Venerdì, 09 Dicembre 2011 22:06

Torneo Sportest, Excalibur ancora a punteggio pieno

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Stefano Coretta (lo sponsor-giocatore), sulla destra, tira il fiato qualche minuto in panchina Stefano Coretta (lo sponsor-giocatore), sulla destra, tira il fiato qualche minuto in panchina

Ultima gara della decima giornata nel Torneo Sportest/Coppa Pizzeria Casa Rosandra:

lo Zoo supera il Buffet Clai. Rinviata la sfida tra il Crog e Liverburl. Si è poi giocata una gara di recupero ed è la vittoria dell'Excalibur sul Foto Ok. Excalibur che rimane così a punteggio pieno con 8 successi in altrettante gare.

 

LO ZOO    8
BUFFET CLAI  6

LO ZOO: Corazza, Iannello, Amoroso, Castello, Tergas (2), Zudettich, Soldan, Usai (2), Antonazzi (3), Rencelj (1), Didonè, Zolla.
CLAI: Calleri, Bisignano, Pillan, Roberti, Vella (3), Petrinco (1), Bernobi, Radovini (1), Bradamante (1).
Migliori giocatori.
Zoo: Antonazzi 3 punti, Tergas 2, Rencelj 1.
Clai: Vella 3, Petrinco 2, Bradamante 1.
Portieri.
Zoo: Corazza 2.
Clai: Calleri 3.
Nessun ammonito e nessun espulso.

EXCALIBUR 9
FOTO OK 2
MARCATORI: 3 Lovullo, 3 Marchesi, 2 Longo, Rakar; Ferfoglia, Mosetti.
EXCALIBUR: Rizzo, Bianca, Dentini, Longo, Cleva, Dragoni, Rakar, Lovullo, Marchesi. All. Rakar
FOTO OK: Punis, Tomizza, Emili, Ghezzo, Coretta, Kozina, Liuzzi, Giovannini, Ferfoglia, Zocchi, Mosetti. All. Coretta
ARBITRO: Joshua Sossi.
NOTE Nessun ammonito e nessun espulso.
PORTIERI: Rizzo 3 e Punis 2. MIGLIORI GIOCATORI: Marchesi e Ferfoglia 3; Lovullo e Mosetti 2; Dentini e Ghezzo 1.

L’Excalibur si aggiudica lo scontro diretto al vertice, facendo valere il suo miglior gioco ai danni di un volitivo Foto Ok. Fanno girare la palla al meglio e si confermano come un complesso di valore. Gli sconfitti del “motociclista” Mitja Emili ce la mettono tutta e alla fine si arrendono con onore, pagando però dazio sotto il profilo degli infortuni (due del tutto casuali). Da segnalare il buon arbitraggio e la marcatura di Ghezzo su Marchesi, “limitato” rispetto ai suoi standard abituali da un difensore nettamente meno prestante. Presente alla gara – in qualità di spettatrice - la squadra del Sermin.

Letto 870 volte

Ultimi commenti agli articoli