Domenica, 30 Marzo 2014 19:57

Dnc, lo Jadran vince al supplementare e torna in vetta

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

In Dnc lo Jadran vince a Padova.

VIRTUS BASKET BROETTO COSTRUZIONI PADOVA 69
JADRAN FRANCO ROBERT TRIESTE 72
(dopo un tempo supplementare)
VIRTUS BASKET BROETTO COSTRUZIONI PADOVA: Schiavon 2, Gasparello 2, Sabbadin 15, Visentin 3, Salvato 12, Gallocchio 2, Di Fonzo 13, Roin 13, Peghin n.e., Mancini 7. Coach Friso
JADRAN FRANCO ROBERT TRIESTE: D. Batich 4, Ban 28, De Petris 17, Franco 3, Malalan 1, M. Batich 2, Slavec 5, Marusic 10, Ridolfi 2, Leghissa n.e. Coach Mura
ARBITRI: Ghirardini di Mirano (Venezia) e Fior di Noale (Venezia).
NOTE Quarti: 13-18, 30-34, 43-49, 60-60.

"Due piccioni con una fava" per lo Jadran Franco Robert, che - in occasione del ventiquattresimo turno di campionato - ha sbancato il parquet di Rubano dopo un supplementare e si è insediato nuovamente in vetta al girone C di Dnc, vista la concomitante sconfitta di Mestre a Oderzo per 83-80. Triestini e mestrini sono appaiati, ma i primi hanno dalla loro la differenza canestri. E hanno ora il destino nelle loro mani; futuro che li vedrà nelle ultime due uscite della regular season affrontare Arzignano in casa e Montebelluna fuori con l'obiettivo di vincere entrambe le volte. Mestre avrà invece Rimini in terra veneta e Bertinoro in trasferta. La giovane Broetto si è mostrata avversaria decisamente tosta, che ha sempre reso la vita difficile allo Jadran negli ultimi anni. I plavi hanno incontrato le loro belle difficoltà tanto da commettere qualche sbavatura, ma si sono affidati in primis alla mano calda di Ban e a lavoro di Marussich e De Petris sotto i tabelloni per constratare le velleità della terza forza del raggruppamento, forte tra l'altro della seconda difesa alle spalle proprio dei giuliani. Questi hanno messo sul piatto della bilancia anche voglia e carattere e sono riusciti a stare a lungo avanti, ma con piccoli vantaggi (al massimo +5). Divari sempre ricuciti dai locali e gara sempre equilibrata. Gara nervosa e difficile con entrambe consapevoli che poteva essere l'ultima spiaggia per la vetta (l'unica che dà l'accesso diretto al salto di categoria).

Letto 456 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli