Domenica, 13 Maggio 2012 21:15

Dnc, Jadran in semifinale

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto Lako Foto Lako
DNC (DIVISIONE NAZIONALE C)
PLAY-OFF C

JADRAN QUBIK CAFFE' 91
ALBA CORMONS 54

JADRAN QUBIK CAFFE': D. Batich 31, Ban 23, Slavec 5, Skerl 5, Marusic 6, Peter Franco 3, Spigaglia 8, Malalan 4, Bernetich 3, M. Batich 3. Coach Vatovec
ALBA CORMONS: Franz 6, Quargnal 2, Cucut 6, Geremini, Andrea Franco 9, Coceani 10, Simcic 3, Muz 4, Raccaro 5, Biasizzo 9. Coach Cittadini
ARBITRI: Verolino di Ciampino (Roma) e Ringoli di Roma.
NOTE Quarti: 24-9, 49-29, 68-38.

Lo Jadran bissa la prestazione di gara1 e fa valere il fattore di campo ai danni dell'Alba Cormons. I plavi conquistano in tal modo l'accesso alla semifinale dei play-off, in cui affronteranno la Gemini Venezia (reduce da ben 12 successi di fila) al meglio delle tre sfide. I triestini avranno nuovamente dalla loro il fattore campo, essendo arrivati secondi (solo Marghera potrebbe far valere il peso del primo posto nell'eventuale finale): debutto sabato 19 a Trieste, ritorno mercoledì 23 a Venezia, eventuale bella a Trieste il 26 maggio. Quanto alla terza sfida con Cormons, il peso dei pronostici della vigilia era sulle spalle dello Jadran. Questi si è presentato concentrato per cercare di dare subito la sua impronta al match e togliere sicurezze agli isontini. Sconfitti che non sono andati a segno nelle prime sei azioni e questo ha subito dato un taglio al match a livello psicologico. I padroni di casa non hanno dato nuovamente la possibilità agli avversari di trovare il ritmo giusto e hanno via via aumentato il loro vantaggio tra il 5' e la fine del primo quarto e poi nel secondo round. Danjel Batich e Borut Ban hanno fatto il bello e il brutto tempo, realizzando rispettivamente 31 e 23 punti. Il primo ha fatto registrare 7/9 da 2, 4/6 da tre e 5/6 ai liberi, chiudendo con un 41 di valutazione grazie anche ai rimbalzi e ai falli conquistati e alle palle recuperate. Batich e Ban hanno chiuso il primo tempo con 17 e 16 punti così da far spiccare il volo alla loro squadra. L'assenza di Ban mercoledì si era fatto sentire su uno Jadran, che si era innervosito strada facendo. La compagine del capoluogo regionale ha chiuso stavolta con una valutazione complessiva di 116, a cui fa da contraltare il 37 di valutazione di Cormons. Trieste ha svettato nei rimbalzi, che le ha permesso di non concedere secondi tiri agli ospiti. I ragazzi di coach Cittadini sono poi cozzati sulla buona difesa di casa e al tempo stesso sono stati puniti dalla mano calda degli alabardati, abili a ripartire in velocità.
Letto 522 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli