Domenica, 27 Febbraio 2011 13:32

Petrol Lavori, un altro passo verso il primo posto: battuta Bergamo

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Giulia Fragiacomo Giulia Fragiacomo

Muggia fa un ulteriore passo avanti nella marcia di avvicinamento

al primo posto matematico nel girone A2 di B D'Eccellenza: ad Aquilinia la Petrol Lavori regola la Lussana Bergamo col punteggio di 69-42 e già nel prossimo turno potrebbe blindare definitivamente la vetta della classifica in regular season, per quello che diventa il mini-obiettivo di questa parte di stagione.

Aldilà dello scarto abbastanza ampio, va detto che non è stata un'Interclub roboante per quaranta minuti di fila: le ospiti sono rimaste in gara per metà match, non lasciando scappare le padrone di casa che in qualche occasione hanno latitato al tiro (specie nel terzo quarto). E' stata la difesa, come di consueto, a fare le fortune di coach Jogan: con sufficiente duttilità nel pressare e nel far sentire il fiato sul collo alle dirette avversarie, le muggesane hanno costruito via via un parziale più largo e rassicurante, utile a tenere a debita distanza la generosa formazione di Monica Stazzonelli.

Si gioca alla pari nei primi tre minuti e mezzo: il 7-7 iniziale è frutto di un attacco già efficace in casa rivierasca, non ripagato però da una difesa che nelle prime fasi si lascia scappare qualche penetrazione avversaria di troppo. In un contesto dove il gioco diventa estremamente fisico e il metro arbitrale lascia correre su qualche contatto duro,  Muggia ha la capacità di premere difensivamente le portatrici di palla avversarie già a metà campo, costringendo la Lussana a perder spesso palla e a incontrare diversi problemi nelle linee di passaggio. La mano morbida e mortifera di Annalisa Borroni fa male a Bergamo, sotto di dieci lunghezze al 10' (24-14) e con l'handicap di perdere la guardia Tresoldi, sin lì positiva, per una brutta botta alla caviglia a inizio secondo quarto. La Lussana però non si perde affatto d'animo e, con un'ottima Carera da 6 punti in 180 secondi, riesce a rosicchiare qualche punticino di vantaggio a una Petrol Lavori imbrigliata per buona parte di frazione: il vantaggio interno rimane comunque immutato a metà gara, con il +10 che viene confermato anche alla seconda sirena.

In un terzo quarto di controllo, Muggia non incanta ma mette definitvamente la museruola alle avversarie, recuperando tanti rimbalzi e dando l'impressione di sovrastare Bergamo con la propria fisicità. Il 50-34 del 30' è il preludio alla fuga finale, in cui c'è il marchio dell'intero collettivo in casa Interclub. Con Lara Cumbat a giganteggiare in area ospite e Alice Palliotto a confermare l'ottimo stato di forma su entrambi i lati del campo, la Petrol Lavori diventa definitivamente padrona dell'inerzia e chiude la contesa con assoluta tranquillità.

 


Petrol Lavori Muggia - Lussana Bergamo 69-42 (24-14, 36-26, 50-34)

Petrol Lavori Muggia: Meola 1, Borroni 19, S.Cergol 6, Gherbaz 3, Cumbat 13, Fragiacomo, J. Cergol 13, Castellan, Cossutta 5, Palliotto 9. All. Matija Jogan

Lussana Bergamo: Lippolis, 3  Turrazzi 6, Cantamesse 2, Filippi 6, Tresoldi 4, Pizzi 6, Bolognini 5, Devincenzi 4, Penna, Carera 6. All. Monica Stazzonelli


Alessandro Asta
Addetto Stampa 1° squadra Petrol Lavori Muggia

Letto 518 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli