Mercoledì, 30 Novembre 2011 15:02

Eccellenza, la situazione dopo la 12^ giornata

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Simone Del Mestre, portiere della Manzanese Simone Del Mestre, portiere della Manzanese
Un portiere e un bomber marchiano a fuoco la giornata numero 12, determinando
l’accorciamento della coda e il lieve allungamento della testa. L'ex Triestina Simone Del Mestre non aveva avuto un avvio di stagione facile. La nazionale di beach soccer lo aveva costretto agli straordinari di fine estate e mister Luca Lugnan, anche per la questione fuoriquota, lo aveva inizialmente tolto dalla guardia dei pali manzanesi. E pur se SuperSimo non aveva faticato a riprendere il suo posto, finora erano forse mancate quelle sue imprese impossibili, che lo avevano contraddistinto nelle stagioni passate. Eccolo, però, protagonista all’ultimo secondo del sentitissimo derby di sabato a Buttrio: lui in porta, Mark Bozic sul dischetto. Scegliendo di tuffarsi a sinistra, vince lui il duello e la Manzanese la partita.
Altro protagonista e altra tensione domenica a Muggia. I rivieraschi vanno subito avanti, ma il San Daniele sa che è alla sua ultima spiaggia. Marco Nardi si scatena, realizza una tripletta da favola e consegna la vittoria ai friulani; la seconda consecutiva, contro una concorrente direttissima. Arriva il Natale e questa per Marco non è in fondo una notizia troppo confortante: se il supermercato di Campoformido, dove lavora, apre anche la domenica, lui potrà essere in campo con la maglia del San Daniele? A patron Fantinel il delicato compito di assicurarsi a qualunque costo la presenza del centravanti.
IN TESTA Fontanafredda, con una scia di roventi polemiche per un fallo non rilevato in occasione della rete decisiva, supera vittoriosa la trasferta di Cervignano e continua la fuga senza scrollarsi di dosso la Manzanese (basta il gol di Alessandro Osso Armellino, anche se l’attacco è sprecone), ma allungando sul Kras, bloccato a Rupingrande dalla gagliarda prova della Gemonese (e domenica i carsolini vanno a Manzano…) e sul Torviscosa, che a Lignano finisce in 9 e senza punti per la bordata di Giacomo Del Zotto incassata all’ultimo sussulto di gara, che per i lagunari vale invece il terzo posto e che interrompe una serie di 4 giornate senza vittorie.
CRACK! La classifica si spezza in tre tronconi e vi contribuisce i maniera decisiva la vittoria a Corno dell’Ufm che chiude a quota 19 il plotone delle 8 attuali grandi, guidato dal Fontanafredda attestato a 25. La zona tranquilla si apre sul quartetto (Pro Cervignano, Virtus, Gemonese e Tolmezzo) da 15 punti, quella critica comincia dove stanziano Spal e Buttrio (9), San Daniele (8) e Muggia (7). Ma è logico che, alla luce della terza sconfitta di fila dei viola di Berlasso e della vittoria-bis del San Daniele, la situazione è completamente diversa di quella del turno precedente e chissà quanto cambierà ancora dopo il maquillage del “mercatino” al via dal primo dicembre.....
Letto 3070 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna