Venerdì, 28 Giugno 2019 13:13

Conviviale di fine stagione del calcio giovanile, Nicodemo: "Troppa voglia di vincere tra i ragazzini"

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
I ragazzi del Sistiana I ragazzi del Sistiana

Il Sistiana Sesljan e l'Aris San Polo di Monfalcone quali vincitori rispettivamente dei campionati provinciali Under 15 e Under 17

nonché la Terenziana Staranzano e l'Audax Sanrocchese quale vincenti della Coppa disciplina dei giovanissimi e degli allievi nonché un riconoscimento ai giocatori, agli allenatori (Angelo Giglio e Pierpaolo De Nuzzo), ai dirigenti (Agostino Cappai e Mauro Zeriali, supportati da Gilberto Vittor e Augusto Chiorri) e al preparatore dei portieri Gabriele Bernabich delle rappresentative triestine U15 e U17. Una conviviale sfruttata nel suo finire dal presidente del Domio Edoardo "Edi" Burolo per esortare i rappresentanti federali presenti – Ermes Canciani e Nicodemo Nicodemo con quest'ultimo accompagnato dal suo staff – a fare delle verifiche sulle bollette dell'acqua recapitate ultimamente ai club calciofili e non solo, essendo state aumentate nettamente.
Domenico Nicodemo (responsabile della delegazione provinciale di Trieste): “Abbiamo il piacere di avere tanti giovani presenti a queste premiazioni, anche perchè abbiamo voluto avere le nostre rappresentative provinciali Under 17 e Under 15 oltre alle squadre degli allievi dell'Aris San Polo e del Sistiana. Si è tornati a organizzare il torneo delle province ed è una cosa positiva, vedremo il prossimo anno come sarà organizzato. E' stato rifatto il torneo transfrontaliero grazie al supporto di Giorgio Brandolin presidente del Coni regionale. E' una bella manifestazione e sono contento che in questa edizione lo abbia vinto una squadra triestina, nello specifico cioè il Trieste Calcio. Ci tengo poi a sottolineare i nostri numeri, che non sono numeri da poco...ovvero 2.573 giocatori tesserati nelle varie categorie, 506 dirigenti e 2.011 partite disputate dalla Seconda Categoria ai Primi Calci per le quali purtroppo abbiamo ricevuto 153 richieste di spostamenti per un allenatore o un dirigente o un paio di ragazzi assenti. Chiedo perciò alle società di ridurre le proposte di variazioni in vista della prossima stagione. Va bene che si gioca per vincere, ma se mancano un paio di ragazzi...fate giocare chi ha di solito meno spazio! E che si facciano meno richieste di tesseramenti per dirigenti perchè va a finire che i tesseramenti non vengono neanche ritirati tutti. Che si snelliscano gli organigrammi e le pratiche federali!”.
Maurizio Costantini (presidente della sezione triestina dell'A.I.A.C.): “C'è già qualche modifica in atto per gli allenatori e qualcun'altra entrerà in vigore il primo luglio. Nell'ultima stagione si sono visti dei miglioramenti nei comportamenti degli allenatori, che fino agli Juniores definisco istruttori e poi allenatori tra gli adulti. Non sono solo istruttori, ma anche educatori e perciò devono dare il buon esempio ai nostri giovani. Abbiamo appena ultimato il corso Uefa B per allenare nelle giovanili e abbiamo abilitato 40 nuove persone, di cui 32 di Trieste. Dal 2020-2021 dovrà esserci un allenatore abilitato in tutte le categorie al pari di un preparatore dei portieri, per cui vorremmo cercare di creare una scuola regionale permanente per preparatori di portieri. Per qualsiasi informazioni potete rivolgervi non solo al sottoscritto, ma anche alla nostra sede sita all'interno dello stadio Nereo Rocco, che è aperta il lunedì dalle 17 alle 18”.

Letto 116 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna