Sabato, 30 Gennaio 2016 22:22

Serie C, derby corsari per Breg e Servolana

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Una fase della gara d'andata tra Breg e Bor Una fase della gara d'andata tra Breg e Bor

Due derby nella Serie C Silver. E sono due vittorie in trasferta.


BOR RADENSKA                                       67
BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE     81

(20-23, 36-35, 47-60)
BOR RADENSKA: Bole 5, Basile 10, Devcic 6, Crevatin 4, Scocchi 11, Doz 4, Sosic 4, Tomaz Daneu 6, Marusic 13, Mozina 4, Albanese. All.: Oberdan
BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE: Carra 19, Mattiassich, Zobec 2, Pigato 13, Slavec, Strle 4, Vecchiet 6, Semec, Cigliani 29, Crismani 5, Gelleni 5. All.: Krasovec
ARBITRI: Sagues e Schiano Di Zenise di Trieste.

Primi due quarti con il Breg prevalentemente avanti e proprio in chiusura di primo tempo il Bor mette il naso avanti. Nel terzo gran parziale ospite (11-25), complice il calo locale. La "frittata è fatta" per i locali, a cui non basta giocarsela alla pari negli ultimi 10' per impensierire la vittoria avversaria.

EPPINGER DON BOSCO                    69
SERVOLANA O.F.M. LUSSETTI        71

(14-24, 21-17, 22-9, 12-21)
EPPINGER DON BOSCO: Carlin 5, Fragiacomo, Spanghero, Zanini 4, Schina 18, Nicholas Spolaore, Gordini 9, Catenacci 2, Christian Spolaore, Alberto Grimaldi 31. Coach Daris
SERVOLANA O.F.M. LUSSETTI: Marco Grimaldi 4, Pobega 12, Gori 6, Floridan, Zecchin 4, Dellosto 6, Godina 10, Vidmar 3, Bossi 3, Palombita 23. Coach Bartoli
ARBITRI: Penzo di Trieste e Chenich di Trieste.

La serie positiva del Don Bosco si ferma come da tradizione in un derby. Inizio positivo per la Servolana al cospetto di un avversario invece dalla partenza difficile. I salesiani si ripigliano e vanno sul  più cinque nel terzo round, ma non concretizzano a dovere e gli ospiti castigano la loro prova non ideale.

Altri risultati: Fagagna-Geatti Basket Time 71-67, Latisana-Pordenone 79-70, Campoformido-Romans 63-79.

 

SERIE C GOLD


UNIONE BASKET GUERRIERO PADOVA   48
S Z JADRAN TRIESTE                                     75
(13-18, 16-21, 11-16, 8-20)
Unione Basket Padova: Matteo Coppo, Luca Toniato, Giovanni Pagotto 4 (1/5, 0/2), Mirko Maric 7 (1/2, 1/4), Samuele Zandona' 2 (1/1 da due), Pietro Vettore, Orso Maria Panaccione, Giacomo Rappo 8 (2/5, 1/2), Gianluca Germani 7 (2/3, 0/1), Sabbadin 7, Dimitri Klyuchnyk 13 (3/7 da due), N.E.: Andrea Menegolli. All.: Imbimbo
Tiri Liberi: 18/25 – Rimbalzi: 32 25+7 (Dimitri Klyuchnyk 7) – Assist: 12 (Giovanni Pagotto 5)
Sz Jadran: Matija Batich 8 (1/2, 2/5), Patrick Kojanec, Borut Ban 20 (6/10, 2/4), Martin Ridolfi 9 (4/4, 0/7), Simon Cettolo 2 (1/1 da due), Carlo De Petris 10 (5/10 da due), Aleksander Daneu 8 (1/1, 2/7), Ilja Kocijancic 2 (-, 1:2, -), Velikonja Grbac 8 (3:5, 1:7, 1:2), Stanko Rajcic 8 (4/5 da due). All.: Mura
Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 43 31+12 (Aleksander Daneu 7) – Assist: 12 (Matija Batich, Borut Ban 3)

Netta vittoria per lo Jadran al palasport patavino Ca' Rasi in occasione della terza di ritorno della serie C Gold Veneto/Fvg (veneti già battuti all'andata). Missione compiuta per i plavi, che puntavano a rinsaldare la classifica negli scontri diretti sfruttando l'altro un roster meno condizionato dagli infortuni (utili ovviamente le maggiori rotazioni a disposizione) e l'entusiasmo per il ritrovato successo sette giorni prima. Una difesa aggressiva limita l'attacco di Padova, normalmente più foriero di punti e stavolta incapace di dare il là ad una reazione. Partita controllata dai giuliani, ora settimi assieme ad Arzignano a quota 16 in un lotto di 14 squadre.

 

 

Letto 355 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Febbraio 2016 22:03

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli