Domenica, 31 Marzo 2019 14:39

Spettacolo Alma, la rabbia di una città intera si abbatte contro Cremona

Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)
Wright in entrata marcato dal triestino Michele Ruzzier Wright in entrata marcato dal triestino Michele Ruzzier

Brividi, brividi e ancora brividi. Stavolta forse neanche il Fenerbahce sarebbe passato a Valmaura.

Troppa la rabbia in casa Alma dopo i noti fatti che hanno coinvolto il presidente Scavone. In palazzo l’atmosfera è surreale, il compiacimento per avere una bella squadra che sta vivendo un bel sogno e contemporaneamente l’ansia per il futuro societario. L’Allianz Dome è quasi tutto pieno, come spesso accade. Il pubblico non smette di incitare i ragazzi biancorossi. Ad ogni canestro c’è un boato, coach Dalmasson applaude i suoi per il gioco e per le realizzazioni, qualche volta anche esulta con i pugni. E i giocatori si gasano. Un Mosley che strappa la palla letteralmente ad un avversario in area cremonese e segna subendo fallo. Un Da Ros che appena entrato sul parquet infila una tripla. Qualche segno di commozione con qualche lacrimuccia tra il pubblico. Uno scatenato Dragic che va a bersaglio e si lascia andare ad un urlo liberatorio verso le curva. La rabbia e l’orgoglio stavolta fanno la differenza. L’Alma che vanta il miglior attacco della serie A non fa sconti alla Vanoli, terza della classe, che arriva dalla vittoria contro Milano e dal successo in Coppa Italia di qualche settimana fa. Trieste parte con il piglio giusto e allunga con il passare dei minuti. Più 11 al primo intervallo, addiritura +24 a metà gara con la tripla allo scadere di Dragic. Nel terzo e quarto quarto l’Alma controlla e porta a casa un altro importante successo in chiave play-off. Se gioca così ha pochi rivali in Italia. L’obiettivo di raggiungere una delle prime otto posizioni è alla portata, per far avvicinare qualche potenziale nuovo proprietario e per disporre dei fondi necessari per concludere la stagione attuale con qualche incasso in più. Almeno uno.        

 

Il tabellino

ALMA          97
VANOLI      80

(35-24; 61-37; 83-50)
ALMA TRIESTE: Coronica, Peric 17, Fernandez 2, Wright 14, Strautins 7, Cavaliero, Da Ros 9, Sanders 6, Knox 20, Dragic 15, Mosley 7, Cittadini. All. Dalmasson.
VANOLI CREMONA: Saunders 9, Sanguinetti ne, Gazzotti ne, Diener 17, Ricci 4, Ruzzier 3, Mathiang 10, Crawford 22, Aldridge 3, Stojanovic 12. All. Sacchetti.

Letto 238 volte Ultima modifica il Domenica, 31 Marzo 2019 21:18
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli