Stampa questa pagina
Domenica, 14 Ottobre 2012 09:34

Serie A2, la Petrol Lavori supera a fatica il Cignoli

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Borroni in azione Borroni in azione

Sofferenza, tanta sofferenza. Ma anche tanta, tanta gioia: sono questi gli stati d'animo di un'Interclub


che cancella rapidamente lo “0” in classifica e centra, alla seconda giornata, una vittoria che vale molto
di più dei due effimeri punti in graduatoria. L'OMC Cignoli Broni dimostra anche fuori casa il proprio
valore e costringe a un finale da brivido le rivierasche, abili a imporsi per 54-52 col rischio della beffa nei
secondi conclusivi: per la truppa di Matija Jogan va più che bene così, pur avendo tante cose da dover
limare sul campo ma dimostrando di avere nervi saldi nelle azioni più importanti.

Le ospiti possono forse recriminare per un secondo quarto non all'altezza della situazione che le ha costrette a inseguire sino
alla fine: nonostante questo, la formazione allenata da coach Fassina può tornare a casa con la
convinzione di essere già sulla buona strada, specie considerando di avere lo status di neo-promossa in
serie A2.
C'è buon equilibrio tra le due squadre durante il primo quarto: Broni tenta molto spesso la via delle
penetrazioni laterali, trovando favorevoli appoggi al canestro. Muggia finisce sotto di quattro lunghezze
al 7' (8-12) ma tiene duro in difesa e mette la freccia a fine frazione, con Borroni e Cumbat a regalare il
+1 rivierasco (15-14). Successivamente, la formazione muggesana è estremamente ispirata
offensivamente, con una gran varietà di soluzioni per mettere punti importanti in cascina: Primossi,
Ljubenovic e Meola danno il primo scrollone concreto al punteggio (27-16).

L'OMC fatica parecchio a
tentare di riequilibrare le sorti del match, perdendo diverse palle in pitturato a causa della pressione
difensiva dell'Interclub: è Pellegrino a provare a dare la sveglia alle compagne con un gioco da tre punti,
ma l'inerzia rimane completamente in mano delle padrone di casa, tambureggianti in ogni parte del
campo. A metà gara Muggia conduce per 33-22.
Le ospiti si dimostrano molto più reattive alla ripresa del match: Broni ricuce infatti buona parte dello
strappo con un break di 10-2 prevalentemente targato ancora da Pellegrino, concomitante con il quarto
fallo fischiato alla rivierasca Cumbat. La manovra muggesana, nonostante ci sia sempre Borroni a
prodigarsi a canestro, subisce una brusca frenata: la mano si raffredda ed è necessario un autentico
coniglio dal cilindro pescato da Primossi dalla lunga distanza per far respirare l'Interclub, sempre in
vantaggio ma solo di sei lunghezze (44-38 al 30').
Si registrano tanti sbagli da ambo le parti negli istanti iniziali di ultimo quarto: Muggia è lesta a
scardinare la difesa avversaria in un paio di occasioni con Ljubenovic e Borroni, tuttavia l'OMC rimane
ancorata alla partita, ancora a -6 a cinque dal termine (48-42). Il gap diminuisce ancor di più grazie a
una ottima Carù da sei punti di fila: l'Interclub sente il fiato delle avverarie sul collo, con un solo
punticino da preservare a cento secondi dalla fine (53-52). Con l'1/2 di Cumbat ai liberi, Broni ha due
possessi per piazzare l'exploit, tuttavia le conclusioni trovano solo il ferro: l'Interclub si salva al fotofinish,
brindando così i primi due sudatissimi punti di campionato.
Il tabellino.
Interclub Muggia-OMC Cignoli Broni 54-52 (15-14, 33-22, 44-38)
Interclub Muggia: Meola 2, Borroni 21, Primossi 7, Cumbat 3, Cergol 8, Richter n.e., Ljubenovic 11,
Palliotto 2, Moratto, Rosin n.e.. All. Jogan
OMC Cignoli Broni: Bergante 4, Zamelli 7, Besagni 4, Surkusa 6, Carù 8, Borghi, Tagliabue, Leva 6,
Zandalisini 5, Pellegrino 12. All. Fassina

Letto 482 volte
vicedirettore

Ultimi da vicedirettore

Articoli correlati (da tag)