Martedì, 17 Settembre 2019 12:23

Calcio giovanile, Nicodemo: "Bisogna investire sulla segreteria"

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Domenico Nicodemo Domenico Nicodemo

Il primo incontro stagionale tra il “comitato” triestino della Figc e una rappresentanza delle società alabardate

è stato l'assist per il delegato provinciale Domenico Nicodemo per fare un punto della situazione - relativamente alla nuova annata – soprattutto a livello giovanile (a proposito: la sede del settore giovanile e scolastico si trasferirà dalla sede giuliana di via Carducci negli uffici della Figc FVG a Palmanova il primo ottobre).

“Le società investono su allenatori, giocatori e dirigenti, ma serve investire molto sulla segreteria per fare pure i tesseramenti velocemente e nel modo giusto. Vedo che anche mandare delle mail risulta talvolta un problema. L'informatica è ormai l'antibiotico del calcio, bisogna rafforzare la base e perciò raccomando tutti i club di farlo. Una persona capace è imprenscindibile. A proposito di tesseramenti, dico che per gli atleti italiani ci si rivolge alla nostra delegazione di Trieste, mentre per quelli stranieri residenti in Italia da meno di sei mesi e per i triestini residenti a Capodistria e iscritti alle scuole di Capodistria, ci si deve affidare al comitato regionale. Ci sono anche indicazioni specifiche per ius soli e legge di bilancio”.
E ancora: “Purtroppo in questa nuova stagione non avremo il campionato provinciale degli allievi dopo tanti anni e non è un bel segnale. Abbiamo ricevuto sette adesioni più una società fuori classifica ed era impensabile organizzare un campionato così...a Gorizia avevano otto formazioni, perciò ci siamo parlati e noi e Gorizia, pertanto, abbiamo unito le compagini presenti sotto l'egida isontina. I ragazzi sono rosicchiati dalle altre categorie, ce ne sono di meno fisicamente e poi mettere l'inizio delle partite alle 8.30 o alle 12.30 della domenica li disincentiva, portandoli all'allontanamento. A Pordenone si gioca alle 10.30, d'accordo che là ci sono altre condizioni logistiche, ma non possiamo rendere più difficile la loro attività sportiva. Ho rilevato la disponibilità di sette campi alle 10.30, farò avere le liste degli stessi alle società in modo da organizzarsi al meglio. Vedere i giovani mollare lo sport non va bene”.

Letto 114 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli