Domenica, 06 Novembre 2011 13:49

Serie C, festa per tutti. Cade solo il Venezia Giulia nel derby

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Borut Ban dello Jadran: per lui 20 punti. Foto Lako Borut Ban dello Jadran: per lui 20 punti. Foto Lako

In serie C vittorie per Lussetti, Jadran, Santos, Breg (nel derby col Venezia Giulia),

Bor e Don Bosco. Praticamente un enplein. Meglio di così insomma non poteva andare il sabato per il basket triestino. Il dettaglio.

 

 

SERVOLANA OFM LUSSETTI 87
TREVISAN CONF. LATISANA 58
SERVOLANA OFM LUSSETTI: Dagnello 27, Pozzecco 24, Cuperlo 2, Godina 5, Crevatin 9, Giannotta 12, Cacciatori 8, Furlani, Totis, Dagri n.e. Coach Trani
TREVISAN CONF. LATISANA: Celotto 7, Deana 6, Moretti 9, Franco 17, Moretuzzo 4, Castaldo 11, De Simon 4, Martielli n.e., Franzon n.e., De Candido n.e. Coach Romanin
ARBITRI: Ravagnan di Chioggia (Venezia) e Rivron di Gradisca d'Isonzo (Gorizia).
NOTE Quarti: 21-25, 25-10, 26-11, 15-12. Tiri da 2: Servolana 26/52, Latisana 23/52. Tiri da 3: Servolana 8/11, Latisana 2/13. Tiri liberi: Servolana 11/18, Latisana 6/10. Uscito per 5 falli Castaldo.

La buona partenza non coincide con un "finale" positivo e così Latisana si arrende alla Don Milani di Altura per 87-58 alla Servolana Lussetti Ofm. Gli ospiti partono con un quintetto piccolo, lasciando fuori Andrea Franco, e hanno appunto un buon impatto sul match a differenza dei padroni di casa, che lasciano "la testa negli spogliatoi". I padroni di casa, però, cambiano ritmo già nel secondo quarto, quando serrano la difesa e concedono solo dieci punti agli avversari. E nel terzo round, inevce, la differenza viene fatta dall'attacco locale, trascinato da Gianluca Pozzecco con quattro bombe consecutive. Per lui, alla fine, i punti saranno 24, "battuto" solamente dal ventenne Dagnello (l'altro match winner con 27 punti). Con le triple di Pozzecco la Servolana piazza l'allungo decisivo, arrivando sul +22. Cosa che la mette nella condizione di affrontare la parte conclusiva del match in tutta tranquillità. E anzi non si limita a gestire, ma riesce ad allungare ancora il passo. Una vittoria (la quinta) che rappresenta un altro mattoncino verso la salvezza, obiettivo posto a 23-24 punti. "Tutto quello che arriverà, tanto di guadagnato - commenta il direttore sportivo Roberto Ciriello - ma ricordiamoci che siamo giovani per quanto abbiamo dimostrato di starci in questa categoria. Questa affermazione vale triplo visto che non ci giocheremo la salvezza con Jadran o Marghera". Latisana, dal canto suo, mette sul piatto della bilancia una prova sottotono, ma viene condizionata sicuramente da una condizione non ottimane visto che ha alcuni giocatori al rientro da infortuni e perciò non al top.

JADRAN QUBIK CAFFE' 67
LADURNER MARGHERA 60
JADRAN QUBIK CAFFE': Ban 20, Franco 11, Malalan 8, D. Batich 17, Spigaglia 6, Marusic 2, Slavec 3, Flordian n.e., Bernetic n.e., M. Batich n.e. Coach Vatovec
LADURNER MARGHERA: Babetto 4, Stzlaistze 5, Liberalato 2, Zanovello 4, Bordignon 12, Ruffo 2, Voltolin 8, Marini 23, Rigo n.e., Milella n.e. Coach Rubini
ARBITRI: Perabò di Martignacco e Andretta di Udine.
NOTE Quarti: 20-15, 38-29, 50-45. Tiri da 2: Jadran 13/30, Marghera 15/32, Tiri da 3: Jadran 8/26, Marghera 5/22. Tiri liberi: Jadran 17/20, Marghera 15/19. Uscito per 5 falli: Voltolin.


SANTOS TRIESTE 62
FERROLUCE ASAR ROMANS 59
SANTOS TRIESTE: Lazzari 5, Nacini 17, Contento 8, Mezzina n.e., Dolce 6, Furlan n.e., Bembich 10, Castriota, Zamboni, Crevatin 16, Crocenzi n.e., Mian n.e. Coach Albanese
FERROLUCE ASAR ROMANS: Pinuzzi 5, Tomat 23, Gaggioli 8, Brumat n.e., Ravasin 2, Mazzitelli, Dreas 4, Valentinuz 6, Amato n.e., Gennaro 11. Coach Zucca
ARBITRI: Badarac di Pasiano di Pordenone e Meneguzzi di Pordenone.
NOTE Quarti: 17-10, 29-28, 44-46.

Il Santos conferma di esprimersi meglio tra le mura casalinghe e supera Romans al termine di un match combattuto.

 

BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE 91
MUGGIA VENEZIA GIULIA 74
BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE: Schillani 4, Grimaldi 4, Visciano 10, K. Ferfoglia 9, Robba 9, Giacomi 18, S. Ferfoglia 7, Semec 2, Nadlisek n.e., Klarica 28. Coach Krasovec
MUGGIA VENEZIA GIULIA: Carlini 18, Catenacci 2, Cumbat, Marchesan 2, Schina 18, Pieri 6, Germani 7, Gordini 13, Ciacchi, Scocchi 8, Spanghero. Coach Bartoli
ARBITRI: Sagues e Cociani di Trieste.
NOTE Quarti: 24-22, 30-19, 15-16, 22-17.

Il Muggia Venezia Giulia è andato incontro a quello che sapeva alla vigilia: una mission impossible. E infatti il Breg ha fatto valere la sua maggiore qualità.

 

BOR RADENSKA/IL PANE QUOTIDIANO 80
VENUTI TARCENTO 69
BOR RADENSKA/IL PANE QUOTIDIANO: Bole 3, Madonia 12, Stokelj 2, Gallocchio, Meden 16, Burni 9, Zanini 2, Sosic 20, Fumarola 7, Devcic. Coach Popovic
VENUTI TARCENTO: Maroello, Munari 27, Mecchia, Gozzi 3, Antena 15, Pappalardo, Gabricci 6, Martinelli 2, Bellina 7, Bruss 9, Tomic. Coach Bettarini
ARBITRI: Verardo di Porcia e Serafino di Sacile.
NOTE Quarti: 16-17, 40-22, 58-42.

Buona prova del Bor Radenska/Il Pane Quotidiano al cospetto di un avversario ostico. Ospiti che incappano però - nell'occasione - in alcune defaillance difensive nel secondo quarto, ben sfruttate da un team espressosi su buoni livelli (abile, poi, a gestire il vantaggio).

 

DON BOSCO 84
BASKET TIME UDINE 59
DON BOSCO: Scutiero 8, Teghini 10, Fortuna 3, Pobega 4, Lazar 3, Bonetta 25, Urbani 10, Bon 3, De Petris 6, Zecchin 10, Polvi, Norbedo 2. Coach Praticò
BASKET TIME UDINE: Puto 6, Tuzzi 1, Munno 7, Gaddi, Favret 9, Degano 7, Springolo 3, Versolato 3, Battistig 8, Pitis 11, Floreani 4. Coach Burzio
ARBITRI: Gorlato di Gorizia e Dagri di San Lorenzo Isontino.
NOTE Quarti: 15-15, 35-29, 60-43.

Il Don Bosco rompe il ghiaccio e conquista la prima vittoria stagionale con un netto allungo nel secondo tempo.

Letto 584 volte Ultima modifica il Domenica, 06 Novembre 2011 13:55

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli