Martedì, 20 Aprile 2010 07:53

Serie C, Servolana ok nel derby col Venezia Giulia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Importante vittoria della Lussetti Servolana nel derby contro il Venezia Giulia confermando, così, il momento positivo dei ragazzi di Bisca che restano in scia delle prime tre della classe.

La gara è stata caratterizzata da grande nervosismo e continui break e contro-break con i servolani che hanno sempre, però,  gestito un minimo vantaggio. Primi due quarti ad appannaggio dei padroni di casa che sfruttano al meglio la loro fisicità, trovando i primi parziali a favore che li portano sul +8 alla fine del primo tempo (38-30 al 20’). Al ritorno in campo il Venezia Giulia rientra in partita e si riporta sul -2 (42-40 al 23’) grazie ad un attacco molto più fluido ed accorto.

Ma i ragazzi di coach Bisca non si fanno intimorire, aumentano il ritmo, e con un contro break di 12-4 si portano a dieci minuti dalla sirena sul +10 (54-44 al 30’). Nell’ultima frazione Dagnello e soci gestiscono al meglio il vantaggio fin lì ottenuto, concedendo un piccolo rientro ai muggesani che diminuiscono il gap fino al -7 finale.

Discreta ma non eccelsa prova dei servolani che vanno, però, in doppia cifra con ben 5 atleti, tra cui spiccano i giovani Dagnello e Medizza (14 punti per il primo e 10 per il secondo), accompagnati al meglio dai ‘veterani’ Catenacci (14 punti) e Pozzecco (8 punti ma ben 15 rimbalzi).

 

O.F.M. LUSSETTI SERVOLANA - VENEZIA GIULIA   70 - 63

(22-19; 16-11; 16-14; 16-19)

Servolana: Carbone, Roveredo, Burni 11, Cuperlo, Sain 10, Pozzecco 8, Dagnello 14, Catenacci 14, Medizza 10, Crevatin 3.

Tiri da 2: 25/45 Tiri da 3: 3/16 Tiri liberi: 11/23 Rimbalzi: 42 (30+12, Pozzecco 15, Burni 10) Perse: 22 Recuperate: 16 (Burni 4) Assist: 10 (Pozzecco 4)

Ven. Giulia: Cerne 8, Cumbat, Petronio 17, Ruzzier 5, Radesich, Schina 15, Delise 11, Spanghero ne, Germani 5, Furigo 2.

Letto 722 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli