Mercoledì, 09 Ottobre 2013 13:36

Il commento del "pres": "Continua a stupire il Campanelle"

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Gianpiero Pangon Gianpiero Pangon
Alla quinta giornata del campionato di Seconda categoria i valori delle formazioni in campo cominciano ad essere chiari

e sembra che le capoliste, portando a 5 punti il vantaggio sulle inseguitrici, siano lanciate verso obiettivi importanti.

Il 6-1 con il quale lo Zarja (15 punti) liquida la Roianese (1 punto) è emblematico sulle reali intenzioni dei carsolini che hanno il reparto offensivo più prolifico del campionato (20 reti in cinque incontri). Domenica quasi passeggiata per i ragazzi di mister Pocecco in gol con Roviglio (12' e 21'), Pippan (52'), Ruggiero (59'), l'inossidabile Cermelj (89') e su autorete di Baroni. La rete della Roianese di Zanette su rigore.

Continua la sua marcia senza macchia anche il S.Andrea (15 punti) che espugna il campo del Piedimonte (3 punti) per 2-0 grazie alla doppietta di De Feo (42' e 91'), S.Andrea che approfitta dell'inferiorità numerica dei padroni di casa rimasti in 10 per l'espulsione di Del Ciello al 32' del primo tempo. I goriziani hanno cercato a lungo il pari ma nel finale il contropiede degli ospiti gela le speranze della squadra di mister Pinatti, in evidente miglioramento di condizione.

Dietro alle magnifiche due continua a stupire ed a fare punti la neo-promossa Campanelle (10 punti) che porta a casa un importante pareggio esterno sul difficile campo di Aurisina (2 punti) in un'match combattuto e spettacolare, dalle fasi alterne, terminato 2-2. Nel primo tempo vantaggio ospite con Nigris (22'), pareggio di Percich (38'), nella ripresa locali avanti con Hoxhaj al 1' e definitivo pari di Burini all'82'. Sorprende la posizione in classifica del Campanelle ma la squadra di mister Alessio è quadrata e gioca un buon calcio.

Sale al quarto posto il Villesse (9 punti) che tra le mura amiche regola per 1-0 l'Azzurra grazie alla rete di Cantarutti allo scadere dell'incontro (92'). Il Villesse sembra essere l'altra sorpresa del girone se si pensa che lo scorso anno solo lo spareggio play-out ha garantito la permanenza in Seconda agli isontini ma mister Panico è riuscito ad amalgamare il gruppo dando fiducia e gioco ad un ambiente all'apparenza rinato.

Vince il Montebello (8 punti) che supera il Sistiana (7 punti) grazie alla rete di Tomic al 27' del primo tempo. Montebello in formazione largamente rimaneggiata e Sistiana più volte vicino al pareggio rischiando sul contropiede ma alla fine i padroni di casa si assicurano la sofferta e meritata vittoria.

Appaiato al Montebello il Centro Sedia (8 punti) che si permette il lusso di andare a Monfalcone ad espugnare il campo della Romana (7 punti) autrice di una prestazione anonima e scialba. Rete di Di Lauro al 18' del primo tempo ma monfalconesi stranamente remissivi, mai pericolosi e troppo leziosi. I ragazzi di mister Caiffa sembrano soffrire i fantasmi dello scorso anno quando con un'inizio disastroso hanno compromesso il campionato. Monfalconesi che se non si danno una mossa dimostrando voglia di lottare e portare via il risultato rischiano seriamente di vedersi coinvolgere nel girone dantesco dell'inferno in questo campionato dai valori molto livellati.

Sorprende il Moraro (7 punti) che fa secco il malcapitato S.Canzian (4 punti) vincendo per 6 a 0 con quattro reti del diciasettenne Visintin (18', 30', 40' e 60') e con le marcature di Brancovich (23') e Sgubin (58'). Il Moraro a pieni ritmi, con il morale alto e con una formazione che sembra decisamente piconcreta di quella dello scorso anno. S.Canzian in crisi di gioco e risultati che non trova il bandolo della matassa rischiando di cadere in un baratro senza uscita.

Prima vittoria del Sagrado (6 punti) che tra le mura amiche supera l'Alabarda (3-0) grazie alle reti di Buonocunto (20'), Formisano (46') e Principe (67') portandosi nella zona tranquilla della classifica.
Domenica prossima lo Zarja sarà impegnato sul campo del Sagrado che cercherà di infastidire la capolista mentre il S.Andrea ospiterà la Roianese in un match dal finale quasi scritto. Interessante rivincita di coppa tra Campanelle e Romana con i monfalconesi chiamati alla riscossa dopo la brutta figura rimediata contro il Centro Sedia. Il Villesse vuole proseguire la serie positiva andando a Sistiana dove l'undici di mister Gregoratti non vuole perdere terreno con la vetta. Il Montebello affronterà in trasferta il S.Canzian mentre pronostico da tripla nel derdy tra Centro Sedia-Moraro e Azzurra-Piedimonte. A chiudere la giornata il derby triestino tra Alabarda ed Aurisina, due squadre che vogliono punti per risalire la china.

                                                       Gianpiero Pangon, presidente della Romana

Letto 664 volte Ultima modifica il Mercoledì, 09 Ottobre 2013 13:48

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna