Domenica, 30 Ottobre 2011 13:29

Serie C, il Bor piega nel derby il Don Bosco. Lussetti vittoriosa

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Marko Meden del Bor. Foto Lako Marko Meden del Bor. Foto Lako

In serie C2 vitorie triestine per Breg, Muggia, Bor. I tabellini.

 

BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE 90
ACLI SUPER SOLAR SAN DANIELE 55

BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE: Schillani 4, Bozic, Grimaldi 23, Visciano 13, Robba 9, Giacomi 2, Samec 6, Bazzarini n.e., S. Ferfoglia 8, Nadlisek, Klarica 25. Coach Krasovec
ACLI SUPER SOLAR SAN DANIELE: Pellarini 2, Colutta 3, Foscariello 8, Bellese, Campanotto 18, Ildefonso 10, Attico 6, Gaspardo, Bierti 7, Rosso 1. Coach Zanon
ARBITRI: Fabris di Mossa e Morassutti di Gradisca d'Isonzo.
NOTE Qaurti: 19-18, 42-32, 68-44.

Un Breg costante gioca su buoni ritmi, mentre il San Daniele cala decisamente nel secondo tempo.

 

MUGGIA VENEZIA GIULIA 72
ASAR FERROLUCE ROMANS 46
MUGGIA VENEZIA GIULIA: Carlin 14, Catenacci 10, Cumbat 2, Marchesan, Spanghero, Schina 13, Delise 2, Pieri 16, Germani 7, Gordini 2, Ciacchi, Scocchi 6. Coach Bartoli
ASAR FERROLUCE ROMANS: Tomat 4, Gaggioli 13, Brumat, Costa, Ravasin, Mazzitelli 2, Dreas 15, Valentinuz 2, Bullara 2, Amato, Gennaro 8. Coach Zucco
ARBITRI: Trombin di Cervignano del Friuli e D'Agostino di Fiumicello.
NOTE: Quarti: 22-12, 16-26, 12-6, 22-2.

Romans tiene botta per metà gara al Muggia Venezia Giulia (38-38 all'intervallo lungo) e poi non trova più il canestro, realizzando solamente otto punti negli ultimi due quarti.

 

DON BOSCO TRIESTE 66
BOR RADENSKA/IL PANE QUOTIDIANO 89
DON BOSCO TRIESTE: Scutiero 14, Teghini 16, Fortuna 7, Pobega 4, Bon 2, Sauro 5, Polvi, Norbedo 4, Lazar 14. Coach Praticò
BOR RADENSKA/IL PANE QUOTIDIANO: Bole 2, Madonia 20, Crevatin 2, Stokelj 3, Gallocchio 2, Meden 19, Burni 12, Zanini 8, Sosic 15, Fumarola, Pertot, Devcich 6. Coach Popovic
ARBITRI: Pellicani di Ronchi dei Legionari e Vatta di Trieste.
NOTE Quarti: 16-20, 39-48, 53-74.

Un Bor più compatto appare determinato al cospetto di un Don Bosco incompleto e va in crescendo.

 

SOLAI CARNIA TOLMEZZO-SANTOS  69-56
CERVIGNANO-TARCENTO 58-60
ARDITA GORIZIA-LATTE CARSO UDINE 76-61
GEATTI-RONCHI 82-86
SAN VITO-STIP 67-73

 

 

DNC (a riposo Jadran)

 

CLUB VIGOR HESPERIA CONEGLIANO 71
SERVOLANA OFM LUSSETTI TRIESTE 77

CLUB VIGOR HESPERIA CONEGLIANO: Terrin, Cinganotto 12, Pin dal Pos 8, Mariani 2, Battistella 4, Piol 5, Crosato 8, Stefani 8, Polacco 24. Coach Sfriso
SERVOLANA OFM LUSSETTI TRIESTE: Giannotta 22, Dagnello 22, Crevatin 2, Godina 13, Cuperlo 1, Cacciatori 11, Mariani n.e., Pozzecco 6, Totis, Furlani. Coach Trani
ARBITRI: Ghirardini di Mirano (Venezia) e Donà di Venezia.
NOTE Quarti: 19-19, 36-34, 49-55. Tiri da 2: Conegliano 27/63, Trieste 24/44. Tiri da 3: Conegliano 4/12, Trieste 3/9. Tiri liberi: Conegliano 5/8, Trieste 20/32.

Sono quattro le vittorie consecutive per la Lussetti Servolana che dopo il turno di riposo, espugna il campo della Vigor
Hesperia Conegliano dopo un match ad alto impatto fisico.
Primo quarto in netto equilibrio con continui capovolgimenti di fronte da entrambe le parti. I padroni di casa sfruttano al
meglio la presenza a rimbalzo d’attacco, mentre i triestini sfruttano il gioco in velocità. Il parziale si chiude sul 19-19.
Nella seconda frazione la musica cambia di poco ma aumenta di netto la fisicità del match, grazie anche a qualche
contatto in più lasciato correre dalla coppia arbitrale. L’equilibrio non si schioda e si va alla pausa lunga con i veneti
avanti di sole due lunghezze (36-34 al 20’).
Dopo il riposo la Servolana rientra in campo molto più carica degli avversari e, seppur privata da Pozzecco in panchina
con quattro falli, aumenta la pressione difensiva e trova facili soluzioni da sotto, soprattutto in contropiede. Il Tandem
Dagnello/Giannotta è decisivo e porta la Lussetti sul +6 a dieci minuti dal termine (49-55 al 30’).
L’inerzia sembra in mano dei triestini che dopo tre minuti gestiscono ancora otto lunghezze di vantaggio sul 51-59. Ma in
meno di due minuti i padroni di casa rientrano in scia degli ospiti riportandosi sul -2 (57-59 al 35’). Giannotta e soci, però,
non ci stanno e riallontanano subito la Vigor a sei lunghezze (67-61 al 38’). Negli ultimi due giri di lancetta dell’orologio
succede il finimondo: Pozzecco commette il suo quinto fallo ma la Servolana non demorde e, sfruttando un fallo tecnico a
suo favore, si porta sul 63-71 al 39’. Nell’ultimo minuto una vera lotta sotto canestro ma la Servolana gestisce al meglio il
vantaggio e dalla lunetta finalmente trova delle percentuali più decorose rispetto al resto della gara, chiudendo così la
pratica Conegliano con le sei lunghezze di scarto finale.
Buona prova balistica della coppia Dagnello/Giannotta con 22 punti a testa ma l’MVP del match è Godina, autore di una
prova di gran sacrificio sotto le plance, sia in difesa (6 rimbalzi e 2 stoppate) che in attacco (13 punti con un bel 6/9 dal
campo).
Prossimo turno, sabato 5 novembre alle ore 20.30 probabilmente alla Palestra Don Milani (è ancora da confermare il
campo), in via Alpi Giulie 29, contro la Trevisan Confezioni Latisana.


Letto 852 volte Ultima modifica il Domenica, 30 Ottobre 2011 21:25

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli