Domenica, 22 Gennaio 2012 00:32

Coppa d'Inverno, la prima giornata

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si è giocata la prima giornata della Coppa d'Inverno.
Questi gli esiti delle sfide.

SANVITESE – TRIESTINA  0-4 (0-3)
Marcatori: Reggente 8° p.t., Celea 13° p.t., Martari 21° p.t., Kuniqui 25° s.t.
Con un grande primo tempo la Triestina ha ragione della Sanvitese, imponendosi per 4 a 0. I ragazzi di Di Donato partono a mille, chiudendo gli avversari nella propria metà campo. Al 2° prima conclusione nello specchio della porta ad opera di Reggente, ma troppo centrale e bloccata senza problemi da Battistutta. All’8° gli alabardati passano in vantaggio: discesa sulla fascia destra di Celea, palla al centro dove Reggente gira al volo di prima intenzione insaccando nell’angolino. La Sanvitese accusa il colpo e rischia di subire il raddoppio pochi secondi più tardi, quando un diagonale di Celea fa la barba al palo. Al 10° altra prodezza balistica di Reggente, il cui violento destro dal limite sfiora l’incrocio dei pali. Sessanta secondi dopo insistente azione alabardata con palla che giunge a Grusovin il cui tiro al volo centra in pieno la parte bassa traversa con la sfera che però non oltrepassa la linea bianca. Al 12° la Sanvitese mette il naso nell’area triestina e su punizione di Carrisi, Giacomel arriva con un attimo di ritardo. Subito dopo veloce contropiede della formazione di Di Donato, concluso con un tiro a fil di palo da Celea per la rete del 2 a 0. Immediata la replica dell’undici di Pusceddu con un calcio di punizione di Carrisi che termina di poco alla destra della porta difesa da Zanier. Al 21° terzo gol della Triestina con una bellissima combinazione tutta di prima tra Gubellini, Grusovin e Martari, con tiro di quest’ultimo che si insacca passando fra le gambe di Battistutta. Allo scadere Vattovaz ha la palla del 4 a 0, ma al momento di concludere viene anticipato dalla tempestiva uscita di Battistutta. Nella ripresa solita girandola di cambi e ritmo che cala. All’8° Bortolussi lascia partire un violento destro che termina di poco fuori. Sul rovesciamento di fronte passaggio filtrante di Vasques per Vattovaz, ma ancora una volta il numero 11 alabardato si vede anticipare al momento del tiro dal portiere avversario Andreetto. Al 13° punizione dal vertice sinistro dell’area per la Sanvitese calciata da Fantin, ma Zanier non si fa sorprendere. E’ quindi Gubellini a cercare con insistenza il gol, ma nella migliore occasione, al 18°, la sua conclusione a botta sicura viene bloccata in due tempi da Andreetto. Nell’ultimo giro di lancetta punizione dalla tre quarti per la Triestina ed è Kuniqui con un gran tiro a siglare la rete de definitivo 4 a 0.   
SANVITESE: Battistutta, Saveri, Francescutti, Bortolussi, Nimis, Finos, Marcuz, Carrisi, Fulginiti, Fantin, Giacomel. (Andreetto, Chiarandini, Chiarotto, Tesolat). All. Pusceddu.
TRIESTINA: Zanier, Bevilacqua, Zappalà, Pichel Russino, Napolano, Reggente, Grusovin, Vasques, Gubellini, Martari, Vattovaz. (Del Rosso, Papallo, Bruno, Danuzzo, Kuniqui, Celea). All. Di Donato.
Arbitro: Ghezzo.

C.G.S. – SAN GIOVANNI  3-1 (2-0)
Marcatori: Fanni Canelles (C) 7° p.t., Sari (C) 11° p.t., Brandmayer (C) 12° s.t., Forte (SG) 18° s.t.
Si apre con la vittoria a sorpresa, ma assolutamente meritata, del C.G.S. sul San Giovanni per 3 a 1, la X^ edizione della Coppa d’Inverno – Trofeo B-Trend. Gli “studenti” di mister Veronelli giocano una gara praticamente perfetta, riuscendo a contenere il temutissimo Forte, grazie ad una magistrale prestazione difensiva, con un Russo insuperabile. Dopo alcuni minuti di studio il primo acuto è proprio di Forte che si invola sulla destra e lascia partire un rasoterra che si stampa sul palo, con la sfera che finisce tra le braccia di Manfren. Sul rovesciamento di fronte il C.G.S. passa in vantaggio. Veloce ripartenza di Tomassini che serve una palla d’oro all’accorrente Fanni Canelles che con un piattone insacca a porta vuota. All’11° arriva il raddoppio dei verde-arancio, con un bolide dal limite di Sari che sbatte sotto la traversa e si insacca alle spalle di De Monte. La reazione dei rossoneri di mister Desco è però blanda e la manovra troppo farraginosa, così l’unica occasione per dimezzare lo svantaggio arriva con Forte che dopo una mischia si vede respingere in calcio d’angolo il tiro a botta sicura da un intervento con i piedi di Manfren. Sugli sviluppi del corner ancora Forte ha la palla buona ma calcia debolmente tra le braccia del portiere avversario. Allo scadere C.G.S. vicino al 3 a 0, con un tiro dal limite di Mendito che scheggia il palo. Nella ripresa i rossoneri appaiono più intraprendenti, ma la difesa degli “studenti” regge bene l’urto. Anzi è Tomassini al 6° a sfiorare il gol vedendosi ribattere da De Monte in uscita un velenoso rasoterra. Al 12° dopo un batti e ribatti in area rossonera, Brandmayer trova lo spiraglio giusto per insaccare la palla del 3 a 0. Ci pensa ancora De Monte a dire di no a Tenale al 15°, ma nulla può il numero uno del C.G.S. tre minuti dopo quando Forte sfrutta alla perfezione un lancio di Maijcen e con un diagonale realizza il definitivo 3 a 1.
C.G.S.: Manfren, Orefice, Benetton, Russo, Romeo, Sari, Fanni Canelles, Mendito, Brandmayer, Livia, Tomassini. (Alvino, Squeglia). All. Veronelli.
SAN GIOVANNI: De Monte, Stupar, Nuzzi, Zega, Tenale, Rabusin, Calzolari, Parisano, Pribetic, Forte, Maijcen. (Macaluso). All. Desco.

MANZANESE - SAN LUIGI  0-9 (0-5)
Marcatori: Simonetti 2° p.t., Grego 4° p.t., Simonetti 19° p.t., Pieve 22° p.t., Surdulescu 24° p.t., Pieve 3° s.t., Fino 4° s.t., Pieve 18° e 23° s.t.
Goleada del San Luigi che travolge per 9 a 0 la Manzanese, con i seggiolai che però schieravano una formazione imbottita di 2000. L’undici di mister Russo parte a razzo ed impiega poco più di due minuti per trovare il vantaggio con Simonetti, che sfrutta un errato rilancio di Giordani ed insacca nella porta sguarnita. Passano solamente centoventi secondi e una discesa sulla sinistra di Pieve favorisce il tocco sotto misura di Grego che sigla il 2 a 0. La gara è un monologo biancoverde con i friulani che faticano a costruire un’azione degna di nota. Al 13° pregevole scambio Simonetti-Petz-Simonetti con tiro di quest’ultimo che finisce di poco a lato. Al 18° gran palla di Simonetti per Pieve che tira a botta sicura ma è bravo Giordani a ribattere. Al 19° lo scatenato Simonetti realizza il 3 a 0 concludendo una pregevole azione personale con un diagonale imprendibile. Tre minuti dopo imbeccata di Petz per Pieve che entra in area e insacca sul palo opposto.  Allo scadere gran tiro dalla distanza di Pieve che chiama Giordani ad una difficile parata, ma il più lesto di tutti è Surdulescu che da posizione defilata mette dentro la palla del 5 a 0. Nel secondo tempo il copione non cambia ed è sempre il San Luigi a menar le danze. Al 3° azione sulla destra di Djuric che serve un pallone a Pieve che chiede solo di essere messo nel sacco ed il bomber biancoverde non si fa pregare per il 6 a 0. Dopo una spettacolare rovesciata di Mattessich messa in corner da Giordani, è Fino ad andare a bersaglio su angolo di Petz. Al 18° ancora Pieve protagonista con una percussione centrale conclusa con un rasoterra angolato. L’ultima emozione della gara arriva ancora da Pieve, che salta avversari come birilli, portiere compreso, e deposita in rete la palla del 9 a 0 finale.
MANZANESE: Giordani, Pezzarini, Golop, Martarello, Mochiutti, Dorbolò, Comin, Collenzini, Coren, Baldin, Bordon. (Ballolli, Hisa, Juretig). All. Durì.
SAN LUIGI: Terragnolo, Fino, Mattessich, Petz, Caramelli, Sedmak, Surdulescu, Parenzan, Grego, Simonetti, Pieve. (Gasparini, Djuric). All. Russo.

SANT’ANDREA - UDINESE  2-0 (2-0)
Marcatori: D’Ambrosio 10° p.t., Coslovich 16° p.t.
Con il più classico dei risultati, 2 a 0, il Sant’Andrea liquida la pratica Udinese, confermandosi una delle favorite al successo finale. I ragazzi di mister Piscanc hanno ragione della giovane Udinese – che schierava ben tredici 2000 – anche se il risultato penalizza oltre misura l’undici di mister De Biaggio, che ha pagato la scarsa pericolosità in fase conclusiva. La gara si gioca prevalentente a metà campo, con le due squadre che si annullano a vicenda. Più manovriera l’Udinese che però non trova sbocchi nell’attenta e rocciosa difesa triestina; il Sant’Andrea invece si affida alle veloci ripartenze e fa prevalere la maggior fisicità. Al 10° D’Ambrosio si invola da metà campo e giunto davanti a Mirolo, lo supera con un preciso pallonetto per il gol dell’1 a 0. La reazione dei bianconeri è immediata, ma Baldassi non corre mai eccessivi pericoli. Al 16° il Sant’Andrea raddoppia con un tiro dal limite di Coslovich che beffa Mirolo, con il portiere udinese sorpreso dalla traiettoria della conclusione. Il doppio vantaggio conferisce ancora maggior sicurezza alla formazione di Piscanc, che si chiude sulla tre quarti e così l’Udinese fatica terribilmente a trovare spazi, malgrado un buon giro palla. Nella ripresa il tema tattico non muta e i bianconeri cercano in tutti i modi di riaprire la gara, ma Merluzzi si fa sempre trovare pronto. La palla gol più ghiotta capita a D’Ambrosio, il quale al momento di battere a rete subisce il ritorno di Peressutti che sventa il possibile 3 a 0. Nel finale l’Udinese non ha più benzina e il Sant’Andrea controlla agevolmente.
SANT’ANDREA: Baldassi, Modesti, Surez, Marchetti, Zucca, Maneo, Di Stefano, Pelos, D’Ambrosio, Coslovich, Di Candia. (Merluzzi, Tesser, Noviello, Pinzin). All. Piscanc.
UDINESE: Mirolo, Peressutti, Ermacora, Vuerich, Cestari, Gardin, Gerco, Cantarutti, Samotti, Bosco, Castellano. (Bulfon, Francioli, Zannier). All. De Biaggio.

CLASSIFICHE:
Girone A: San Luigi 3, Triestina 3, Sanvitese 0, Manzanese 0.
Girone B: C.G.S. 3, Sant’Andrea 3, San Giovanni 0. Udinese 0.
Letto 1067 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna