sabato, 07 Marzo 2020 22:40
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli