Martedì, 13 Febbraio 2018 14:56

Torneo Transfrontaliero, presentata a San Giovanni la prima edizione

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Domenico Nicodemo Domenico Nicodemo

Presentata nella sede del San Giovanni la prima edizione del Torneo Transfrontaliero per Giovanissimi a cura della Figc Trieste.

Un “campionato” presentato dal presidente Domenico Nicodemo e dal segretario Roberto Cheber della delegazione giuliana alla presenza di una rappresentanza delle società triestine, che hanno deciso di iscriversi. Proprio il massimo dirigente Nicodemo ha avuto modo di affermare: “E' la prima volta, che lo organizzo e devo prenderci le misure. La federazione slovena sta dando un grande aiuto, anche perchè è alle prese con la partenza della decima edizione del torneo transfrontaliero con le squadre goriziane. Abbiamo sia un obiettivo calcistico, ovvero il confronto sportivo di per sé e tanto più tra due metodologie di lavoro diverse, sia uno scambio culturale sul confine italiano-sloveno. Io avevo già partecipato a un torneo del genere a Caporetto, quando ero con il San Luigi e là si giocava alle 18.30, ma poi si tornava a casa tra le 22 e le 23. E se ci si sta più tempo per andare che per giocare, allora qualcosa non va...Perciò abbiamo deciso di giocare alle 18, visto che il giorno dopo si va a scuola...e al lavoro per quanto riguarda allenatori e dirigenti. Un aiuto viene comunque dai chilometraggi minori, dato che la Slovenia alta è abbinata alle società di Gorizia. Dalle nostre parti le distanze maggiori ce l'avrà il Sistiana Sesljan, soprattutto per arrivare a Isola e perciò dovrà fare 50 chilometri circa. Per il resto non ci dovrebbero essere grandi problemi, visto che Divaccia ad esempio dista venti minuti. Quanto alle cose pratiche, le rose sono formate da 25 giocatori 2003 - 2004, tra cui tre prestiti. Si potranno fare sette sostituzioni e raccomandiamo a ciascuna squadra di prendersi una copia del refertino arbitrale a fine gara e di fornire massima disponibilità logistica agli avversari, agli arbitri e ai delegati dell'Uefa. Noi della delegazione federale di Trieste saremo presenti a ogni incontro e auspichiamo che – oltre a mostrare le qualità tecniche - venga dato il massimo esempio di comportamento e di fare perciò bella figura in tal senso. Perchè non si può fare tutto quello che si vuole a casa, per strada e in campo. Il terzo tempo? Non è un obbligo per noi a livello regolamentare, ma se le società vorranno offrire la pasta agli avversari...ben venga”.

Il calendario del 14 febbraio (ore 18): Trieste Calcio-Isola, Capodistria A-Muglia Fortitudo, Jadran Dekani-Sistiana Sesljan e Jadran Zeleznicar Divaca-San Giovanni nonché Aris San Polo-Gorica U14, I.S.M. Gradisca U15-Gorica U15, Unione Friuli Isontina-Bilje, Primorje Vipava-Pro Gorizia e Brda-I.S.M. Gradisca U14. Il 15/02 alle 18 San Luigi-Capodistria B.

Letto 208 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi commenti agli articoli