Domenica, 01 Maggio 2022 22:15

Torneo Città di San Giusto, l'Udinese fa il bis

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
L'Udinese fa festa L'Udinese fa festa

E' l’Udinese ad aggiudicarsi il XXIX Torneo “Città di San Giusto”,

bissando così il successo ottenuto nel 2019 e vincendolo per la seconda volta consecutiva. I bianconeri, nel giorno di Udinese-Inter alla Dacia Arena, si impognono di misura per 1 a 0 sui giovani nerazzurri dopo una gara vibrante, combattuta e sostanzialmente equilibrata. Nella finalina valida per il terzo posto i croati dell’Istra 1961 Pola hanno superato per 1 a 0 i padroni di casa del San Luigi, artefici di un torneo giocato ad alto livello. Il quinto posto è andato al Koper che ha avuto la meglio nel derby sloveno con il Brinje Grosuplje per 2 a 1. Gli austriaci dello Sturm Graz si sono invece aggiudicati la settima posizione superando per 3 a 2 il Pordenone dopo un match ricco di emozioni.

 

 

 

Finale 1° - 2° posto: UDINESE – INTERNAZIONALE 1-0 (1-0)

 

 

 

Marcatore: Palma 25’ pt.

 

 

 

Una rete allo scadere del primo tempo messa a segno da Palma consente all’Udinese di battere per 1 a 0 l’Inter e di aggiudicarsi il Torneo “Città di San Giusto”. Finale che ha rispecchiato le attese della vigilia, giocata a buon ritmo ma condizionata dalla pioggia, anche se i protagonisti non si sono certo risparmiati. Alla fine la vittoria è andata ai bianconeri di mister Berti che hanno fatto vedere qualcosa di meglio e soprattutto hanno saputo capitalizzare l’occasione avuta con Palma al 25° per portare a casa la meritata vittoria. Nella ripresa l’Inter ha provato a riequilibrare le sorti, ma la difesa bianconera ha retto bene e anzi in alcune occasioni l’Udinese ha sfiorato il raddoppio.

 

UDINESE: Bettin, Fanin, Palma, Romanin, Ramku, Plett, Bredic, Brunno, Morandini, Pirrò Antonio, Gjergjj, Pirrò Marco Giuseppe, Moro, Germinario, Dozzi, Franceschetto, Percovich, Keqi, Visintini, Di Lauro. All. Berti.

 

 

 

INTERNAZIONALE MILANO: Petrone, Villa, Pirola, Medina, Pavan, Olio, Mastrodonato, Pesce, Mazza, Louko, Ciapini, Liberali, Traballi, Puricelli, Donato, Neli, Cassini, Vitaliano. All. Marelli.

 

Finale 3° - 4° posto: SAN LUIGI – ISTRA 1961 POLA 0-1 (0-1)

 

 

 

Marcatore: Kersan 10’ pt.

 

 

 

Sono i croati dell’Istra 1961 Pola ad aggiudicarsi la finale per il terzo posto, superando per 1 a 0 il San Luigi. Successo meritato quello dei ragazzi di mister Devovic che hanno dimostrato un maggior tasso tecnico, anche se va riconosciuto al San Luigi il merito di avere combattuto su ogni pallone. Mister Bazzara concede spazio a quelli che hanno giocato un po’ meno, ma la formazione biancoverde tiene comunque il campo con autorevolezza. Il gol che decide l’incontro arriva al 10° e porta la firma di Kersan. Nei restanti minuti di gioco il protagonista diventa l’estremo difensore del San Luigi Linassi, autore di una serie di parate che tengono in bilico il risultato sino alla fine, anche se i biancoverdi non riescono a cogliere il pareggio.

 

 

 

SAN LUIGI: Linassi, Bignami, Comelli, Furlani, Garbellotto, Goitan, Hovhannessian, Kafexholli, Marzolini, Pison, Sandrin, Guiotto, Sincovich, Taverna, Tripani, Tushja, Tuso, Zecchini, Ciuffi. All. Bazzara.

 

 

 

ISTRA 1961 POLA: Nemet, Ikic. Liovic, Komar, Mihelic, Radolovic, Banovic, Zikovic Teo, Sikirica, Peteh, Privrat, Radovic, Kersan, Uljanic, Stosic, Bulesic, Zikovic Jakov, Santor, Modrusan Pitinac, Kolic. All. Devovic.

 

 

 

 

 

Finale 5° - 6° posto: BRINJE GROSUPLJE - KOPER 1-2 (0-0)

 

 

 

Marcatori: Vuckovic (BG) 6’, Njenic (K) 17’, Durmisi Arman (BG) rig. 21’ st.

 

 

 

Va al Koper il derby sloveno contro il Brinje Grosuplje che valeva il quinto posto. La formazione di mister Vrilic si impone per 2 a 1 dopo un match dagli alti contenuti agonistici, giocato ad altissima intensità e ricco di emozioni. Prima frazione in cui le due squadre si danno battaglia ribattendo colpo su colpo ma senza quasi annullandosi a vicenda e senza trovare la via del gol. In avvio di ripresa il Koper passa in vantaggio al 6° grazie alla rete di Vuckovic. La reazione del Brinje Grosuplje non si fa attendere ed il pareggio arriva al 17° quando è Njenic ad insaccare la palla dell’ 1 a 1. Quando pare ormai che si arrivi ai rigori, al 21° il direttore di gara decreta un rigore (apparso ai più dubbio) a favore del Koper che Arman Durmisi trasforma e che vale il quinto posto.

 

 

 

BRINJE GROSUPLJE: Cingerle Savic, Kenk, Mehle, Dolinar, Lazarevic, Husic, Globokar, Karalic Jakovac, Ljubenovic, Skulj, Zabunovic, Levic, Lamovsek, Pintar Vesel, Njenic, Vidmar, Kosir. All. Zohar.

 

 

 

KOPER: Zaubi, Jakac, Loncar, Cikotic, Macak, Becaj, Vuckovic, Ademi, Cirjak, Durmisi Arman, Jl, Tul, Bogatinov, Durmisi Dajan, Gombar, Zabkar. All. Vrilic.

 

 

 

 

 

 

 

Finale 7° - 8°posto: STURM GRAZ – PORDENONE 3-2 (1-1)

 

 

 

Marcatori: Zanardo (PN) 11’, Lechner (SG) 20’ pt; Bajo (PN) 4’, Vidovic (SG) 18’, Amreich (SG) 25’ st.

 

 

 

E’ lo Sturm Graz ad avere la meglio nella finale che vale il settimo posto battendo in rimonta per 3 a 2 il Pordenone. Gara divertente, combattuta ed equilibrata, che gli austriaci hanno fatto propria nelle battute finali del match, riuscendo per due volte a ristabilire la parità prima dell’acuto finale del bomber Amreich. Il Pordenone sblocca il risultato all’11° con Zanardo, ma lo Sturm Graz ha un’immediata reazione ed al 20° pareggia con Lechner: 1 a 1 alla fine del primo tempo. Nella ripresa avvio favorevole alla formazione di mister Geremia che trova il nuovo vantaggio graziie al gol di Bajo. La pressione dello Sturm Graz porta prima al pareggio siglato al 18° da Vidovic e quindi alla rete del definitivo 3 a 2 messa a segno all’ultimo minuto da Amreich.

 

STURM GRAZ: Schranz, Wagner, Lechner, Balcinovic, Huber, Vidovic, Amreich, Shala, Schmuck, Rexhepi, Siegl, Jusic, Gratzet, Zimmermann, Karner, Wilfung, Knzevic, Stingl. All. Matzold.

 

 

 

PORDENONE: Sacilotto, Romanin, Vecchiato, Mior, Casanova De Marco, De Paoli, Savorgnani, Biasotto, Furlan, Turolo, Zanardo, La Rocca, Naslouby, Parolari, Da Rold, Barattin, Rossitto, Bajo, Syla. All. Geremia.

 

Classifica finale: 1° UDINESE, 2° INTERNAZIONALE, 3° ISTRA 1961 POLA, 4° SAN LUIGI, 5° KOPER, 6° BRINJE GROSUPLJE, 7° STURM GRAZ, 8° PORDENONE.

 

Miglior giocatore del torneo: PIRRO’ Antonio dell’Udinese.

Letto 110 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli