Sabato, 30 Aprile 2011 22:21

Serie C: Lussetti promossa, bene Jadran, male il Bor

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Vincono Jadran e Lussetti, perde il Bor.

I tabellini.

SERIE C DILETTANTI

 

JADRAN QUBIK CAFFE’ TRIESTE 64
VIRTUS BASKET BROETTO COSTR. PADOVA 48

JADRAN QUBIK CAFFE’ TRIESTE: Tomasini 9, Oberdan 2, Ban 19, Slavec 6, Marusic 9, Franco 6, Floridan, Bernetic, Malalan 2, Cohen 11. Coach Vatovec
VIRTUS BASKET BROETTO COSTR. PADOVA: Guevarra 2, Sfuggente 5, Taffara, Cominato 8, Crestanello 3, Braggion 8, Zonta 1, Mancini 9, Sabbadin 10, Romeres 2. Coach Rebellato
ARBITRI: Coffetti di Bergamo e Maccagni di Erba (Como).
NOTE Quarti: 14-6, 30-15, 48-28.
Lo Jadran parte con buon piglio, prende in mano il pallino del gioco e lo tiene saldamente in mano. Ferrea la sua difesa e al 35’ conduce per 61-36. Nel finale molla parzialmente e i padovani accorciano le distanze, complici un paio di triple.

 

SERIE C REGIONALE

 

SERVOLANA OFM LUSSETTI 99
UBC LATTE CARSO UDINE 97

(dopo due tempi supplementari)

Si festeggia con una vittoria al cardiopalma la promozione della Lussetti Servolana in Serie C Dilettanti, dopo una
battaglia durata quasi due ore e ben due tempi supplementari.
Partono contratti i padroni di casa che sentono il peso di dover far bela figura davanti al numerosissimo pubblico accorso.
Ne approfittano così gli ospiti che mettono il naso avanti sul 6-9 dopo metà periodo. I triestini, però, cominciano ad
ingranare e ribaltano subito il trend dopo i primi dieci minuti (21-16 al 10’).
Cambia di poco la musica nella seconda frazione con continui mini-break per parte ma negli ultimi due minuti del primo
tempo Pozzecco e soci aumentano il gap fino alle 10 lunghezze prima della pausa lunga (42-32 al 20’).
Al ritorno in campo ci si aspetta la chiusura della pratica da parte della Lussetti, ma così non è… Gli ospiti ribaltano
nuovamente le sorti del match e con un break di 7-20 si portano sul +3 dopo otto minuti del quarto. Coach Bisca chiama
time-out e grazie a quattro canestri consecutivi e tre palloni recuperati di fila, i servolani si portano all’ultima frazione
nuovamente sul +5 (57-52 al 30’).
Il margine resta invariato fino a due minuti dal termine dove l’orgoglio rimette l’UBC in partita riportandoli sul -2 a soli venti
secondi dal termine (70-68). Comincia la prima lotteria di tiri liberi e si arriva sul 73-70 a soli 12 secondi dal termine con la
palla in mano agli ospiti. Rovere trova la bomba della disperazione che impatta il match e negli ultimi secondi rimasti la
Servolana spreca l’ultimo attacco… è Overtime!
Gran equilibrio nel primo supplementare fino alle due triple consecutive del solito Rovere che porta avanti i suoi di 3.
Cacciatori segna con fallo e pareggia e si arriva sul 86-86 a 12 secondi dalla fine con la Lussetti in attacco. Pozzecco sul
tiro prende il rimbalzo d’attacco ma dalla lunetta fa 1/2 con ancora 5 secondi da giocare. Il latte Carso corre in attacco e
sullo scadere trova il regalo delle giacchette grigie che manda in lunetta Gambaro. Il friulano però segna solo il libero del
pareggio, ed arriva così il secondo overtime.
Altro supplementare ma la musica non cambia anche se gli ospiti resta in campo in quattro. Sul 98-95 e con la palla in
mano sembra che Medizza e compagni riescano chiudere la partita, ma il canestro sembra stregato. Ne approfittano così
i friulani che anche grazie ad un altro regalo arbitrale, vanno in lunetta con Rovere che ha a disposizione ben 3 liberi a
sette secondi dalla fine. Ne segna soltanto e sul ribaltamento di fronte Giannotta subisce fallo e fa 1/2 dalla linea della
verità (99-97). Ormai non c’è più tempo per un’altra azione ed i friulani vedono sfumare la vittoria: i triestini possono così
festeggiare nel migliore dei modi la promozione in Serie C Dilettanti davanti al proprio pubblico, dopo una vera e propria
battaglia.
Poi comincia la festa: tutti sotto la doccia e sotto fiumi di spumante... La Servolana è la regina incontrastata della C
Regionale!
Prossimo turno sabato 5 maggio alla ore 20.30, alla Palestra Don Milani in via Alpi Giulie 29, contro la Credifriuli
Cervignano.

 

BOR RADENSKA 72
STIP RORAIGRANDE 77

BOR RADENSKA: Bole 10, Madonia 23, Crevatin 12, Stokelj 6, Burni 9, Medizza 4, Bocciai, Zanini 4, Pipan, Fumarola 4, Pertot, Devcic. Coach Popovic
STIP RORAIGRANDE: Dus, Cipolla 23, Gelormini 9, Carrer, Varuzza 2, Bellanca 5, F. Pivetta 10, Virgili 3, Piovesana 4, Prince 21, R. Pivetta n.e., Vincenzutto n.e. Coach Longhin
ARBITRI: Trombin di Cervignano del Friuli e D’Agostino di Fiumicello.
NOTE Quarti: 16-17, 27-33, 49-42.

Letto 527 volte Ultima modifica il Domenica, 01 Maggio 2011 14:09

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli