Sabato, 21 Maggio 2011 18:52

Lacrime alabardate, è retrocessione!

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Triestina al tappeto Triestina al tappeto
TRIESTINA 0
VICENZA 1
MARCATORE: s.t. 2’ Abbruscato.

TRIESTINA (4-4-2): Viotti 6; D’Ambrosio 5 (s.t. 14’ Antonelli 5.5), Cottafava 5, Malagò 6, Longhi 6; Bariti 5.5, Gerbo 6 (s.t. 32’ Dettori 6), Lunardini 5.5, Taddei 5.5 (s.t. 16’ Della Rocca 5.5); Godeas 6, Longoni 5. A disposizione Colombo, D’Aiello, Miramontes, Cisotti, Della Rocca. All. Salvioni
VICENZA (3-5-2): Russo 7; Minieri 6.5, Schiavi 6.5, Tonucci 6; Martinelli 6 (s.t. 13’ Gavazzi 6), Rigoni 6, Morosini 6.5, Rossi 6 (st 24’ Botta 6), Soligo 6; Abbruscato 7, Tulli 6.5 (s.t. 35’ Arma sv). A disposizione Acerbis, Mustacchio, Misuraca, Cellini. All. Maran
ARBITRO: Tozzi di Ostia Lido 6 (assistenti Segna di Roma 1 e Meli di Parma; quarto uomo De Faveri di San Donà di Piave).
NOTE Ammoniti Schiavi, Longoni, Lunardini, Cottafava, Godeas. Minuti di recupero: p.t. 1’; s.t. 4’. Corner: 6-4 per la Triestina. Pomeriggio variabile e afoso; terreno non ottimale. Spettatori 4300.

Il Vicenza sbanca il Nereo Rocco di Trieste, conquistando la matematica salvezza e condannando al tempo stesso la Triestina alla retrocessione. I padroni di casa tengono più palla, ma non hanno la giusta brillantezza e non riescono a mettere pressione agli avversari. Veneti che hanno più forza fisica e che di conseguenza sono più prestanti sul campo reso scivoloso dalla pioggia. I berici forniscono una prova ordinata (al piccolo trotto in ogni caso) nel corso del primo tempo, affidandosi – nelle loro iniziative – agli spunti di Minieri e Rossi sulla destra. I locali sono i primi a provarci, andando alla battuta con Godeas per due volte. La prima con un diagonale dall’interno dell’area, che viene parato da Russo. E la seconda con una punizione a due proprio dal limite, che sfila fuori. I vicentini replicano con una conclusione alta di Morosini (28’) al termine di una percussione. Ci prova immediatamente Longoni da fuori, ma non sorprende l’attento Russo (29’). Bariti impegna Russo con un diagonale dalla destra sul primo palo (34’), mentre Tulli viene contratto in corner al 39’. Tre minuti più tardi i giuliani hanno una ghiotta occasione: palla filtrante di Godeas, Longoni e Taddei (in sospetto fuorigioco) sono soli soletti, ma il primo ostacola il secondo. Taddei è costretto ad allagarsi per evitare Russo e – in precario equilibrio – calcia sul palo esterno. Ad inizio ripresa (2’) una dormita di Cottafava permette ad Abbruscato (ex al pari di Maran, Soligo, Minieri, Acerbis e Cellini) di battere Viotti sul primo palo da pochi passi. Poi il Vicenza controlla una Triestina a lungo demotivata e spuntata (tanto più dopo l’infortunio muscolare del fantasioso Taddei). Al 27’ piazzato di Lunardini, sponda di Longoni e tocco debole da sottomisura di Godeas (parato). Al 28’ destro di Tulli di poco fuori; al 31’  e al 35’ inzuccate di Godeas su assist di Bariti (una di poco alta e una respinta da Russo). Al 38’, quindi, fiondata dai 20 metri di Dettori (di poco a lato) e al 41’ Russo dice di no con bravura a Malagò. Al 48’, infine, il tiro di Arma supera Viotti, ma viene salvato quasi sulla linea da Cottafava.
Letto 793 volte Ultima modifica il Sabato, 21 Maggio 2011 22:11

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli