Domenica, 29 Gennaio 2012 13:27

Petrol Lavori, sconfitta ai supplementari contro Bologna

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
In una sorta di vero e proprio ottovolante installato al PalAquilinia, è Bologna
a prevalere dopo 45 minuti di giri ininterrotti sulle montagne russe. La Petrol Lavori Muggia deve issare bandiera bianca contro le felsinee nuovamente all'overtime, come era successo nel girone d'andata, cedendo per 66-71 dopo un tempo supplementare: non è stata la miglior Interclub di stagione, con qualche passaggio a vuoto di troppo che ha permesso alla capolista di giocare un buon basket per alcuni tratti del match. La forza di volontà messa in campo dalle ragazze di Matija Jogan ha consentito di tornare a galla in momenti molto difficili, arrivando sino a un extra-time dove però la Meccanica Nova ha fatto maggiormente valere la propria forza, scappando via e non facendosi riacciuffare più.

Inizio di match da film horror per Muggia: Bologna domina sotto canestro con i centimetri della propria pivot Cesnaviciute (7 punti in un amen), non consentendo alle padrone di casa di segnare per i primi 4 minuti (0-8). E' Jessica Cergol a rompere il ghiaccio, ma sul fronte opposto si sveglia immediatamente anche Cigliani, per un 9-21 alla prima sirena che sottolinea a chiare lettere le difficoltà delle rivierasche. La Meccanica Nova si spinge sino a +18 (due “bombe” della tarantolata Cigliani in apertura di secondo quarto), l'Interclub tenta di darsi una scrollata con la capitana Borroni (anche stasera migliore tra le rivierasche),  in generale però Muggia non trova grandissimo feeling dal tiro perimetrale, tentando più volte conclusioni dai 6 e 75 che incontrano il ferro e non la retina. Ad ogni modo la Petrol Lavori riesce con pazienza a limare gran parte dello svantaggio e, grazie all'ottimo break di 11-0, a tornare in linea di galleggiamento a metà gara (25-30).

Muggia completa la rimonta al 25', quando Borroni infila l'appoggio al tabellone che regala il 34-34. In questa fase la manovra felsinea appare decisamente meno oliata rispetto all'inizio, affidandosi maggiormente alla verve di Cigliani piuttosto che ad azioni corali: l'Interclub ritrova sempre più fiducia, chiudendo ulteriormente le maglie difensive e arrivando a +4 sulla tripla della propria capitana allo scadere (46-42) di terzo quarto. Ma proprio nel momento più positivo per le rivierasche, la Meccanica Nova mostra i muscoli in apertura di ultima frazione: un parziale terrificante di 15-0 su lato ospite sembra mandare anzitempo i titoli di coda al PalAquilinia (46-57) ma, nuovamente, l'inerzia si ribalta come una frittata. Muggia torna a difendere fortissimo, Bologna non segna praticamente più e la Petrol Lavori trova la forza per tornare in vita: contro-parziale interno di 11-0 e overtime conquistato. Le padrone di casa però si spengono sul più bello,  stavolta in maniera definitiva: la Meccanica Nova va diverse volte in lunetta con una precisissima Leva, l'Interclub ha ancora un piccolo acuto, non sufficiente però per tornare a dar battaglia alle ospiti.

Petrol Lavori Muggia-Meccanica Nova Bologna 66-71 d.t.s. (9-21, 25-30, 46-42, 57-57)

Petrol Lavori Muggia: Meola, Borroni 27, S. Cergol 9, Cumbat 10, Primossi, J.Cergol 12, Fragiacomo 4, Cossutta n.e., Palliotto, Gabrovsek 4. All. Jogan

Meccanica Nova Bologna: Nannucci 2, Landi, Zanoli 16, Ruffo n.e., Crescenti n.e., Denti 3, Leva 8, Cigliani 17, Cesnaviciute 11, Costi 14. All. Piatti
Letto 365 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli