Domenica, 07 Ottobre 2012 20:00

Interclub, sconfitta a Venezia: -13

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Niente da fare per l'Interclub sul parquet della forte Umana venezia nella prima giornata di campionato.

 

Venezia è troppo poco...Umana nei confronti dell'Interclub: Muggia lotta col cuore, sino all'ultimo, ma la
Reyer fa subito intravedere i muscoli all'esordio di campionato. A Marcon le padrone di casa si
impongono per 67-54 dopo una gara dove le rivierasche hanno dovuto inseguire in lungo e in largo, con
diversi strappi ricuciti dalle ragazze di Matija Jogan che però hanno dovuto issare bandiera bianca al
termine della contesa. La forza della compagine allenata da coach Liberalotto si è immediatamente fatta
notare nei primi 40 minuti di regular season: tante buone individualità, una chimica di squadra già
competitiva e ottime alternative nelle rotazioni. L'Interclub ha combattuto con i mezzi a propria
disposizione, pagando dazio nel finale quando la maggior freschezza delle veneziane ha finito con
l'essere l'elemento essenziale per la conquista dei primi due punti.
Un'incontenibile Mandache in avvio di gara, con 9 punti fulminei nel proprio tabellino, comincia a
regalare un discreto mal di testa a Muggia. Le rivierasche tengono bene alla prima sirena (19-14 con le
realizzazioni di Borroni e Cumbat) ma sono costretta a rincorrere da lì sino al termine del match:
l'Interclub trova i primi punti di Ljubenovic, tuttavia cade sino a -13 (33-20) e l'Umana riesce a mettere
già sette giocatrici diverse a referto. Le ospiti cercano di stringere i denti il più possibile, evitando che il
divario si dilati ulteriormente e chiudendo in ritardo di dodici lunghezze la prima metà di gara (36-24).
L'Interclub dimostra di avere vita alla ripresa della contesa: le azioni offensive cominciano a essere più
precise e la difesa sale sugli scudi, con Muggia che arriva sino al 38-32 al 23'. Poi però la luce si spegne
nuovamente, con un parziale di 14-2 Venezia prova a scappar nuovamente via (55-42 al 30'). Tuttavia il
team rivierasco rimane aggrappato al match grazie alle proprie punte di diamante Borroni e Cergol (alla
fine termineranno rispettivamente con 18 e 14 punti all'attivo) arriva fino a sei lunghezze di svantaggio
(60-54 a due dal termine): è una “bomba” dall'altra parte del campo a mettere il punto esclamativo sul
finale di sfida, dove a fare la voce grossa è esclusivamente la Reyer.

Il tabellino.

UMANA REYER VENEZIA/MESTRE 67
INTERCLUB MUGGIA 54

UMANA REYER VENEZIA/MESTRE: Melchiori 3, Carangelo 11, Pertile 11, Peresson 2, Botteghi 7, Scaramuzza 9, Meneghel, Nicolodi 3, Vian 4, Mandache 17. Coach Liberalotto
INTERCLUB MUGGIA: Meola, Borroni 18, Primossi 2, Cumbat 5, Cergol 14, Castagna, Ljubenovic 9, Palliotto 6, Moratto, Rosin n.e. Coach Jogan
ARBITRI: Enrico D'Orazio di Vittorio Veneto e Gabriele Gagno di Spresiano.
NOTE Quarti: 19-14, 36-24, 55-42.

Letto 592 volte Ultima modifica il Domenica, 07 Ottobre 2012 22:14

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli