Domenica, 07 Agosto 2011 19:56

Coppa Italia, Princivalli e Godeas: 2-0 al Voghera

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
TRIESTINA 2
VOGHERA 0
MARCATORI: p.t. 24’ Princivalli, 27’ Godeas.


TRIESTINA (4-3-3): Viotti; D’Ambrosio, Izzo, D’Aiello, Pezzi; Bariti, Pani (s.t. 18’ Gissi), Princivalli, Cisotti; Godeas (s.t. 31’ Villanovich), De Vena (s.t. 11’ Lionetti). A disposizione Durandi, Cecchini, Brosco, Abeam Danso. All. Boskovic
VOGHERA (4-2-3-1): Forti; Mauri, Priolo, Bandirali, Arenella (s.t. 11’ Cascino); Mercuri (s.t. 20’ D’Ascanio), Paloschi; D’Amico, Speziale (s.t. 39’ Curcio), Troiano; Farina. A disposizione Maggioni, Grossi, Merlo, Coccu. All. Giacomotti
ARBITRO: Ros di Pordenone (assistenti Tolfo di Pordenone e Forte di Cervignano del Friuli; quarto ufficiale Merlino di Udine).
NOTE Ammoniti Troiano e Bandirali. Spettatori: 1092. Minuti di recupero: p.t. 1’;
s.t. 1’. Calci d’angolo: 10-6 per la Triestina. Incasso di euro 4.335,00.

Pronostico rispettato. La Triestina supera il Voghera per 2-0 allo stadio triestino Nereo Rocco in occasione del primo turno eliminatorio di Coppa Italia (gara secca) e si qualifica per il match di Pescara di domenica prossima. La compagine di Massimo Giacomotti fa la sua onesta figura, in ogni caso, pur alle prese di un avversario di due categorie di differenza. A condizionarla maggiormente sono le assenze in un periodo
della stagione in cui la condizione non è ancora ottimale e magari una migliore forma potrebbe sopperire alla serie di appartenenza. Le defezioni sono ben sette (Colombo, Aldano, Paredes, Bastone, Tancredi, Versace e Molnar), mentre Coccu e D’Ascanio vanno in panchina visti gli acciacchi dei giorni scorsi (solo il secondo sarà utilizzato in corso d’opera).

I padroni di casa si affidano alla regia di Pani – ben coperto da Princivalli – e dalle veloci scorribande sulla destra di Bariti, sempre pronto a servire
gli attaccanti Godeas e De Vena. Questi ultimi due tengono in apprensione la retroguardia ospite (apparsa talvolta insicura) con la loro esperienza e la loro tecnica pur non muovendosi molto. I rossoneri lombardi, dal canto loro, cercano di farsi notare con un paio di spunti sulle corsie esterne, in particolare sulla sinistra, ma riescono a pungere pericolosamente una volta sola pur godendo – a loro volta – di qualche amnesia del difensore D’Aiello. I locali riescono ad arrivare al tiro più facilmente nel primo tempo pur non viaggiando a ritmi elevati. Al 2’ De Vena manda alto da buona posizione e al 7’ il colpo di testa di D’Aiello su corner di Pani finisce di poco fuori. Dopo aver creato una mischia, la compagine di casa si fa ancora viva al 17’ con una spizzata di testa di Godeas (su assist del solito Pani). Palla a fil di “legno”. Passa un minuto e uno svarione di Bandirali innesca De Vena, che colpisce il palo e il portiere Forti, quindi, chiude bene su Godeas.

L’uno-due dell’Unione arriva tra il 24’ e il 27’. Dapprima, a seguito di una bordata su punizione di Godeas viene deviata dalla barriera, Bariti mette in moto lo smarcato Princivalli in area, il cui pallonetto è vincente. A seguire lo stesso Bariti serve dentro – dalla trequarti – Godeas, che si allarga sulla destra per eludere l’uscita di Forti e che insacca con un diagonale. Vane le proteste degli sconfitti per un presunto fuorigioco di Godeas. Nuovo passaggio filtrante di Bariti – al 32’ – per De Vena, “stoppato” in corner dall’estremo Forti. E al 36’ c’è la prima chance del Voghera, che poi farà registrare due conclusioni (una fuori) nella ripresa. Un’inzuccata a scendere di Speziale è destinata all’incrocio, ma Viotti s’inarca e vola a deviare la palla in calcio d’angolo.

Nella seconda frazione i ritmi calano sia per il caldo afoso sia perché il risultato sembra ipotecato. Mercuri impegna Viotti, costretto alla deviazione oltre la linea di fondo al 3’. Uno spunto di Bariti sulla destra scardina la difesa antagonista e viene fermato solo dal numero 1 Forti, mentre un gol di Bariti al 17’ viene annullato per fuorigioco. E per il resto ci sono tre tentativi imprecisi del neo-entrato Lionetti.

Letto 1253 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli