Martedì, 11 Luglio 2017 13:02

Allo Juventus Camp di Folgaria presenti anche Tentindo e Gridel, "mister in erba"

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Luca Tentindo Luca Tentindo

Esperienza da mettere nell’album dei ricordi quella che stanno vivendo Luca Tentindo e Alessandro Gridel,

i due “mister in erba” che stanno ricoprendo il ruolo di istruttore allo Juventus Summer Camp 2017 a Folgaria in Trentino, a 1.200 metri di quota, tra verdi prati, torrenti e boschi alpini nel rinomato centro turistico invernale ed estivo.
Per Luca la seconda esperienza dopo quella vissuta lo scorso anno e che gli è valsa la riconferma da parte dello staff tecnico della Juventus. Alessandro invece è alla prima chiamata e con i suoi vent’anni è il più giovane istruttore del camp. Per entrambi la possibilità di apprendere dal vivo le metodologie di allenamento da parte dei tecnici bianconeri, ma anche di potersi confrontare con colleghi di altre realtà calcistiche nazionali, sia per quanto concerne il lavoro sul campo che per la gestione di gruppo e spogliatoio.
Nel corso della giornata si succedono allenamenti e momenti ludici in cui i ragazzi, provenienti da tutta Italia, vengono impegnati in coinvolgenti giochi e competizioni. Tornei, sfide sportive (calcetto, ping pong), giochi di abilità, sono solo alcune delle occasioni in cui i ragazzi diventano i veri protagonisti della vacanza, sempre seguiti da uno staff tecnico, di animazione e medico.
Per Luca e Alessandro un “ritiro” che consentirà loro di accrescere il bagaglio di esperienza, in prossimità dell’inizio della stagione che li vedrà protagonisti come aiuto allenatori rispettivamente al fianco di Fabio Maranzana con i giovanissimi regionali e di Christian Bazzara con i giovanissimi sperimentali.
La presenza dei due mister sanluigini allo Juventus Summer Camp, conferma come la collaborazione con il sodalizio bianconero, rinnovata proprio in questi giorni con la visita a Vinovo del presidente Ezio Peruzzo, sia in continua evoluzione sotto l’aspetto tecnico, obiettivo primario richiesto dai due responsabili del settore tecnico Franco Schiraldi e Marco Stoini.

Letto 166 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli