Sabato, 09 Marzo 2013 23:21

Dnc: Jadran +19, Servolana -25

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
DNC - 21° TURNO
JADRAN FRANCO ROBERT TRIESTE 74
ISOGAS ARDITA GORIZIA 55
(17-16, 31-31, 48-41)


JADRAN FRANCO ROBERT TRIESTE: Spigaglia 2, Malalan 12, Bernetic, Ridolfi 2, Slavec 11, De Petris 6, M. Batich 3, Marusic 6, Ban 18, Franco 14. Coach Mura
ISOGAS ARDITA GORIZIA: Antena 2, D. Vecchiet 10, Scarel, Luppino 17, Bartolini 9, Zuliani 3, Basile 6, M. Vecchiet 5, Musulin 3, Fornasari. Coach D'Amelio
ARBITRI:
NOTE Tiri da 2: Jadran 17/39, Gorizia 11/32. Tiri da 3: Jadran 5/22, Gorizia 6/18. Tiri liberi: Jadran 25/28, Gorizia 15/19. Rimbalzi: Jadran 38 (24 difensivi, 14 offensivi), Gorizia 35 (30 difensivi, 5 offensivi). Usciti per 5 falli: M. Batich, M. Vecchiet. Assist: Jadran 4, Gorizia 1. Valutazione di squadra: Jadran 93, Gorizia 34.

L'Isogas Ardita Gorizia ha fatto soffrire la terza della classe del girone C di Dnc fino al terzo quarto (confermando di disimpegnarsi bene al cospetto delle big), ma tre triple prima e un po' di nervosismo nel finale l'hanno "stoppata" e così lo Jadran ha potuto continuare la sua striscia vincente. E alla fine i triestini hanno praticamente bissato il ventello rifilato ai goriziani già nella partita d'andata. I padroni di casa non sono stati belli come altre volte, denotando un approccio sottotono e meno agonismo (pagando anche l'assenza di Daniel Batich, fuori per un problema a un tendine). E hanno così incontrato delle difficoltà contro una squadra ben organizzata, vogliosa e capace di portarsi avanti (sul 37-31) nel terzo quarto. I plavi si sono però rimessi in carreggiata con tre triple, due di Peter Franco e una di Slavec. Nell'ultimo periodo di gioco i locali hanno serrato le fila in difesa e hanno aumentato la concentrazione, mentre gli ospiti hanno sentito maggiormente la pressione, cosa pagata sotto forma di tecnici a sfavore (non senza qualche protesta). Lo Jadran ha mostrato di avere la mano calda ai tiri liberi e questo ha comportato la debacle finale di un'Isogas, che ha comunque confermato di poter giocare bene. Lo Jadran, dal canto suo, va avanti ad occupare la terza piazza e rafforza la sua posizione in vista dei play-off anche in una giornata non brillante sotto il profilo del gioco. Magari anche questa è la conferma della qualità del gruppo carsolino, che ha potuto contare nel finale pure sulla verve del giovane Ridolfi.

 


GSA APU UDINE 95
SEROLANA OFM LUSSETTI 70
(23-18, 23-12, 20-18, 29-22)

GSA APU UDINE: Munini 22, Principe 4, Gatto 20, Confente 22, Barazzutti 13, Metz 3, Gambaro 6, Piani 3, Vischi, Zakelj 2. All. Paderni
SEROLANA OFM LUSSETTI: Totis 11, Godina 10, Moschioni 16, Crevatin 17, Cerniz 7, Macoratti 4, Sculin, Ferhatbegovic La Sorte 5, Zanini, Gori. All. Bisca
ARBITRI: Giulia Sartori e Matteo Urpi.
NOTE Partita giocata a Cussignacco. Tiri da 2: Udine 24/35, Servolana 18/43. Tiri da 3: Udine 11/25, Servolana 9/26. Tiri liberi: Udine 14/17, Servolana 7/13. Rimbalzi: Udine 46, Servolana 27. Nessuno uscito per cinque falli. Valutazione di squadra: Udine 133, Servolana 69.

Letto 614 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Marzo 2013 21:52

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli