Sabato, 16 Aprile 2011 22:25

Serie C: vittorie per tutti

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Successi per Jadran, Breg e Venezia Giulia.

SERIE C DILETTANTI

 

JADRAN QUBIK CAFFE’ 80
BROETTO COSTR. VIRTUS PADOVA 57

JADRAN QUBIK CAFFE’: Tommasini n.e., Oberdan 5, Slavec 11, Skerl n.e., Marusic 7, Franco 9, Floridan 4, Bernetic, Malalan 6, Ban 38. Coach Vatovec
BROETTO COSTR. VIRTUS PADOVA: Sorgente 13, Taffara 6, Guevarra n.e., Cominato 4, Crestanello 4, Braggion, Zonta 3, Mancini 18, Sabadin 9, Romeres. Coach Benetollo
ARBITRI: Perabò di Martignacco e De Biase di Udine.
NOTE Quarti: 24-12, 35-32, 61-39.

Jadran Qubik Caffè sempre avanti con un buon margine salvo un momento di calo nel secondo quarto (chiuso sul +3) a causa della panchina corta (Tommasini a referto solo per onor di firma e Cohen assente). Il 48% nei tiri da 3 e il 18 su 18 ai liberi compensano i tiri da 2 (discreti) e fanno sì che i plavi chiudano sul +23, facciano girare la differenza-canestri dal loro lato e che si piazzino terzi in regular season (complici le sconfitte delle migliori con le pericolanti). E ora i play-off opporranno lo Jadran proprio a Padova. Scatenato Ban con 38 punti e un 41 di valutazione.

 

SERIE C FVG

 

BREG 77
PORTOGRUARO 63

BREG: Bozic 15, Giacomi 12, Richter 13, Grimaldi 9, Samez 10, Visciano 4, Moschioni 14, Formilli n.e., Visintin n.e. Coach Krasovec
PORTOGRUARO: Cescon 4, Nosella 1, Muneron 4, Zorzi 5, Grion 5, Chiesurin 7, Pizzinti 11, Ciman 10, Cecco 6, Sgorlon 10. Coach Fantin
ARBITRI: Barile di Ronchi dei Legionari e Morassutti di Gradisca d’Isonzo.
NOTE Quarti: 19-13, 41-31, 65-46.

 

MUGGIA VENEZIA GIULIA 69
M§L FAGAGNA 53

MUGGIA VENEZIA GIULIA: Carlin 9, Cumbat 2, Petronio 11, Marchesan 9, Spanghero, Schina 5, Delise 6, Pieri 8, Galaverna 2, Germani 12, Scocchi 5. Coach Mengucci
M§L FAGAGNA: Zampa n.e., Secli 5, Benetton 2, Bellese 2, Morassutti, Gargantini 7, Mucignat 11, Degano 6, Londero 9, Faella, Cattaruzzi 1, Boaro 10. Coach Lorenzon
ARBITRI: Serafino di Sacile e Sacilotto di Montereale Valcellina.
NOTE Quarti: 21-10, 23-19, 15-8, 10-16.

 

LATTE CARSO UDINE    73
BOR RADENSKA              75
Quarti: 16 – 13, 30 – 33, 46 – 53
Latte Carso: Bordignon 4, Generale, Rosso 18, Vischi 2, Chierchia, Gambaro 12, Rovere 22, Silvestri 7, Barazzutti 6, Guadagni 2, Zoratto ne. All. Bredeon
Bor Radenska: Bole 9, Madonia 16, Crevatin 4, Stokelj 7, Burni 14, Medizza 5, Zanini 12, Bocciai, Fumarola 8, Pertot ne, Devcic ne. All. Popovic

 

GIANESINI ARDITA          57
SERVOLANA LUSSETTI  72
Quarti: 18 – 15, 28 – 38, 44 – 62
Gianesini Gorizia: Luppino 16, Basile, Musulin 8, Zuliani 12, Gazzetta, Gaggioli 8, Franco 8, Dreas 6, Delpin, Gandolfi ne, Di Lorenzo 2. All. D'Amelio
Servolana Lussetti: Furlani 4, Cerne, Cuperlo 7, Oeser, Giannotta 6, Pozzecco 12, Dagnello 9, Totis ne, Cacciatori 6, Catenacci 6, Medizza 8, Vujovic 14. All. Bisca

La Lussetti Servolana non può far altro che sorridere in questo weekend di basket: espugna il campo dell’Ardita dopo una
gara giocata con grande lucidità e tenacia, allunga in classifica sull’Alba Cormons che esce sconfitta dalla sfida col
Geatti, ed a tre giornate dal termine basta una sola vittoria ai servolani per volare verso la Serie C Dilettanti.
Ma veniamo ora la match. Partono contratte entrambe le squadre senza scoprire le carte vincente e mantenendo un ritmo
alquanto basso. Ne approfittano, però, i padroni di casa che sono i primi a mettere il naso avanti con tre lunghezze di
vantaggio alla fine del primo periodo (18-15 al 10’).
Un gap che viene praticamente mantenuto dagli isontini fino alla metà della frazione successiva (23-21 al 15’) dove arriva
l’attesa reazione dei triestini. Giannotta e soci chiudono le maglie della rete difensiva (concessi soli sei punti in cinque
minuti) ed in attacco trovano maggior velocità e precisione, piazzando un contro-break di 5-17 che porta i ragazzi di Bisca
sul +10 alla pausa lunga (28-38 al 20’).
L’inerzia resta in mano alla Lussetti anche dopo il riposo e dopo soli tre minuti del secondo tempo, si porta subito sul +17
(31-48 al 25’). I padroni di casa cercano di reagire ma i triestini mantengono la concentrazione e non si lasciano intimorire
portandosi al quarto finale con 18 lunghezze di scarto (44-62 al 30’).
Nell’ultima frazione Pozzecco e compagni non devono far altro che gestire con tranquillità il gap fin lì ottenuto,
confezionando così un’altra bella vittoria di squadra, con 15 punti di scarto finale.
Servolana quindi ancora al comando e, con la sconfitta dell’Alba Cormons, si porta a quattro punti di distacco con lo
scontro diretto a favore proprio sugli isontini. Basterà quindi una sola vittoria nell’ultime tre gare, che potrebbe arrivare già
tra le proprie mura dopo la pausa pasquale.
Prossimo turno, appunto dopo la pausa per le festività pasquali, sabato 30 aprile alla ore 20.30, alla Palestra Don Milani
in via Alpi Giulie 29, contro l’UBC.
Uff. stampa Servolana

 

Letto 664 volte Ultima modifica il Domenica, 17 Aprile 2011 12:54

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli