Domenica, 20 Maggio 2012 19:19

La Triestina crolla anche a Latina, retrocessione ormai vicinissima

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Kevin Matute quando vestiva la maglia alabardata Kevin Matute quando vestiva la maglia alabardata
Allo stadio laziale Domenico Francioni l’andata dei play-out di Prima Divisione/girone B

vede il Latina superare la Triestina per 2-0 nel finale dopo aver colpito due pali. Fino al 43’ s.t. gli sconfitti sembravano poter avere il vantaggio dei due risultati su tre anche in vista del ritorno, mentre ora dovranno solamente vincere con due reti di scarto per salvarsi. I padroni di casa, privi dei due attaccanti Jefferson e Kola-Agodirin, partono con decisione e sono più manovrieri. Ospiti privi di Godeas, Princivalli, Gissi, Thomassen, Lima, D’Ambrosio e De Vena, perdono Galasso a inizio ripresa per un altro infortunio muscolare (inserito Villanovich come interno sinistro e Mattielig – due volte vicino alla doppia ammonizione - scala nel ruolo di terzino destro) e recuperano Rossetti per la panchina. Al 1’ si rendono pericolosi con una mischia seguente a un corner, poi – al 2’ – ci vuole un intervento tempestivo di Mannini per bloccare l’incursione di Falzerano, che aveva fatto fuori Tombesi. I pontini insistono soprattutto sulla destra, dove mettono in difficoltà Tombesi con la loro velocità. Al 10’ Burrai calcia fuori in modo debole e al 17’ Falzarano non controlla un mancato stop di Cecchini su passaggio orizzontale di Galasso.

Al 18’ Allegretti fa velo sul passaggio di Motta e il piatto di Zamparo viene controllato da Martinuzzi sulla sua sinistra. I ritmi si alzano e la partita si fa più interessante anche se sono sempre i locali ad avere più possesso-palla al cospetto di un avversario in ogni caso ben disposto nella propria metà-campo (un paio di sbavature, però, nei disimpegni), ma poco abile nell’accorciare le distanze tra centrocampo e attacco. Al 23’ ci prova senza successo Maggiolini. Poi tocca a Tortori andare tre volte alla battuta: al 28’ calcia centralmente, al 30’ sfiora il palo con il suo tentativo a scendere e al 36’ il suo colpo a giro non va nuovamente lontano dai pali. La frazione si chiude con una punizione di Allegretti respinta dall’estremo di casa al 43’. Si va perciò all’intervallo sullo 0-0.

Al 2’ c’è una chiusura di testa sbagliata di Cecchini e Falzarano si coordina, prende la mira, ma spara sull’esterno della rete. I nero-azzurri ci mettono la foga e fanno soffrire di più i giuliani con la loro intensità agonistica. All’8’ il camerunense Matute, ex di turno al pari di Tulli, lascia partire una botta dalla distanza, che viene leggermente deviata da Gadignani e la palla sbatte sul palo prima di uscire in angolo. Al 13’ bordata di Falzerano e la sfera si infrange ancora una volta sul palo (a Gadignani battuto). Martinuzzi vola sulla sua destra al 16’ per deviare un piazzato da lontano di Bubba Allegretti e poi ne respinge un altro dello stesso capitano al 18’. Conclusione mancina al volo di Maggiolini alta non di molto al 20’.

Tra il 25’ e il 26’ l’Unione si fa vedere con Cesar Pinares e Allegretti, le cui conclusioni vengono deviate. Sono i segnali di un risveglio della Triestina, che inizia a giocarsi le sue carte con meno timidezza. Tulli ammonito per simulazione in area al 31’ e inzuccata alta di Matute al 32’. Nel finale il Latina prova il forcing. Gadignani va in presa sui tentativi centrali di Matute (40’) e Tulli (41’), ma nulla può al 43’ sulla conclusione mancina di Bernardo, che viene deviata da un giocatore rossoalabardato, sbatte sul palo e si infila. Sette minuti e mezzo il tempo di recupero. Al 47’ il 2-0 di Tulli da sottomisura – a seguito di una incursione di Falzerano - con la “pelota”, che incoccia sul palo e ballonzola sulla linea prima di entrare. A chiudere Allegretti sfiora il 2-1 al 50’.
Il tabellino.
LATINA 2
TRIESTINA 0

(primo tempo 0-0)
MARCATORI: s.t. 43’ Bernardo, 47’ Tulli.
LATINA (4-3-3 e poi 4-4-2 offensivo): Martinuzzi; Bruscagin (s.t. 20’ Martignago), Farina, Agius, Maggiolini; Fossati (s.t. 32’ Giacomini), Matute, Burrai; Falzerano, Bernardo, Tortori (s.t. 12’ Tulli). A disposizione Radio, Burzigotti, Giannusa, Berardi. All. Sanderra
TRIESTINA (4-3-1-2 e poi 4-3-2-1 con l’uscita di Zamparo): Gadignani; Galasso (s.t. 6’ Villanovich), Mannini, Cecchini, Tombesi (s.t. 44’ Cristiano Rossi); Forò, Evola, Mattielig; Allegretti; Zamparo (s.t. 17’ Cesar Pinares), Motta. A disposizione Vigorito, Pratolino, Rossetti, D’Agostino. All. Galderisi
ARBITRO: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore (assistenti: Antonino Oliveri di Acireale e Antonino Santoro di Catania; quarto ufficiale: Fabio Maresca di Napoli).
NOTE Ammoniti Mattielig, Fossati, Tombesi, Bernardo, Cristiano Rossi e Forò per gioco falloso, Burrai per proteste e Tulli per simulazione. Minuti di recupero: p.t. 0’; s.t. 7’ e mezzo. Pomeriggio piovoso e con un po’ di vento, campo scivoloso. Spettatori: 1.200 circa. Presente una rappresentanza dei tifosi della Triestina, composta sia dalle Mule Alabardate sia dagli Ultras. Le prime sono entrate allo stadio (7 unità), i secondi no a causa della mancanza della tessera del tifoso, ma riescono a vedere lo stesso la partita dall’esterno dello stadio (essendo quello del Latina l’unico a concederlo).

Letto 911 volte Ultima modifica il Domenica, 20 Maggio 2012 19:29

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli