Domenica, 19 Febbraio 2012 11:08

Petrol Lavori ancora corsara, Romagna ...mia. Sgt sconfitta

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Alice Palliotto, 5 punti in Romagna Alice Palliotto, 5 punti in Romagna
I carri allegorici muggesani possono transitare in maniera strombazzante anche in Romagna:

per la Petrol Lavori arriva la settima meraviglia consecutiva in trasferta, anche la Premier Hotels è costretta a issare bandiera bianca e a far passare la truppa di Matija Jogan. Finisce 53-61 per le rivierasche che continuano a tenere il piede saldamente attaccato all’acceleratore, senza avere l’intenzione di voler rallentare la corsa e con la certezza che la zona pericolosa è ormai molto, molto lontana.
E’ stata comunque gara molto dura a Cervia, dove la difesa arcigna delle padrone di casa ha costretto l’Interclub a una gestione oculata del buon vantaggio accumulato in uno stratosferico primo quarto: il tutto con la consueta prova a cinque stelle della “leonessa” Borroni, con la partita di enorme sostanza da parte della pivot Gabrovsek, autentica “calamita” a rimbalzo (24 in totale!) e con il sacrificio lodevole di una Samantha Cergol che è scesa in campo nonostante il dolore alla caviglia.
Partenza di assoluto slancio per la compagine rivierasca, in un battito di ciglia sul +14 col 100% al tiro dopo meno di cinque minuti e con quattro/quinti di quintetto titolare già a referto (2-16). Le romagnole partono contratte in attacco, trovando qualche canestro con Bonaldo e Panella, ma non contengono a dovere l’esplosività offensiva di Annalisa Borroni e Jessica Cergol, già “al lavoro” a inizio match: praticamente senza storie la prima frazione, con la Premier Hotels in ritardo di 16 lunghezze (8-24)
Le maglie difensive romagnole cominciano a stringersi nel secondo quarto, sul lato Interclub esce dai giochi Lara Cumbat per infortunio e Muggia latita in attacco, segnando solamente una manciata di punti e permettendo il ritorno delle padrone di casa sino al -8 di metà gara: Cervia chiude infatti la seconda frazione sul 21-29 e, alla ripresa delle ostilità, riesce quasi a completare il recupero arrivando a sole tre lunghezze di svantaggio (28-31). L’Interclub non ci sta, Borroni si mette in proprio e rimanda le ospiti sul +9, leggermente rintuzzato dalla Premier Hotels che arriva alla penultima sirena sotto di sei (36-42). E’ ancora la capitana muggesana, col suo solito “crescendo rossiniano”, a salire in cattedra per consolidare definitivamente il vantaggio esterno: i dieci punti di distacco a quattro minuti dal termine diventano per la Petrol Lavori un ottimo viatico per portare a casa la vittoria, senza ricorrere a un finale da film thriller.

Premier Hotels Cervia-Petrol Lavori Muggia 53-61 (8-24, 21-29, 36-42)
Premier Hotels Cervia: Nori 2, Santarelli 1, Rossi 2, Cappucci 10, Bonasia 2, Bonaldo 7, Ngo Noug n.e., Ramò 16, Bona, Panella 13. All. Lucchesi
Petrol Lavori Muggia: Meola 3, Borroni 27, S.Cergol 2, Cumbat, Primossi 3, J.Cergol 10, Fragiacomo 1, Palliotto 5, Moratto, Gabrovsek 10. All. Jogan

 

 

CADE INVECE LA SGT SUL PARQUET DELLA CORAZZATA VENEZIA, PRIMA DELLA CLASSE A PUNTEGGIO PIENO. IL TABELLINO.

 

REYER VENEZIA   61

SGT                          44

17-7; 28-19; 51-32

REYER: Mancabelli, Pertile 15, Brotto 6, Tessari 6, Botteghi, Scaramuzza 6, Formica 8, Meneghel 12, Nicolodi 6, Giauro2. All. Liberalotto.

SGT: Castelletto 6, Mosetti 3, Bossi 13, M. Miccoli 4, Policastro 4, Bianco 5, Trimboli 2, Cerigioni 5, C. Miccoli 2, Romano. All. Giuliani.

Letto 396 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Febbraio 2012 13:54

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli