Venerdì, 27 Aprile 2012 14:33

Play-off A2 femminile, Petrol Lavori pronta

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Esserci è un privilegio, provarci è un obbligo morale.
Con la mente sgombra da qualsiasi tipo di pressione, per la Petrol Lavori è giunto il momento di affrontare la post-season: la convinzione, aldilà che
il più sia stato già fatto in questa stagione (e non ci prodigheremo mai di affermare come un campionato
difficile come la serie A2 sia stato “domato” brillantemente dalle rivierasche con largo anticipo), è che
Muggia arriva ai play-off promozione in uno status privilegiato. Partendo infatti dal presupposto che
un’eventuale uscita di scena al primo turno sarebbe abbastanza indolore, l’Interclub ha dalla sua parte
un’arma importante da utilizzare: la propria faccia tosta, utile a mettere in difficoltà formazioni
maggiormente corazzate (cosa peraltro vista in parecchi contesti quest’anno) che potrebbe giocare un
ruolo-chiave nell’economia della serie.
E’ evidente che il quarto di finale contro la Lucsa Systems Milano, affrontata pochi giorni fa ad Aquilinia,
rappresenti una sfida stimolante per la compagine di Matija Jogan: le meneghine sono riuscite a dare il
colpo di reni definitivo solo nel finale e, pur essendo squadra con notevole tasso tecnico, in qualche
frangente ha fatto fatica a sgusciare oltre le maglie difensive muggesane. E’ da questo punto di partenza
che la Petrol Lavori lancia il guanto di sfida verso la Pallacanestro Sanga, con lo scopo di rendere difficile
la vita a delle avversarie in un ottimo stato di forma che, grazie alla sapiente guida di coach Pinotti,
tenterà la scalata sino ai gradini più alti della post-season.
Massima attenzione dovrà inoltre essere riservata all’ ambito offensivo rivierasco: da un rapido controllo
statistico, Milano è stata la seconda miglior difesa del girone (solo S.Martino di Lupari ha fatto meglio),
attestandosi a nemmeno 52 punti subìti di media. Un ulteriore punto di forza per la Lucsa Systems che
Muggia dovrà essere brava a “esorcizzare” per lasciare pochi punti di riferimento alle avversarie.
In definitiva, un match durissimo in una gara-1 che da sola vale più di metà del passaggio alle semifinali:
all’ Interclub il compito di dimostrare di non essere capitata lì, per caso, in mezzo alle grandi squadre che
lotteranno per volare nella massima serie.
Si gioca al “Pala Aldo Giordani” domenica 29 aprile, palla a due alle ore 18.
Letto 380 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli