Martedì, 06 Gennaio 2015 20:37

A1 femminile, la Sgt illude per 17' poi crolla sotto i colpi di Umbertide

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Akila Mc Donald a canestro Akila Mc Donald a canestro

Niente da fare anche nella prima gara di ritorno. Ma stavolta l'avversaria era decisamente tosta,

l'Acqua e Sapone Umbertide, terza della classe. Si parte con la novità rappresentata da Akila Mc Donald, 23enne pivot di 193 centimentri, che ha preso il posto di Harry, tornatasene a casa per il mal di schiena e già impiegata in un nuovo lavoro extra basket. L'inizio per la Ginnastica è decisamente buono, subito 10-2 con 6 punti di Vida. Le ospiti però con una tripla, l'unica della gara, e un canestro da sotto si avvicinano. La Sgt però mantiene il comando portandosi prima sul 16-11 e poi sul 22-13 con un'entrata di Mc Donald che manda le squadre al secondo quarto. A questo punto ci sono 3' di black out al tiro per Trieste e Umbertide con un parziale di 9-0 si porta in parità. Ma due bombe di Zecchin ricacciano le avversarie indietro sul 28-22. A 2' dal termine le perugine trovano il primo vantaggio sul 31-30 e vanno all'intervallo lungo sul 34-30 a loro favore. Gara sin qui equilibrata. Al ritorno in campo però Trieste inizia a difendere con meno intensità, l'inverso di Umbertide che vince anche la battaglia sotto i tabelloni soprattutto con il duo Carolyn Swords-Jillian Robbins. E poi ci si mette anche qualche decisione arbitrale fuori luogo, tra queste un paio rilevate da Giulia Sartori che hanno fatto sobbalzare il pubblico di casa. Anche coach Giuliani si è molto lamentato del trio vestito di grigio. Ad inizio di questo terzo quarto una tripla di Vida tiene attaccata la Sgt sul 33-36. Ma a questo punto Umbertide accelera sino al 43-53. Cosby perde palla a metà campo e rincorre l'avversaria, gli arbitri gli fischiano un fallo antisportivo e aggiungono un tecnico alla panchina. Quindi tre tiri e palla alle umbre. In breve si arriva al 43-58 con cui si conclude la frazione. I primi minuti dell'ultimo quarto sono favorevoli alla Sgt, una bomba di Cosby allo scadere dei 24 secondi, poi quattro punti consecutivi di Maria Miccoli ridanno speranza: 50-58. L'Acqua e Sapone torna a +12, sul 52-63 una tripla di Cosby la beffa con il pallone che esce dopo che sembrava dentro. La gara finisce qui. Nelle ultime battute le ospiti controllano e chiudono sul 71-58. Contro Umbertide non era facile ma almeno la Sgt è rimasta in partita sin quasi la fine.

Il prossimo impegno è ad Orvieto contro una diretta rivale nella lotta per la salvezza che ha perso in casa contro la capolista Ragusa per soli 4 punti. Una gara da vincere naturalmente ad ogni costo. Questa la classifica delle ultime posizioni: Parma 8; Orvieto, La Spezia 6; Trieste 2.
Un'occhiata infine alla prestazione di Akila Mc Donald: 37 minuti giocati, 4 punti con 2/4 al tiro, un rimbalzo offensivo e 8 difensivi, 2 stoppate date e una subìta, 5 palle perse e 3 recuperate, 2 assist, valutazione di +12. Era la sua prima apparizione con questa maglia per cui sarà senz'altro da rivedere per giudicarla. In difesa si sono sentiti i suoi centimetri mentre in attacco ha giocato molto fuori dal perimetro e questo ha tolto peso sui rimbalzi, appena sette complessivi (Nicolodi 4, Pertile 1, Vida 1, Mc Donald 1). Umbertide in attacco ne ha presi 10 di più e ha vinto la partita.

Il tabellino.   


SGT CALLIGARIS   58
ACQUA E SAPONE 71

(22-13; 30-34; 43-58)
SGT: Pertile 2, Nicolodi 14, Zecchin 6, Trimboli 2, Vida 15, Cosby 9, Maria Miccoli 4, Bianco, Costanza Miccoli ne, Gombac ne, Romano 2, Mc Donald 4. Coach: Giuliani.
UMBERTIDE: Consolini 17, Cabrini ne, Pegoraro 12, Ortolani ne, Bona 2, Dotto 4, Robbins 10, Villarini ne, Santucci 9, Gemelos 11, Swords 18. Coach: Serventi.
NOTE.
Sgt: tiri da 2 20 su 40, tiri da 3 5 su 15, tiri liberi 3 su 4. Rimbalzi offensivi 7, difensivi 22.
Umbertide: tiri da 2 27/58, tiri da 3 1 su 7, tiri liberi 14 su 18. Rimbalzi offensivi 17, difensivi 24.
Arbitri: Pilati, Maffei, Sartori.

Letto 764 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli