Domenica, 11 Dicembre 2011 20:08

Tris Acegas: battuta Casalpusterlengo. Jadran corsaro

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Dalmasson Coach Dalmasson

Terza vittoria consecutiva per l'Acegas Aps che ha superato 80-73 l'Assigeco Casalpusterlengo al PalaTrieste.


Nei biancorossi rientra Moruzzi, con Bonetta confermato nei dieci al posto di Scutiero, mentre gli ospiti devono rinunciare a Casagrande.

Inizio sfortunato per Trieste, che subisce subito un parziale di 2-13, a cui risponde con un contro break di 10-0 tornando a un solo punto di ritardo sul 12-13. Il resto del quarto prosegue in equilibrio e Casalpusterlengo lo chiude avanti di una lunghezza (16-17).
Nella seconda frazione le squadre si palleggiano il vantaggio con l'Acegas che raggiunge un massimo vantaggio di 3 punti, i lombardi rispondono e allungano sul + 4 (29-33). I biancorossi non stanno a guardare e effettuano un nuovo sorpasso con una bomba di capitan Moruzzi sul 36-33, e successivamente vanno anche a + 5 sul 41-36. Il quarto termina sul + 3 Trieste (41-38).
Al rientro in campo Trieste prima torna a + 5 (47-42), e poi con cinque punti in fila di Mastrangelo e un libero di Maganza raggiunge il + 13 (55-42). L'Assigeco si riavvicina e va all'ultimo intervallo a - 8 (57-49).
In avvio di ultima frazione gli ospiti sono a - 6 (57-51), ma con un 6-0 chiuso dalla tripla di Ruzzier i padroni di casa si riportano a + 12 (63-51). La squadra di coach Lottici però non si arrende prima a - 7 (69-62) e poi addirittura a soli cinque punti dall'Acegas sul 71-66. Un canestro di Moruzzi in equilibrio precario e i liberi di Zaccariello negli ultimi due minuti segnano l'allungo che decide la partita in favore dell'Acegas, non lasciando possibilità di recupero a Casalpusterlengo.

 

 

Il tabellino.
ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE 80
ASSIGECO CASALPUSTERLENGO 73

ACEGAS APS/PALLACANESTRO TRIESTE: Carra 13, Ferraro 13, Gandini 12, Ruzzier 9, Zaccariello 9, Mastrangelo 10, Moruzzi 10, Maganza 4, Zecchin n.e., Bonetta n.e. Coach Dalmasson
ASSIGECO CASALPUSTERLENGO: Chiumenti 10, Prandin 17, Loschi 6, Contento 6, Biligha 4, Ricci 14, Venuto 6, Castelli 10, Beltrami n.e., Colnago n.e. Coach Lottici
ARBITRI: Ceratto di Castellazzo Bormida (Alessandria) e Portaluri di Taranto.
NOTE Quarti: 16-17, 25-21, 16-11, 23-24. Tiri da 2: Trieste 20/40, Casalpusterlengo 22/39. Tiri da 3: Trieste 7/19, Casalpusterlengo 6/17. Tiri liberi: Trieste 19/26, Casalpusterlengo 11/13. Rimbalzi: Trieste 36 (23 difensivi e 13 offensivi), Casalpusterlengo 28 (22 difensivi e 6 offensivi). Palle perse e recuperate: Trieste 18 e 21, Casalpusterlengo 21 e 19. Uscito per 5 falli Ricci.

Dal sito della Pallacanestro Trieste

DNC

 

P.M.P. ODERZO 58
JADRAN QUBIK CAFFE’ 66

P.M.P. ODERZO: Pulvirenti 12, Casonato 10, Tagliamento 11, Da Dalt 8, Cescon, Dal Magro 11, Pizziuti, Baratella 6, Rossetto, Armellin. Coach Ventura
JADRAN QUBIK CAFFE’: Ban 15, Malalan 12, Spigaglia 16, D. Batich, Franco, Slavec 7, Marusic 9, M. Batich 4, Bernetic n.e. Floridan n.e. Coach Vatovec
ARBITRI: Bergamin di Noale (Venezia) e Ravagnan di Chioggia (Venezia).
NOTE Quarti: 13-20, 24-10, 8-21, 13-15. Tiri da 2: Oderzo 16/31, Jadran 17/35. Tiri da 3: Oderzo 6/21, Jadran 5/21. Tiri liberi: Oderzo 8/17, Jadran 17/28. Rimbalzi: Oderzo 30 (25 difensivi e 5 offensivi), Jadran 33 (25 difensivi e 8 offensivi). Palle perse e recuperate: Oderzo 21 e 19, Jadran 19 e 21. Usciti per 5 falli: Tagliamento, Batich e Malalan.

 

 

BLUENERGY CODROPIPO - O.F.M. LUSSETTI SERVOLANA 67 - 75 (17-17; 26-24; 11-12;
13-22)
Servolana: Furlani NE, Dagnello 20, Cuperlo 2, Giannotta 19, Pozzecco 12, Palombita 1, Totis NE, Godina 7, Crevatin 4,
Cacciatori 10.

Torna subito alla vittoria la Lussetti Servolana sul campo della Bluenergy Codroipo esattamente 24 ore dopo lo scivolone
casalingo ai danni del Caorle.
Prime fasi di studio tra le due formazioni che mantengono in perfetto equilibrio il match. Poi la Lussetti grazie a cinque
punti consecutivi di Giannotta, si porta sul 10-17 a poco più di un minuto dal termine della frazione. Ma i padroni di casa
non ci stanno e, complice una difesa triestina molto disattenta, impatta il match allo scadere (17-17 al 10’).
Il secondo quarto aumenta di ritmo ma il risultato cambia di poco: piccoli break per parte e difese impallate. Si va alla
pausa grande con i friulani avanti di due sole lunghezze (43-41 al 20’).
La Bluenergy rientra dagli spogliatoio molto più concentrata dei triestini che continuano a faticare in difesa subendo le
iniziative di Cipolla e soci che si portano sul +9 dopo quattro minuti (50-41 al 24’). Coach Trani decide di cambiare la
difesa e di passare, quindi, a zona. I risultati si vedono quasi subito non concedendo più grossi spazi ai padroni di casa
mentre in attacco, grazie a sette punti consecutivi di Dagnello, la Servolana si riavvicina ai padroni di casa che
mantengono un solo punto di margine prima dell’ultimo quarto (54-53 al 30’).
L’inerzia è in mano dei triestini che dopo cinque minuti di mini.-break e contro-break, si portano sul +4 a metà quarto
grazie all’unica bomba della gara, segnata da Pozzecco (60-64 al 35’). Giannotta segna altri due canestri di fila, e la
Lussetti si porta sul +8 (60-68 al 37’). La Bluenergy tenta il tutto per tutto ma stavolta la difesa triestina è molto più
accorta e non si fa intimorire; Dagnello, invece, dall’altra parte trova il canestro del massimo vantaggio (62-72 al 38’) che
di fatto chiude le sorti del match in favore dei servolani. Nei possessi finali, la Lussetti gestisce il gap a favore e chiude sul
+8 finale.
Buona prova del giovane Dagnello, 20 punti con un bel 9/11 da due con 5 rimbalzi e 4 recuperi, e del capitano Giannotta,
con 19 punti e un bel 27 di valutazione finale.
Prossimo turno, sabato 17 dicembre alle ore 20.30 alla Palestra Don Milani, in via Alpi Giulie 29, contro il Gemini
Venezia.

 

Letto 753 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Dicembre 2011 14:58
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli