Sabato, 20 Ottobre 2012 23:41

Petrol Lavori corsara a Valmadrera

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Lara Cumbat, dieci punti per lei a Valmadrera Lara Cumbat, dieci punti per lei a Valmadrera

L'Interclub torna a mettersi la benda da pirata sull'occhio:

Muggia depreda i forzieri di Valmadrera e porta
via i primi due punti formato-trasferta della stagione, con il 48-55 che è figlio di una gara in cui è la difesa
ad aver portato le maggiori “sciabolate” rispetto all'attacco.
Con le bocche da fuoco principali ad aver sparato a salve (6/31 globale per Borroni e Cergol, ben tenute
a bada dalla Sea Logistic), sono altre le eroine di giornata: da Palliotto a Cumbat, da Primossi a Meola,
arrivando sino a una Ljubenovic da “doppia-doppia” che, camuffatasi dal Jack Sparrow di serata, ha di
fatto annullato il pericolo numero uno Piotrkiewicz. Con la pivot polacca che chiude con -6 di valutazione,
la vittoria dell'Interclub passa indiscutibilmente dalla retroguardia impeccabile messa in atto sul parquet
avversario: una prova che denota la maturità del gruppo allenato da Matija Jogan, a fronte di percentuali
modeste verso il canestro lecchese che non hanno tuttavia fatto pagare dazio al connubio rivierasco.
Muggia ha due punti di vantaggio al 5' (6-8) ma l'equilibrio è massimo per tutto il corso dei primi dieci
minuti: l'Interclub al primo parziale conduce di tre lunghezze (14-17), non mollando la presa nel secondo
quarto. Valmadrera ha Giunzioni e Scudiero in buona serata, le ospiti dimostrano però buona continuità
mettendo un po' più di gap nei confronti delle avversarie, arrivando sino a +7 sul 22-29. Le padrone di
casa riprendono coraggio, limitando i danni e chiudendo metà gara con un solo possesso di ritardo.
La Sea Logistic riparte decisamente di slancio nella terza frazione, con un mini-break di 6-0 che le
permette di rimettere la testa avanti; tuttavia l'Interclub non subisce alcun contraccolpo, con Ljubenovic e
Cumbat seriamente intenzionate a suonare la carica (34-39 al 27'). Turri e Vassena, su fronte lecchese,
tengono Valmadrera in vita, ma Muggia è avanti di sei a dieci dalla fine; l'Interclub pigia sul pedale
dell'acceleratore in apertura di ultimo quarto volando a +10, la Starlight è sempre lì, attaccata alle
calcagna rivierasche, tuttavia il divario si dimostra troppo largo e la squadra allenata da Gualtieri nel
finale è costretta a issare bandiera bianca. L'Interclub può gioire, l'arrembaggio è servito.

Il tabellino.

Sea Logistic Valmadrera-Interclub Muggia 48-55 (14-17, 26-29, 38-44)
Sea Logistic Valmadrera: Bussola 4, Capiaghi 7, Scudiero 10, Zucchi 3, Giunzioni 8, Molteni 6, Turri 3,
Piotrkiewicz 2, Pozzi, Vassena 5. All. Gualtieri

Interclub Muggia: Meola 3, Borroni 8, Primossi 4, Cumbat 10, Cergol 10, Castagna n.e., Ljubenovic 12,
Palliotto 8, Moratto, Mezgec. All. Jogan

Letto 420 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli