Venerdì, 09 Gennaio 2015 08:45

Don Bosco, minibasket in crescita

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nella fervida attività giovanile dei Salesiani Don Bosco, un'importante parentesi la merita il settore minibasket.
E chi può esserci meglio di Marco Legovich, vice allenatore della prima squadra nonché “factotum” delle giovanili, per parlare di questa categoria? Il coach classe 1992 è impegnato anche con i cestisti più piccoli insieme a Luca Panarella che, a diciott'anni, oltre a giocare in Serie C2 si suddivide anche sulla panchina del centro minibasket. “Facendo una prima analisi, mi piace sottolineare il fatto di aver terminato la prima fase come seconda squadra nel nostro girone: con gli Aquilotti, ovvero nati nel 2004, abbiamo perso solamente contro l'Azzurra, peraltro di dieci punti. Per il resto, contro le altre formazioni come Nuova Libertas Tergestina, Dardi e Pallacanestro Trieste B, siamo riusciti a vincere. Attualmente, seguiamo i centri minibasket Chiadino e CMT (letteralmente Centro Mini Talents, ndr) e sono contento perchè ho visto progressi rispetto all'inizio della stagione e soprattutto i ragazzi sono svegli e partecipativi nelle sedute di allenamento”. L'obiettivo da perseguire nel 2015 è piuttosto chiaro: “ci suddividiamo fra Chiadino e il PalaBunker in via dell'Istria, con il chiaro obiettivo di portare al Don Bosco i ragazzi una volta terminato il percorso nel minibasket. Il tutto per dare linfa e sfogo alla prima squadra, che sta già accogliendo diversi prodotti del settore giovanile”. Uno sguardo alla seconda fase: “chiudiamo la prima parte di stagione con un bilancio di tre vittorie e una sconfitta; in questa fase successiva, affronteremo delle squadre davvero competitive come Arcobaleno, Azzurra, Pallacanestro Trieste A, Barcolana e Tigrotti. Vogliamo comunque giocarci le nostre possibilità, siamo consapevoli che Azzurra e Pallacanestro Trieste A sono le favorite: un terzo o quarto posto potrebbe essere molto soddisfacente per noi e per il lavoro che stanno facendo i ragazzi. Peraltro, abbiamo intenzione di partecipare ad un torneo in Italia fra aprile e maggio: a breve sapremo la nostra destinazione”.

LIFE NUOVO SPONSOR SALESIANO

Il 2015 si apre con un'altra buona notizia, per il Don Bosco Trieste: grazie al buon lavoro del direttore sportivo Guido Scabini, il “Green Pool” si allarga ulteriormente. Una nuova azienda è infatti entrata a far parte del gruppo che sostiene la società salesiana: si tratta del Life Cafè di Piazza Cavana 1, che ha deciso di vestirsi di neroverde per il 2015. Un contributo fondamentale per la seconda parte della stagione salesiana e la testimonianza di come il lavoro e l'impegno profuso da parte di tutto l'entourage del Don Bosco non sia passato inosservato all'interno del telaio aziendale cittadino. Un benvenuto a Life Cafè nel Green Pool!
Letto 526 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli