Mercoledì, 16 Maggio 2012 21:59

Petrol Lavori fuori dai play-off

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Finisce il sogno della Petrol Lavori Muggia che viene sconfitta in casa da Vigarano per 50-52

in gara-2 della semifinale play-off per salire in serie A2. La stessa Vigarano vince dunque la serie, avendo vinto gara-1 per 51-42.

Un lungo, fragoroso e sincero applauso: è su queste righe che si chiude il racconto della cavalcata
esaltante di Muggia, la quale esce dai play-off a testa altissima e col più proverbiale degli onori delle
armi. Vigarano passa anche in gara-2, ma ci sono voluti 39 minuti e 50 secondi per determinare a chiare
tinte la vincitrice sul campo: il 50-52 conclusivo lancia la Vassalli in finale (dove incontrerà Bologna,
sbarazzatasi di S.Martino di Lupari) ma manda nella storia un'Interclub “Mai così in Alto”, come recitava
uno striscione a bordo campo, in una serie dove per larghi tratti si è combattuto alla pari contro un
avversario nettamente superiore sul profilo tecnico.
C'è emozione negli occhi dei protagonisti (e protagoniste) in casa muggesana, forse anche un pizzico di
rammarico per essere andati vicinissimo all'impresa e averla sfiorata a due mani, senza riuscire
nell'intento: ma ci deve essere, soprattutto, anche l'orgoglio di chi ha buttato il cuore aldilà dell'ostacolo
nonostante le difficoltà, di chi ha saputo rendere la vita difficile alla formazione tecnicamente più forte
del raggruppamento nord della serie A2 e di un sodalizio splendido che ha avuto il merito di far sognare,
e a lungo, un popolo rivierasco che si è assiepato in gran numero sugli spalti del PalAquilinia. Il tutto
trasformando un'inopinata fredda sera di maggio (meteorologicamente parlando) in un'atmosfera
caliente che ha fatto tremare le mura dell'impianto di Piazzale Menguzzato: tralasciando il risultato
sfavorevole, il 16 maggio 2012 rimarrà nel ricordo di tutti come il giorno in cui la Petrol Lavori Muggia si
è elevata allo stadio più alto della sua esistenza nel panorama cestistico nazionale. E di questo non si
può che esserne estremamente fieri, con un doveroso “GRAZIE” a coach Matija Jogan, al suo staff e a
dieci stupende ragazze che hanno dato vita a qualcosa di più di una semplice stagione di basket: hanno
saputo regalare un vero e proprio sogno a occhi aperti.
La cronaca: Vigarano sembra essere più in palla ad inizio match, l'Interclub non difende a dovere nei
primi due minuti e mezzo e le ospiti trovano buone soluzioni offensive con Laffi (4-9). Muggia però
risponde immediatamente per le rime, trovando il break di 5-0 che pareggia subito i conti: la Petrol
Lavori è poi attenta a non permettere alle emiliane di giocare sui propri ritmi, costringendole a sbagliare
diversi tiri e bloccandole sul 15-15 al 10'. L'Interclub opera il primo sorpasso interno col piazzato di
Palliotto, dovendo però poi pagare dazio sulle sfuriate in attacco di Losi, chirurgica dalla media distanza:
non si registrano però allunghi decisi da parte di Vigarano, che chiude a +5 all'intervallo (23-28).
E' sulla stessa linea d'onda che si parte nella terza frazione: la Petrol Lavori non si sgancia dalla partita,
rimanendo vivissima e tornando dal -7 al -2 con l'efficienza di Gabrovsek e i punticini incamerati da
Primossi (36-38). La Vassalli si avvale poi della gran fisicità della pivot Vian, dominante in area pitturata
specialmente nell'ultima parte di quarto: le ospiti restano avanti anche al penultimo parziale (39-44), ma
gli ultimi dieci minuti sono davvero all'ultimo respiro per chi ha la fortuna di assistere al match. Muggia è
sempre a un passo dal mettere la testa avanti, ma i tanti tiri liberi sbagliati (ben 9 sui 17 totali) e qualche
pag. 1 di 2
momento in cui la palla si dimostra pesantissima in mano alle rivierasche non permette alle padrone di
casa di superare la Vassalli nel punteggio. Le emiliane però si complicano la vita a 16'' dalla sirena
finale, con la Petrol Lavori a -2 e palla in mano: dall'altra parte del campo la tripla a una manciata di
secondi dal termine di Lara Cumbat si ferma sul ferro, mandando i titoli di coda (con relativa standingovation
del pubblico di fede rivierasca) su una stagione che verrà ricordata davvero a lungo in casa
Interclub. Grazie mule!
 

Petrol Lavori Muggia-Vassalli 2G Vigarano 50-52 (15-15, 23-28, 39-44)

Petrol Lavori Muggia: Meola 1, Borroni 8, S.Cergol 4, Cumbat 4, Primossi 7, J.Cergol 12, Filippas n.e., Palliotto 6, Moratto, Gabrovsek 8. All. Jogan

Vassalli 2G Vigarano: Bertaccini n.e., Basso, Belfiore, Zanardi 10, Rosier, Farris 4, Losi 15, Laffi 13, Venzo, Vian 10. All. Ravagni

 

Letto 464 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Maggio 2012 21:25

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli