Sabato, 19 Ottobre 2019 20:35

Sveva doma la Leonessa, altro colpo della Pallacanestro Trieste

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Juan Fernandez in regìa contro Brescia Juan Fernandez in regìa contro Brescia

Su ogni gradino dell'Allianz Dome un foglio con il nome Sveva, la piccolina scomparsa di recente per un male incurabile.

Contro Brescia la Pallacanestro Trieste si è data il nome ufficiale di Sveva. E alla fine è arrivata una grande vittoria contro una delle migliori formazioni del campionato. Una vittoria dunque tutta dedicata alla piccola Sveva. Il secondo scalpo importante dopo il colpaccio a Sassari. Zero punti per Elmore e Justice, bene ancora Jones. Dopo questi quattro punti consecutivi c'è un'indubbia maggior serenità in squadra. Si può insomma lavorare con calma.

Il primo canestro della partita è di Horton, Trieste risponde alla grande con un parziale di 11-0. I ragazzi di Dalmasson rimangono avanti sino al 26-20 della prima sirena. Per i padroni di casa 5/10 da tre con tre triple di Fernandez, una ciascuno per Jones e Cavaliero.

Nel secondo quarto subito le bombe di Cavaliero e Strautins per il 32-23. Due fischia arbitrali dubbi contro Trieste fanno esaurire il bonus dei falli a -4'40" dalla fine del tempo. Gran palla di Fernandez per Da Ros che da sotto infila il 40-31. Replica Vitali da oltre l'arco: 40-34. Altra bomba di Vitali: 44-39. Cooke ruba palla a -3" e vola a schiacciare: 46-39 e squadre all'intervallo lungo. Per Trieste 7/13 da 3, per Brescia 6/15.

Nel terzo quarto la Sveva stenta a segnare, non lo fa per quasi 4', è Fernandez che la sblocca, nel frattempo dopo il 1' e 13" vengono sanzionati tre falli a Trieste, di cui due a Peric. Jones da oltre l'arrco firma il 53-48. Horton da tre e Abass siglano il 55-55: tutto dunque da rifare. Sei punti di Joones per il 61-57. Sul 61-61 Da Ros s'inventa una tripla allo scadere da centrocampo: 64-61.

Ultimi 10'. Si parte con 0/2 di Jones dalla lunetta ma Da Ross infila il 66-61. Alley-oop di Cavaliero per Jones: 68-61. Lansdowne mette la bomba: 70-68 a - 4'05". Jones esce per qualche minuto, si sbaglia molto da amboo le parti per diversi minuti. Ci vorrà il rientro sul parquet di Peric a sbloccare il punteggio con due liberi a -40": 72-78. Il finale è da brividi. Horton perde palla a -36". Fallo su Strautins che non sbaglia dalla lunetta: 74-68 a -26". Moos da tre a -15": 74-71. Fallo suu Fernandez, glaciale pure lui con 2/2: 76-71 a -14". Sembra fatta. Time out. Bomba di Horton a -10": 76-74. Passano due secondi e c'è il fallo su Jones. Pubblico in assoluto silenzio ma Dequan li sbaglia entrambi. Brescia può vincerla liberando Sacchetti per la tripla ma il figlio di Meo colpisce il ferro e il palazzo esplode. E' la vittoria.

Il tabellino.

TRIESTE     76
BRESCIA   74

(26-20; 20-19; 18-22; 12-13)
SVEVA PALLACANESTRO TRIESTE: Coronica, Cooke 4, Peric 7, Fernandez 15, Jones 22, Strautins 7, Janelidze ne, Cavaliero 6, Da Ros 9, Mitchell 6, Elmore, Justice. All. Dalmasson.
GERMANI LEONESSA BRESCIA: Zerini 6, Warner 4, Abass 5, Cain 6, Vitali 12, Laquintana 5, Lansdowne 16, Veronesi ne, Guariglia ne, Horton 10, Moss 3, Sacchetti 7. All. Esposito.
Note.
Tiri da 2: Trieste 14/36; Brescia 17/29.
Tiri da 3: Trieste 10/27; Brescia 11/27.
Tiri liberi: Trieste 18/23, Brescia 7/10.
Rimbalzi: Trieste 36, Brescia 36.

Letto 104 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

1 commento

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli