Lunedì, 03 Ottobre 2011 13:36

Petrol Lavori, pesante sconfitta a Marghera

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Annalisa Borroni Annalisa Borroni
Di sicuro, non era questa la partita da vincere:
ma, forse, senza un inizio-shock, Muggia avrebbe potuto sparare i propri colpi senza il fardello del pesante passivo accumulato inizialmente. E' in questo modo che la Petrol Lavori cede nettamente a Marghera all'esordio nel nuovo campionato di serie A2: niente da fare per le rivierasche, battute dalla Sernavimar (una delle candidate a occupare i piani alti della classifica) per 87-65 dopo un match che si è messo male da subito, con le padrone di casa sempre in controllo del match e capaci di piazzare l'allungo decisivo già nel primo quarto. La squadra di Matija Jogan ha decisamente pagato il pessimo inizio di contesa, uscendo poi alla distanza e migliorando sensibilmente il proprio gioco verso il finale, nonostante le innumerevoli palle perse. Le veneziane, con una Marta Savelli formato “monstre” (31 punti alla fine per la ex-Vigarano) hanno subito messo ai ferri corti un'Interclub che perde contatto nel punteggio, finendo sotto di 17 al 10' (29-12). Risulta decisamente deleterio il secondo quarto per la Petrol Lavori, “doppiata” al 16' (46-23) e chiudendo metà gara sul -25, ancora sotto i colpi di Savelli e della guardia Brunelli. Messa alle corde, Muggia prova a sorreggersi sulla pivot Gabrovsek, attendendo poi il risveglio anche di Jessica Cergol, decisamente più in palla dalla terza frazione in poi. Marghera però è terribilmente lontana nel punteggio e la conseguente salita sugli scudi della play Granzotto (dieci punti in una manciata di minuti) mette in cassaforte la vittoria per le venete, in chiara serata di grazia al tiro pesante (alla fine la Sernavimar concluderà con un lusinghiero 13/27 dai 6 metri e 75). E' estremamente lucida l'analisi a fine partita del coach muggesano: “Nel primo quarto sembravamo essere ancora negli spogliatoi: tutto questo ci deve far riflettere, per capire ancora meglio che questa è la A2 e ogni nostro sbaglio viene poi pagato a caro prezzo. Sono soddisfatto invece di come abbiamo disputato la parte finale del match, dove nonostante il passivo abbiamo fatto decisamente meglio: da qui dovremo ripartire, cercando di andare a limare tutti i piccoli errori commessi questa sera”. Sernavimar Marghera-Petrol Lavori Muggia 87-65 (29-12, 52-27, 67-47) Sernavimar Marghera: Paties, Mainardi, Vianello 5, Rimpova 8, Fabris 1, Gorla, Granzotto 14, Savelli 31, Pellegrino 4, Brunelli 24. All. Francesco Iurlaro Petrol Lavori Muggia: Meola 2, Borroni 10, S.Cergol 3, Cumbat 3, Primossi 8, J.Cergol 15, Fragiacomo 5, Palliotto 4, Moratto 2, Gabrovsek 13. All. Matija Jogan
Letto 549 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Ottobre 2011 15:06

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli