Domenica, 21 Gennaio 2018 19:48

Ultimi 10' disastrosi, Alma battuta a Forlì

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Una fase della gara d'andata Una fase della gara d'andata

Un quarto quarto disastroso vale la terza sconfitta stagionale per l’Alma.

Un doppio rammarico da Forlì, non essere riusciti a portare a casa una vittoria partendo dal +10 di inizio ultima frazione e non aver allungato su Bologna franata a Jesi. Out Cittadini, Coronica in panchina. Quintetto iniziale composto da Green, Bowers, Fernandez, Cavaliero e Da Ros.

Ottima partenza per Trieste che con le triple di Cavaliero e Fernandez, due a testa, chiude il primo quarto in vantaggio di tre punti: 22-25. Gran impatto di Green nel match con un tap-in, due schiacciate e un appoggio a bersaglio dall’alley-oop di Bowers. Forlì risponde soprattutto con Jackson.

Ad inizio secondo quarto botta in testa per Fernandez in uno scontro con l’ex Diliegro. Lobito va qualche minuto precauzionalmente negli spogliatoi per poi tornare in panchina. Le due squadre esauriscono ben presto il bonus dei falli per cui si va molto in lunetta. Jackson e Bonacini firmano il sorpasso locale: 32-28. Dal 36-32 al 36-37 grazie a cinque punti di Prandin. Gara in equilibrio. Diliegro insacca il 40-39, replica ancora Prandin da tre: 40-42. Squadre all’intervallo lungo sul 43-44 con ben 18 punti nei locali di Jackson, in campo per 19’05”. Trieste spera nel ritorno in campo di Fernandez e in qualche punto di Green. Tra le statistiche di metà gara ci sono quelle relative ai tiri da tre: Trieste 6/12, Forlì 1/6. Ai liberi 8/10 per l’Alma, 16/17 per l’Unieuro.

Nel terzo quarto la capolista si mantiene avanti, Cavaliero da tre e Prandin per il 48-56. Naimy risponde dalla lunga distanza ma Green vola e schiaccia in contropiede: 51-58. Bomba di Loschi allo scadere e squadre all’ultimo intervallo sul 57-62. Fernandez ancora fuori, quattro falli per Bowers e anche Green in panchina. L’ultima frazione si apre con un canestro di Loschi. Il 57-67 sembra un punteggio su cui costruire un comodo finale.

Ed invece accade l’inimmaginabile. Quinto fallo per Bowers, Fernandez rientra sul parquet ma dopo 1’ s’ infortuna al fianco cadendo male. Ritorna in panchina. Trieste non segna più, Diliegro mette dentro il 65-67. Da Ros rompe il ghiaccio . Tecnico alla panchina triestina, Jackson infila il 67-69. E poi si sveglia l’israeliano Naimy con tre canestri e una bomba consecutivi: 76-69 a -2’30. Vista l’inerzia la partita è praticamente chiusa qui. Green a -2’05” firma il 76-71. Da Ros sbaglia in attacco a -1’10”. Cavaliero fa due su due dalla lunetta a 34” dalla conclusione: 76-73. Forlì perde palla in attacco a -18”. Cavaliero sbaglia il tiro del pareggio, quinto fallo di Green: De Laurentiis sbaglia entrambi i liberi a -10”. Passano 3” e Cavaliero subisce fallo, due tiri a segno: 76-75. Fallo immediato su Jackson che non sbaglia dalla lunetta: 78-75. Fallo ancora su Cavaliero a 1” e 5 centesimi dalla fine. Logica la strategìa, segnare il primo e sbagliare il secondo sperando in un rimbalzo e conseguente canestro per andare ai supplementari. Il rimbalzo però è romagnolo e la gara termina con la sconfitta triestina. La terza di fila in trasferta. La corazzata non è insomma più tale.

Dagli altri campi però buone notizie, Bologna perde nettamente a Jesi e Ravenna si arrende addiritura contro Orzinuovi. In classifica Trieste 28 punti, Montegranaro e Bologna 24, Ravenna 22. Nel prossimo turno trasferta ad Imola, neanche dire anche questa insidiosa.

Il tabellino.

UNIEURO FORLI’     78
ALMA TRIESTE         76

22-25; 21-19; 14-21; 21-11
FORLI’: Castelli 2, Bonacini 6, Jackson 24, Fallucca ne, Diliegro 20, De laurentiis 1, Naimy 18, Pinza ne, Severini 6, Thiam 1, Campari ne.
TRIESTE: Green 14, Cavaliero 19, Loschi 5, Da Ros 12, Fernandez 6, Baldasso, Janelidze 6, Bowers 2, Deangeli ne, babich ne, Coronica, Prandin 12.

Letto 307 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

1 commento

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli