Domenica, 02 Febbraio 2014 11:47

A2 femminile, Sgt battuta a Torino. Interclub corsara a Milano

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto di gruppo per la Sgt. Foto da Facebook Foto di gruppo per la Sgt. Foto da Facebook
SERIE A2 FEMMINILE - GIRONE A 1° TURNO - SECONDA FASE


PIRAMIS TORINO 66
SGT CALLIGARIS TS 60
(15-15, 28-27, 41-41)
PIRAMIS TORINO: Di Giacomo 8, Montanaro 2, Quarta 15, Coen 21, Domizi 18, Balbo, Santuz 2, Caron, Albano n.e., Salvini. All. Petrachi
SGT CALLIGARIS TRIESTE: Rosellini 5, Trimboli 11, Vida 25, Maria Miccoli, Policastro 11, Bianco, Cerigioni, Costanza Miccoli 3, Silli n.e., Romano 5. All. Giuliani
ARBITRI: Foti di Vittuone (Milano) e Borghi di Cucciago (Como).
NOTE Tiri da 2: Torino 14/39, Sgt 17/37. Tiri da 3: Torino 5/18, Sgt 6/26. Tiri liberi: Torino 23/28, Sgt 8/10. Rimbalzi: Torino 34 (26 difensivi, 8 offensivi), Sgt 47 (33 difensivi, 14 offensivi). Palle perse e recuperate: Torino 16 e 26, Sgt 25 e 17. Assist: Torino 17, Sgt 12. Valutazione di squadra: Torino 90, Sgt 63. Uscita per 5 falli: Maria Miccoli.

Al debutto nella poule promozione la Sgt si arrende nella tana di un Torino confermatosi ostico in casa e forte di due elementi di qualità quali il play Montanaro e il pivot Coen. Gara in ogni caso equilibrata, in cui le ospiti - con una Maria Miccoli non al 100% causa un ginocchio gonfio - prevalgono nei rimbalzi ma perdono qualche palla di troppo.


Il Ponte Milano – Querciambiente Muggia 45-52 (6-16, 17-31, 36-39)
Il Ponte Milano: Falcone ne, Gottardi 11, Stabile 10, Taverna ne, Perini ne, Colli, Frantini 11, Cismasiu 2, Calastri 11, Smaldone. All. Pinotti
Querciambiente Muggia: Meola 2, Borroni 15, Cergol 9, Castelletto ne, Cumbat 5, Romagnoli 2, Fragiacomo 3, Capolicchio 6, Richter ne, Palliotto 10. All.Trani

“Ooops! ….I Did it Again”: a distanza di due anni, l’Interclub Muggia scomoda Britney Spears e ritorna a cantare al “PalaGiordani” di Milano, con un torpedone di tifosi rivieraschi al seguito che, in siffatte trasferte, fungono evidentemente da autentici amuleti-portafortuna per Borroni e compagne.
La Querciambiente batte un primo, importante colpo nella Poule Promozione girone Nord, vincendo per 45-52 sulle meneghine de “Il Ponte” e mantenendo stretto il secondo posto in classifica nella seconda fase di campionato, cominciata questo week-end. E’ stata una gara dove Muggia ha dimostrato di essere in un periodo di forma splendente: contro avversarie quotate e dotate di buone individualità, le ragazze di Mauro Trani hanno nuovamente disputato un match di carattere e personalità. Ovverosia, due ingredienti che servivano per gettare qualche granello di sabbia negli ingranaggi del team di coach Pinotti, tenuto a 45 punti totali e con un 27% globale al tiro che dimostra quanto la Querciambiente abbia puntato a mettere una pressione difensiva ad hoc nei confronti di Milano.
Dopo un primo quarto più che discreto (+10 dopo dieci minuti per l’Interclub), Muggia esorcizza anche la paura di restare col fiato corto causa falli: nonostante Palliotto prima e Romagnoli poi si trovino costrette a gestire un paio di penalità di troppo commesse già nel secondo quarto, le ospiti hanno per tutta la partita una Samantha Cergol in grande spolvero, abile a sfiorare la “doppia-doppia”. Anche grazie a una presenza così importante in pitturato, l’Interclub chiude sul 17-31 alla pausa lunga, soffrendo poi i colpi in canna messi a segno dalle veterane milanesi (su tutte, Gottardi e Stabile), ma riuscendo a tenere il barcone rivierasco sempre in linea di galleggiamento, anche quando le padrone di casa si avvicinano sempre più (36-39 al 30’). L’Interclub dimostra pellaccia dura, nonostante qualche tiro facile sbagliato e conseguenti triple vincenti messe a segno dalle avversarie: in un finale di gara punto a punto, è Capolicchio a dimostrarsi fredda come il ghiaccio, imbucando due liberi importanti a meno di un minuto dalla sirena finale. Milano prova a colmare il gap, ma Muggia controlla ciò che resta del match con tutto il fosforo a propria disposizione: se serviva far capire quali siano le intenzioni rivierasche in Poule Promozione, la Querciambiente ha subito dato una scampanellata vigorosa per richiamare l’attenzione attorno a sé.

 

Altri risultati: Zena Genova-Vicenza 64-55, Sesto San Giovanni-Delser Udine 64-48.

Letto 847 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Febbraio 2014 08:14

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli