Venerdì, 11 Gennaio 2013 22:05

Interclub, domenica trasferta a Broni

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Annalisa Borroni Annalisa Borroni
Basta non perdere la testa, nonostante che la bandiera rossa ben alta sul pennone rivierasco
continui a sventolare impietosa e in maniera ingenerosa sul fronte dell'Interclub. Lontano dai momenti euforici e sull'orlo di una crisi di nervi per un main sponsor che continua a non arrivare (e di conseguenza a non dare la tranquillità che servirebbe in ambito squisitamente economico), Muggia prosegue il proprio cammino in campionato: e lo fa all'arma bianca, sapendo che molte avversarie hanno avuto la possibilità di rinforzarsi nelle ultime settimane. Al contrario, i nuvoloni sopra Aquilinia siano ben lungi dal diradarsi, e si continua metaforicamente a cibarsi di pane e acqua, guardando altri team che invece si sfamano con leccornie ben più nobili e sostanziose.
Il paradosso però è pronto per essere servito: in molti, senza una disponibilità economica per far fronte alle emergenze dell'infermeria, avrebbero ben presto perso la tramontana. L'Interclub invece continua a leccarsi le ferite e, nonostante l'infortunio a Cumbat non sia stato risolto in settimana come ci si auspicava (Lara sarà dunque ancora out), fa finta di niente e continua con spalle salde ad allenarsi in preparazione di una delle trasferte più importanti della stagione.
Domenica alle ore 18 (arbitreranno Quaia di Milano e Borghi di Como) si va a Broni, consci che un risultato positivo annullerebbe di colpo il fardello delle 5 sconfitte consecutive che le ragazze di Matija Jogan si portano appresso da più di un mese: sarà proprio la fame di vittoria a poter dare un bel pizzico di adrenalina in più alle rivierasche, contro una formazione che anch'essa cercherà di portare a casa i due punti, per poter così allontare l'Interclub di quattro lunghezze con l'eventuale e non banale vantaggio negli scontri diretti (all'andata finì +2 per Muggia, gap dunque abbastanza irrisorio per poter parlare di differenza canestri).
Di certo, sul fronte rivierasco, si dovrà ripartire da quanto di buono emerso sabato scorso contro la capolista Venezia: aldilà del risultato, si è vista una compagine saper lottare sino alla fine e non cedere alla tentazione di abbandonare capre e cavoli nel momento in cui lo svantaggio nel punteggio rischiava di dilatarsi. La carica emotiva, unita alla difesa, dovrà essere il "non plus ultra" di Muggia: è fondamentale affrontare la sfida contro l'OMC Cignoli dimenticandosi di tutte le magagne in atto, concentrandosi solo sull'ambito della gara. Per uscire dalle secche delle sconfitte sarà necessario pensare a partita dopo partita, di settimana in settimana: la voglia di rivalsa c'è tutta e, con essa, la volontà di piazzare il colpo in trasferta che manca dalla gara di metà novembre a Cremona. Quella fu l'ultima vittoria dell'Interclub sino ad oggi, e chissà che l'aria lombarda non sia nuovamente portatrice
sana di liete novelle...
Letto 446 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli