Domenica, 15 Aprile 2012 13:01

Petrol Lavori sconfitta a Collegno, Sgt accede in A3

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Dopo un'autentica battaglia durata 40 minuti,

è la maggior precisione di Collegno a prevalere
sull'incredibile volontà della Petrol Lavori a riemergere dalle difficoltà. In Piemonte le Officine Gaudino si
impongono per 73-68 in un match dove si è visto decisamente un bel basket, da ambo le parti: Muggia ha
forse da rammaricarsi per una tenuta difensiva un po' molle, ma può rallegrarsi per aver costretto le
padrone di casa a sudarsi la vittoria sino alla fine.
Con un atteggiamento propositivo, l'Interclub ha così potuto sopperire all'importante defezione di
Valentina Primossi (tra le dieci del roster solo per onor di firma) sacrificandosi parecchio contro una
avversaria che, pur ispirata da Aragonese (top-scorer di giornata con 25 punti), ha dovuto sudare le
proverbiali sette camicie per strappare i due punti. Nonostante la sconfitta, arrivano segnali importanti
per la truppa di coach Jogan che potrà giocarsi il quarto posto fra sette giorni contro Milano sul terreno
amico di Aquilinia.
I rapidi capovolgimenti di fronte rendono subito bellissima la partita: le padrone di casa partono bene con
Quarta, Muggia risponde adeguatamente con la capitana Borroni che sfiora la doppia cifra già nel primo
quarto. Dopo il +3 interno del 10', la Petrol Lavori mette la freccia quattro minuti dopo (21-23): l'equilibrio
rimane pressochè tale sino alla sirena di metà gara, quando è ancora Collegno a chiudere in vantaggio il
secondo parziale (32-31).
Il momento-no rivierasco si materializza in apertura di terza frazione: l'Interclub scivola a +9, ma riesce a
ridestarsi sull'asse delle sorelle Cergol. Muggia così riesce a limitare il passivo a dieci dal termine,
tornando a distanza minima (49-46). La compagine piemontese schiaccia un'altra volta sull'acceleratore
con le proprie bocche da fuoco (Aragonese prima, Coen dopo), sfiorando nuovamente la doppia cifra di
vantaggio: sembra finita, ma il grande orgoglio della Petrol Lavori offre un finale incertissimo, chiuso a
favore di Collegno solo negli istanti finali con la precisione delle locali ai tiri liberi.
Officine Gaudino Collegno-Petrol Lavori Muggia 73-68 (17-14, 32-31, 49-46)
Officine Gaudino Collegno: Santuz 2, Simonetti n.e, Montanaro 9, Pignetti n.e., Coen 7, Domizi 6,
Bonetti, Aragonese 25, Quarta 18, Salvini 6. All.Frigerio
Petrol Lavori Muggia: Meola 2, Borroni 23, S.Cergol 12, Cumbat 4, Primossi n.e., J. Cergol 21,
Fragiacomo, Palliotto, Moratto, Gabrovsek 6. All. Jogan

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SGT – SAN BONIFACIO  59-28
Parziali 17/6, 32/12, 38/19 finale 59/28.
Ginnastica Triestina: Castelletto 2, Mosetti 13, Bossi 6, Miccoli M. 4, Gantar 6, Policastro 4, Bianco 8, Trimboli 4, Cerigioni 4, Miccoli C. 8. Tiri liberi 12/21
San Bonifacio: Magaddino 9, Barbieri 3, De Vicari 0, Di Gangi Giardina 0, Piva 4, Zanuso 0, Greghi 5, Dal Cer 4, Lupato 3, Gianello 0. Tiri liberi: 11/17.

Ottimo fin da subito l'avvio del match per la compagine triestina, che chiude il primo quarto di gioco sul 17 a 6 con una tripla siderale di Bossi all ultimo secondo. Nel secondo periodo la musica continua ad essere la stessa. La Ginnastica trova buone soluzioni da sotto canestro (in evidenza Costanza Miccoli, 8 punti, 5 rimb.) e va negli spogliatoi sul rassicurante punteggio di 32 a 12. Il terzo quarto non è brillante per entrambe le squadre che faticano trovar soluzioni efficienti a canestro. Nell'ultimo periodo la squadra di Giuliani ricomincia la sua marcia affondando definitivamente San Bonifacio con delle buone soluzioni in contropiede di Mosetti (13 punti). La partita si chiude sul 59 a 28 per le triestine che denotano quindi una netta superiorità nei confronti della compagine avversaria. Questa importante vittoria, oltre ad assicurare la promozione nel campionato sperimentale di A3, porterà la squadra di coach Giuliani a giocare un concentramento di 4 formazioni a Cervia dal 23 al 25 aprile. Questo sarà un ulteriore impegno da superare per provare a dare la caccia alla difficile, ma pur sempre possibile promozione in A2. Queste ragazze sono capaci sempre di grandi sorprese.

 

Letto 609 volte Ultima modifica il Domenica, 15 Aprile 2012 17:39

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli