Lunedì, 01 Dicembre 2014 21:23

Don Bosco, Prima squadra battuta a Tolmezzo. Gli Esordienti vincono 79-8

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Le news dal Don Bosco.

DIFESA INCONSISTENTE, L'EPPINGER DON BOSCO NON LA SPUNTA A TOLMEZZO


L'Eppinger Don Bosco Trieste interrompe la sua striscia positiva in quel di Tolmezzo: la Metallica di coach Piccottini impone la legge del palasport di Viale Aldo Moro, mettendo in luce un Idelfonso (22 punti) letale vicino a canestro. Più concreti i carnici, che hanno saputo infilare i canestri decisivi nella volata finale, mentre il Don Bosco ha sofferto un approccio piuttosto svagato nella metà campo difensiva, specialmente nei primi venti minuti: parte infatti meglio la formazione di casa, che sceglie un quintetto “light” con quattro esterni e Adami in panchina. I ragazzi di coach Piccottini hanno voglia e fame di punti e dimostrano subito di avere un ottimo gioco di squadra: Idelfonso, vicino a canestro, segna un paio di lay up sfruttando alcune disattenzioni dei salesiani mentre Francescatto piazza due triple letali. L'Eppinger non ha percentuali positive durante il primo periodo, ma rimedia già nel secondo quarto: la difesa a zona ed il pressing mette in difficoltà il team locale, che dal +7 del decimo minuto si vede rimontare completamente. Il Don Bosco sfrutta la verve di Schina e Carlin, oltre a cinque punti di fila di Pecchi: la Metallica è in evidente difficoltà, ma comunque riesce a tirare con buone medie e, grazie ad un collettivo che dà il suo apporto continuo, al ventesimo è avanti di quattro. L'inerzia, però, sembra nelle mani del Don Bosco anche nella ripresa: i salesiani continuano a giocare bene, ma migliorano ulteriormente anche in attacco, dove fanno girare la palla e riescono a mandare a canestro Catenacci in un paio di occasioni. La Metallica accusa il colpo e risulta pericolosa solamente con Idelfonso, totem imprescindibile a centro area: è il momento migliore per gli ospiti, che si portano avanti anche di dodici punti (56-68) ma nessuno ha fatto i conti con il grande cuore di Tolmezzo. La grinta che coach Piccottini infonde ai suoi è vitale per la rimonta: 5-0 di parziale a inizio quarto periodo e partita che si riapre, specialmente grazie a Gianluca Tamigi. Il playmaker classe 1992 segna una tripla con il fallo e fa il diavolo a quattro contro la difesa dell'Eppinger, che tiene botta fino al 75-77, poi si vede infliggere un 9-0 letale negli ultimi minuti. Il grande protagonista del rush conclusivo è Fabiano Idelfonso, che non perdona dalla linea della carità mettendo a segno cinque tiri liberi sul fallo sistematico del Don Bosco. Il centro di Piccottini arrotonda il vantaggio, fino al +7 conclusivo.

TOLMEZZO – DON BOSCO TRIESTE 84 - 77

Metallica Tolmezzo: Tamigi 11, Francescatto 8, Cuder 6, Stefanutti 7, Adami 15, Cianciotta 8, Pappalardo 7, Londero ne, Fior ne, Iob ne, Idelfonso 22, Dereani ne. All. Piccottini
Eppinger Don Bosco Trieste: Carlin 16, Gilleri ne, Spangaro 13, Dalle Vedove ne, Zanini 7, Schina 18, Catenacci 9, Tropea 7, Panarella 2, Giuliani ne, Pecchi 5. All. Daris

Parziali: 21-14; 47-43; 60-68

Arbitri: Alberto Dagri di San Lorenzo Isontino e Simone Chesini di Staranzano




DON BOSCO UNDER 17 ECCELLENZA: L'AZZURRA TRIESTE ESPUGNA IL PALABUNKER

Il Don Bosco Under 17 di Marco Legovich non ripete “l'impresa” dell'andata contro l'Azzurra Trieste: il team di Ravalico, infatti, espugna con un'ottima prestazione il PalaBunker di Via dell'Istria, lasciando i salesiani a soli 49 punti segnati in quaranta minuti. Inizio contratto da ambo le parti, con parecchi errori al tiro e molti falli; è il Don Bosco ad allungare per la prima volta grazie ad una buona intensità difensiva, tanto che dopo qualche minuto il punteggio recita 12-4. L'Azzurra ha però tante risorse a disposizione e risponde con un immediato 0-8 che impatta il punteggio durante il primo periodo, poi il rientro sul parquet di Andrea Donda cambia le cose per gli ospiti: i 207 centimetri dell'azzurrino producono diversi rimbalzi in attacco a favore dell'Azzurra, ed il Don Bosco va in netto difficoltà, abbassando oltretutto le percentuali di tiro. All'intervallo lungo siamo sul 26-35 per l'Azzurra, ma al rientro dagli spogliatoi Fort e soci cercano di abbozzare una reazione: ancora troppe imprecisioni da sottomisura, però, per la squadra di Legovich, che si intestardisce in individualismi e non riesce ad ottenere i risultati sperati.
L'Azzurra ringrazia, raccoglie quanto di buono seminato fino a quel momento ed allunga ulteriormente, andando a +16: 39-55 al trentesimo minuto, un margine che poi i salesiani provano a ricucire giocando con intensità e con il cuore di Gregori e Sbisà, ma che produce solamente un ritorno a meno dieci. L'Azzurra non ha troppi problemi a chiudere l'incontro e nel finale dilaga, andando fino al +23 conclusivo e lasciando a bocca asciutta i salesiani. Rammaricato coach Legovich a fine match: "Eravamo partiti molto bene, con grande energia difensiva che ci ha dato fiducia e tranquillità in attacco. Poi, però, abbiamo subito la loro fisicità a rimbalzo e, al posto di reagire di squadra, ci siamo presi troppe iniziative personali che, sommate alle percentuali scadenti e ai troppi tiri da sotto sbagliati, ci hanno condannato”.


DON BOSCO TRIESTE – AZZURRA TRIESTE 49 - 72


Don Bosco Trieste: Forleo ne, Gerin, Sbisà 6, Bertocchi 12, Gregori 10, Perentin 2, Kafol, Fort 15, Bruni, Paladino 4, Pizzol, Gesu ne. All. Legovich
Azzurra Trieste: Toscano 5, Diminich 2, Dovier 6, Gola 4, Zampa, Pecchiar 7, Surace 11, Correnti 2, Scopaz, Dellosto 17, Donda 18. All. Ravalico

Parziali: 12-12; 26-35; 39-55

Arbitri: Roiaz e Chenich




DON BOSCO ESORDIENTI: TUTTO FACILE A SAN DORLIGO DELLA VALLE


Nessun problema per il Don Bosco Esordienti nella trasferta di San Dorligo della Valle: una partita, quella contro il Breg Dolina, che la formazione di coach Cinzia Pelizon ha sostanzialmente dominato dall'inizio alla fine. Contro gli avversari di Malalan, i salesiani sono partiti con il piglio giusto ed hanno da subito imposto la loro legge: 0-20 perentorio nei primi dieci minuti e referto rosa in tasca per il Don Bosco, che ha poi proseguito la partita onorando l'impegno al massimo e difendendo in maniera egregia. La grinta di coach Pelizon è certamente servita alla compagine salesiana, che ha concesso appena otto punti in quaranta minuti agli avversari, per uno scarto finale davvero notevole.

BREG – DON BOSCO TRIESTE 8 - 79


Breg San Dorligo della Valle: Tercon, Sartori, Stoppar, Zuppin 2, Maurel 4, Raseni 2, Cepar, Deporta, Battera, Leban, Zobec, Gustin, Allenatore Malalan
Don Bosco Trieste: Venier 4, Peretti 13, Busetto 15, Tobau 2, Butti 16, Giacchin, Piccin, Petralia 4, Santoro 4, Di Giuseppe 6, Longo 3, Radivo 6. Allenatore Pelizon

Parziali: 0-20; 2-36; 2-63
Letto 861 volte Ultima modifica il Martedì, 02 Dicembre 2014 14:30

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli