Domenica, 19 Dicembre 2010 15:26

Serie C: Lussetti ancora capolista, male Jadran, bene Bor

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si chiude al meglio il 2010 per la Lussetti Servolana

che, tra le proprie mura, batte l’Ardita Gorizia dopo una gara giocata
a ritmi alterni, confermando il primato in classifica assieme all’Alba Cormons, ma con lo scontro diretto in favore dei
triestini.
Buona partenza dei triestini con la solita coppia Dagnello/Pozzecco che trova subito un piccolo margine a favore di sette
punti, vanificato, però, dalla bomba di Musulin sulla sirena del primo periodo (22-18 al 10’).
Nella seconda frazione il ritmo di gioco cala drasticamente: dopo metà quarto il parziale è di 3-3. I servolani, però,
riescono ad esser più precisi degli isontini e si portano a metà gara sul +7 (36-29 al 20’).
Dopo la pausa lunga Medizza e soci trovano, probabilmente, il break decisivo, frutto di una grande difesa ed una miglior
accortezza in attacco. Sono solo 11 i punti subiti anche in questo quarto contro i 17 segnati della Lussetti che si porta
all’ultima frazione sul +13 (53-40 al 30’).
Con la partita ormai in mano i ragazzi di Bisca non fanno altro che gestire al meglio il vantaggio fin lì ottenuto, chiudendo
sul +15 finale grazie ad una bomba allo scadere di Oeser.
Buona prova del collettivo tra cui spiccano la prova difensiva della coppia Cacciatori/Medizza e le prove di Catenacci e
Pozzecco (i migliori nella valutazione finale).
Prossimo turno, dopo la pausa per le festività, sabato 8 gennaio alla ore 17.30, alla Palestra Benedetti in via Marangoni
46 a Udine, contro l’UBC.

O.F.M. LUSSETTI SERVOLANA - ARDITA GORIZIA 66 - 51 (22-18; 14-11; 17-11; 13-11)
Servolana: Cerne 2, Cuperlo, Oeser 3, Pozzecco 16, Dagnello 12, Totis, Catenacci 7, Medizza 5, Vujovic 12, Cacciatori
9.
Tiri da 2: 19/40
Tiri da 3: 3/7
Tiri liberi: 19/30
Rimbalzi: 35 (25+10, Pozzecco/Catenacci 9)
Perse: 29
Recuperate: 13 (Cacciatori 4)
Assist: 8
Ardita: Luppino, Basile 5, Musulin 11, Zuliani 8, Gazzetta 1, Gaggioli 4, Franco 7, Del Pin 6, Gandolfi 6, Di Lorenzo NE,
Leban.
Ufficio Stampa


SERIE C1
JADRAN QUBIK CAFFE’ 62
FELMAC LIMENA 67
JADRAN QUBIK CAFFE’: Tomasini 5, Oberdan 10, Ban 12, Slavec 10, Marussic 4, Franco 4, Floridan n.e., Bernetich n.e., Malalan 12, Cohen 5. Coach Vatovec
FELMAC LIMENA: Carlotto, Pasqualin 8, Schivano 4, Nanti 3, Volpato 16, Ortolan 6, Lovisetto n.e., Damicucci 11, Tressanto 19. Coach Rebellato
ARBITRI: Rizzi di Gorizia e Rivron di Gradisca di Isonzo.
NOTE Quarti: 13-17, 35-37, 47-54.

Lo Jadran perde un match agonisticamente valido contro la formazione veneta di Limena in casa: poche le note positive per i carsolini, che però finalmente ritrovano l'assetto completo. Lucio Tomasini e Christian Slavec, infatti, sono rientrati ed arricchiscono le rotazioni degli esterni di Vatovec: la formazione ospite, però, sfrutta al meglio i centimetri del pivot Volpato (2.08) e la superiorità a rimbalzo per conquistare numerosi secondi tiri.
Per lo Jadran, Malalan confeziona un 4/4 da due ma è troppo poco per impensierire una Felmac che, dopo aver chiuso i due periodi iniziali sul +2, nel terzo quarto allunga leggermente: Amicucci e Pressanto si uniscono alla produttività offensiva di Volpato, dando una "doppia dimensione" all'attacco ospite. Per lo Jadran,che finisce anche sotto di dieci nel quarto periodo, il '92 Ban guida la rimonta fino al meno tre (60-63), ma poi la lucidità viene meno e Limena si porta a casa il match, con un +5 finale.

 

SERIE C2
BOR RADENSKA 63
UBC LATTE CARSO 54
BOR RADENSKA: Madonia 11, Crevatin 8, Stokelj 13, Babich 10, Burni 6, Medizza 2, Bocciai, Zanini 7, Pipan, Fumarola 6, Pertot, Devcic. Coach Popovic
UBC LATTE CARSO: Bordignon 4, Rosso 16, Dischi 10, Chierchia 4, Gambaro 9, Gabai 2, Rovere 6, Barazzutti 3, Guadagni, Martinuzzi. Coach Bredeon
ARBITRI: Maurizio Fabris di Mossa e Valentina Marusig di Monfalcone
NOTE Quarti: 22-12, 41-26, 50-40.

 

Letto 600 volte Ultima modifica il Domenica, 19 Dicembre 2010 20:01

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli