Sabato, 12 Novembre 2011 22:35

Dnc, la Lussetti si arrende a Limena, Bor corsaro

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Coach Mauro Trani Coach Mauro Trani

Così le squadre triestine impegnate sui vari parquet.

 

I.T.EL. LIMENA 92
SERVOLANA OFM LUSSETTI 84
I.T.EL. LIMENA: Nanti 11, Fagiuoli 6, Lovisetto 10, Tasca 20, Ortolan 5, Schievano, Boldini n.e., Volpato 32, Simonaggio n.e., Vit 8. Coach Rebellato
SERVOLANA OFM LUSSETTI: Cacciatori 3, Giannotta 17, Pozzecco 22, Dagnello 16, Furlani, Totis 2, Dagri n.e., Crevatin 24, Godina, Cuperlo. Coach Trani
ARBITRI: Brocca di Venezia e Dori di Mirano (Venezia).
NOTE Quarti: 14-21, 42-41, 64-64. Tiri da 2: Limena 35/50, Servolana 23/38. Tiri da 3: Limena 3/15, Servolana 6/17. Tiri liberi: Limena 13/17, Servolana 20/27. Usciti per 5 falli: Volpato e Cuperlo.

Si ferma a Limena la corsa della Lussetti Servolana dopo ben cinque vittorie consecutive. I triestini, escono, infatti,
sconfitti dalla difficile trasferta in casa della ITEL Limena, vittoriosa soprattutto grazie ad una super prestazione del loro
leader Volpato (32 punti alla fine dei conti).
Partenza a razzo per la Servolana che grazie al tandem d’attacco Dagnello/Giannotta (19 punti in due nella prima
frazione) piazzano il primo break di 2-13 dopo poco più di quattro minuti. La musica non cambia di molto nel resto del
periodo che si chiude sul +7 per la Lussetti (14-21 al 10’), che però deve rinunciare a Godina, uscito per infortunio a
causa di un brutto taglio alla bocca provocatogli in uno scontro di gioco.
L’uscita di Godina cambia le sorti del match soprattutto sotto le plance, dove il lungo di casa Volpato sembra non aver
rivali. Ne approfittano così veneti che recuperano in una manciata di minuti il gap e ribaltano l’inerzia della gara in suo
favore trovando il massimo vantaggio sul +7 dopo poco più di metà frazione (31-24 al 16’).I ragazzi di Trani, non vogliono
ancora mollare e grazie ad un paio di canestri da fuori di Crevatin, tornano in scia dei padroni di casa riportandosi ad una
sola lunghezza prima della pausa lunga (43-42 al 20’).
Nel terzo quarto vige l’equilibrio con piccoli mini-break per parte; il periodo si chiude in perfetta parità sul 64-64.
La musica non cambia anche per gran parte dell’ultima e decisiva frazione: a quattro minuti dalla fine Crevatin piazza la
tripla del sorpasso sul 76-77 ma di lì in poi il Limena chiude le saracinesche in difesa ed in attacco sfrutta la mole di
Volpato che aiuta a piazzare un pesante break di 8-1 in soli due minuti (84-78 al 38’). Il match sembra compromesso ma
la Servolana non vuole ancora cedere e si riporta nuovamente a due lunghezze di distacco a meno di due minuti dal
termine (84-82). È l’ultimo accenno, però, dei triestini che nelle ultime azioni non riesce a trovare più con continuità la via
del canestro subendo così l’iniziativa dei padroni di casa che con un ultimo break a favore di 8-2 chiude la pratica
portando a casa due punti fondamentali.
Buone le prove di Giannotta (con un bel 31 di valutazione finale), di Crevatin (20 punti con il 91% al tiro) e del solito
Pozzecco (22 punti e 4 assist).
Prossimo turno, sabato 19 novembre alle ore 20.30 alla Palestra Don Milani, in via Alpi Giulie 29, contro la Caf

 

SAN VITO-SANTOS 106-69

Boz Sei San Vito al Tagliamento: Perraro 10, Franzin 12, Guadagni 7, Cristante 7, Brun 7, Gaglianone 8, Del Gobbo 7, Gilzene 19, Bertin 4, Antoniolli 9, Henderson 16. All. De Stefano.
Santos Trieste: Perotti 9, Lazzari 5, Crocenzi 2, Nacini 12, Contento 10, Mezzina 12, Dolce, Bembich 3, Zamboni, Crevatin 16. All. Albanese
Arbitri: Gorlato di Gorizia e Dagri di San Lorenzo Isontino.
Parziali: 23-16; 58-27; 87-52

 

RONCHI-BOR RADENSKA/IL PANE QUOTIDIANO 71-77

BOR: Bole 1, Madonia 14, Crevatin 3, Štokelj 2, Meden 14, Burni 16, Zanini 2, Sosič 12, Fumarola 13, Devčič n.e. All. Popovič.

 

MUGGIA VENEZIA GIULIA 79
DON BOSCO 68

MUGGIA VENEZIA GIULIA: Carlin 3, Catenacci 20, Cumbat 4, Marchesan 5, Schina 9, Pieri 9, Dolcetti n.e., Germani 6, Gordini 6, Ciacchi 17 Scocchi n.e. Coach Bartoli
DON BOSCO: Teghini 18, Fortuna, Pobega 2, Lazar 4, Bonetta 19, Urbani 11, La Sorte, De Petris 4, Zecchin n.e., Martignago 5, Polvi 5, Norbedo n.e. Coach Praticò
ARBITRI: Cetin e Occhiuzzi di Trieste.
NOTE Quarti: 19-16, 37-42, 55-51.

Letto 695 volte Ultima modifica il Domenica, 13 Novembre 2011 14:35

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli