Domenica, 26 Febbraio 2012 10:57

Serie C, Lussetti a valanga. Jadran ko casalingo

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Matteo Marusic. Foto Lako Matteo Marusic. Foto Lako

Così le triestine in serie C.

 

DNC = DIVISIONE NAZIONALE C/GIRONE C
23° TURNO (8° DI RITORNO)

 

SERVOLANA OFM LUSSETTI 79
I.T.EL LIMENA 46
SERVOLANA OFM LUSSETTI: Cacciatori 10, Cuperlo 3, Furlani, Totis 6, Bocchini 10, Giannotta 8, Palombita 5, Pozzecco 16, Dagnello 13, Godina 8. Coach Trani
I.T.EL LIMENA: Boldini 10, Tasca 10, Lovisetto 2, Schievano 5, Meggiato 6, Nanti 3, Vit 6, Vio n.e., Ortolan, Volpato 4. Coach Rubini
ARBITRI: Perabò di Martignacco (Udine) e De Tata di Pordenone.
NOTE Quarti: 22-11, 37-18, 54-27. Tiri da 2: Servolana 25/54, Limena 15/41. Tiri da 3: Servolana 4/14, Limena 1/19. Tiri liberi: Servolana 17/22, Limena 13/17. Uscito per 5 falli: Vit. Rimbalzi: Servolana 48 (36 difensivi e 12 offensivi), Limena 37 (28 difensivi e 9 offensivi). Assist: Servolana 12, Limena 6. Palle perse e recuperate: Servolana 15 e 24, Limena 26 e 16.

L'influenza accusata in settimana da Cacciatori, Totis e Godina non condiziona i diretti interessanti e di riflesso la Servolana, che manda al tappeto Limena e prosegue a vestire i panni della matricola tremenda. Vittoria casalinga senza patemi per la Lussetti Servolana nel match di ritorno contro la ITEL Limena che, nel turno di andata, aveva battuto i triestini di otto lunghezze.
Stavolta la storia è completamente un’altra: la squadra di Trani domina la gara per tutti e quaranta i minuti, annullando
soprattutto la Stella veneta, Volpato, che chiude con soli 4 punti finali.
Parte subito bene la Lussetti che, sfruttando al meglio la verve realizzativa di Pozzecco ed una difesa molto attenta, trova
il primo break a favore chiudendo il primo periodo sul +11 (22-11 al 10’).
Nella seconda frazione l’attacco servolano fa un po’ fatica a trovare soluzioni pulite ma viene compensato da una difesa
impenetrabile che concede solo due canestri dal campo all’ITEL, portandosi così alla pausa lunga già con 19 lunghezze
di margine (37-18 al 20’).
Al rientro in campo la squadra di Trani continua a macinare punti in attacco ed a chiudere le saracinesche in difesa
concedendo agli ospiti solamente 9 punti in dieci minuti, chiudendo così di fatto la pratica Limena sul +27 con ancora un
quarto da giocare (54-27 al 30’).
Nell’ultimo quarto ampie rotazioni per la Lussetti che aumenta il gap fino al +33 finale, prendendosi così nettamente la
rivincita sulla sconfitta del match d’andata.
Buona prova dell’intero collettivo (praticamente tutti a referto i triestini) tra cui spicca un’altra prova “monstre” di Pozzecco
con 16 punti, 8 rimbalzi e 4 assist in soli 26 minuti giocati.
Prossimo turno, domenica 4 marzo alle ore 18.00 alla Palasport Forum, in via Fratelli Rosselli a Pordenone, contro la Caf
Cgn Pordenone.


JADRAN QUBIK CAFFE' TRIESTE 69
PIENNE CAF CGN PORDENONE 75
JADRAN QUBIK CAFFE' TRIESTE: Ban 12, Slavec 10, Spigaglia 8, Franco 8, D. Batich 13, Daneu n.e, Malalan 11, Marusic 7, Moschioni n.e., Bernetic n.e. Coach Vatovec
PIENNE CAF CGN PORDENONE: Muner 12, Varuzza 15, Ughi, Moro 18, Colamarino 24, Bosio 2, Ciman n.e., Galli 2, Crespan 2, Bovolenta n.e. Coach Romanin
ARBITRI: Ghirardini di Mirano (Venezia) e Pavan di Giavera del Montello (Treviso).
NOTE Quarti: 15-18, 39-41, 54-57. Tiri da 2: Jadran 17/39, Pordenone 16/29. Tiri da 3: Jadran 6/21, Pordenone 6/19. Tiri liberi: Jadran 17/27, Pordenone 25/29. Uscito per 5 falli: Marusic. Rimbalzi: Jadran 37 (24 difensivi e 13 offensivi), Pordenone 28 (25 difensivi e 3 offensivi). Palle perse e recuperate: Jadran 16 e 12, Pordenone 11 e 16. Assist: Jadran 9, Pordenone 4.

Il Pordenone sbanca Opicina e si aggiudica lo scontro diretto per la seconda piazza (alla vigilia Jadran e Pienne erano appaiati in seconda posizione). Per i triestini prosegue così il 2012 negativo a livello di risultati. Un periodo che li ha visti scendere dalla vetta alla terza piazza e per cercare di tamponare la situazione è stato tesserato il 1993 Giacomo Moschioni, 2/3 di 193 cm rismasto stavolta in panca. Gara tirata, in cui gli ospiti hanno avuto la mano più calda al tiro e hanno trovato l'allungo decisivo nell'ultimissimo scorcio di match. Sono passati dal 69-71 al 69-75 grazie a due tiri da sotto di Varuzza e Muner e a due liberi di Muner dopo che Borut Ban aveva trovato il momentaneo 65-65 al 37' con una tripla.

SERIE C REGIONALE FVG (serie C2)

 

Basket Time Udine - USD Don Bosco Trieste 80 - 69
(24-15, 46-39, 67-57)

Basket Time Udine: Avanzo 11, Tuzzi 2, Munno 8, Favret 10, Degano 2, Springolo, Versolato 3, Pitis 10, Florean 21, Barone, Candusso, Del Gobbo 13. All. Burzio
USD Don Bosco: Scutiero 8, Fortuna 2, Pobega, Lazar 2, Bonetta 12, Urbani 14, De Petris 7, Zecchin 9, La Sorte 2, Polvi 3, Martignago 10. All. Praticò
ARBITRI: Badarac di Pasiano di Pordenone e Sacilotto di Montereale Valcellina.
Tarcento - Bor Radenska 63:71 (16:15, 29:40, 46:53)
Impresa MV Tarcento: Zucchiatti n.e., Mecchia 1, Gozzi 10, Antena 10, Pappalardo, Gabrici 5, Clemente n.e., Martinelli 4, Bellina 22, Cruz 4, Tomic 7. All. Bettarini
Bor Radenska: Bole 3, Madonia 2, Crevatin 6, Stokelj 8, Meden 6, Burni 5, Zanini 8, Sosič 18, Fumarola 11, Devčič 4, Pertot n.e. All. Popovic
ARBITRI: Morassutti di Gradisca d'Isonzo e Pellicani di Ronchi.

 

MUGGIA VENEZIA GIULIA 52
BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE 96

MUGGIA VENEZIA GIULIA: Carlin, Catenacci 2, Cumbat 2, Ciacchi 9, Marchesan 7, Schina 7, Delise 2, Pieri 8, Gordini 2, Floridan 8, Scocchi 5, Losurdo. Coach Bartoli
BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE: Grimaldi 14, Visciano 3, K. Ferfoglia 11, Giacomi 13, Samec 24, Bazzarini 3, S. Ferfoglia 6, Semec 5, Nadlisek, Klarica 17. Coach Krasovec
ARBITRI: Cettin e Vatta di Trieste.
NOTE Quarti: 13-34, 13-19, 14-17, 12-26.

 

Letto 827 volte Ultima modifica il Domenica, 26 Febbraio 2012 20:16

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli