Venerdì, 04 Gennaio 2013 23:09

Interclub Muggia, arriva Venezia: corazzata e capolista

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Primossi in azione Primossi in azione
Ci vorrà pazienza. Tanta pazienza. E se la calma è la virtù dei forti,
all'Interclub Muggia ne servirà davvero tanta da mettere sul parquet nel primo scontro del nuovo anno.
Chiuso un 2012 che, in barba a quanto successo nel mese di dicembre, resterà nella memoria perpetua
di chiunque abbia seguito le vicende rivierasche, la truppa muggesana riprende il proprio campionato
nuovamente in casa: ad Aquilinia solo il fatto che arrivi la capolista Umana Venezia è motivo intrinseco di
massima concentrazione nella truppa di Matija Jogan. Ma i "misfatti" che arrivano dall'infermeria di casa
non permetteranno sicuramente di costruire voli pindarici nella testa di Borroni e compagne: le defezioni
di Cumbat (la risonanza magnetica non ha evidenziato gravi lesioni al ginocchio, ma anche sabato sarà
costretta a rimanere ai box, come oltretutto accaduto nel match contro Crema), Moratto e Castagna
accorciano ancor di più le rotazioni dell'Interclub, con l'obbligo di infarcire il proprio effettivo di tante
Under 17.
Messa in questa maniera, provare a giocarsela con la prima della classe potrebbe sembrare una sorta di
"Mission Impossible" che anche Tom Cruise avrebbe timore di affrontare. Ma l'innato spirito di sacrificio,
da sempre una delle armi in più di Muggia, spinge l'Interclub a crederci e a non voler recitare il ruolo di
punching-ball come forse più di qualcuno pronostica alla vigilia. La verità è che comunque l'Umana
giungerà nella "Tana del Drago" con i gradi di cannibale: 24 punti in classifica, 12 vittorie su 13 partite
disputate e una striscia vincente che dura da due mesi.
Perfino alla squadra più attrezzata potrebbero tremare i polsi, tuttavia le rivierasche possono
paradossalmente giocare con tranquillità: in un momento del campionato dove tutto sembra girare nel
verso sbagliato, l'approccio alla gara non potrà che essere positivo. Si combatte la sfortuna lottando sino
all'ultimo, non partendo battuti in partenza: è questo il motto che coach Jogan ha impartito alle proprie
ragazze, reduci oltretutto da una buona parentesi contro Grosuplje nell'amichevole di giovedì (81-62 il
risultato finale). Muggia è sembrata tonica, segnando oltretutto con sufficiente fluidità: contro Venezia
bisognerà difendere forte, magari fortissimo, perchè contro il miglior attacco del girone (quasi 73 punti di
media a partita) la possibilità di infastidire l'Umana passa proprio dal tappare il più efficacemente
possibile il proprio canestro. In fin dei conti, "Nothing is Impossible"....
Si gioca sabato 5 gennaio, palla a due alle ore 20.30: arbitreranno l'incontro i signori Pilati di Vicenza e
Soriano di Caserta.
Letto 477 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Gennaio 2013 23:14

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli