Domenica, 29 Maggio 2011 17:00

Triestina allla festa dell'Ascoli: l'ennesima figuraccia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
ASCOLI 3
TRIESTINA 0
MARCATORE: p.t. 22’ Fereczin, 35’ Moretti; s.t. 4’ Fereczin.

ASCOLI (4-5-1): Guarna; Calderoni, Marino, Faisca, Gazzola; Lupoli, Di Donato, Moretti, Pederzoli (s.t. 29’ Antonio), Giorgi (s.t. 1’ Cristiano); Fereczin (s.t. 14’ Romeo). A disposizione Maurantonio, Ciofani, Uliano, Mendicino. All. Castori.
TRIESTINA (4-4-2): Colombo (s.t. 40’ Franceschin); Antonelli (s.t. 26’ Cisotti), Cottafava, Malagò, Longhi; Bariti, Lunardini, Dettori, Testini (s.t. 1’ D’Aiello); Longoni, Della Rocca. A disposizione D’Ambrosio, Gerbo, Miramontes, Abeam Danso. All. Salvioni
ARBITRO: Leonardo Baracani di Faenza (assistenti Daniele Iori di Reggio Emilia e Romina Santuari di Trento; quarto uomo Luigi Nasca di Bari).
NOTE Ammoniti Testini, Dettori, Lunardini, Gazzola. Minuti di recupero: p.t. 0’; s.t. 0’. Corner: 4-2 per l’Ascoli. Pomeriggio leggermente ventilato, ma ugualmente molto caldo. Spettatori: 12.000.

La Triestina fa la sua onesta partita contro un Ascoli più affamato e che si è saziato (pur senza strafare) una volta sul 2-0. I marchigiani si mangiano due buone occasioni sullo 0-0. Una già al 1’, quando il portiere Colombo neutralizza un colpo di testa insidioso di Fereczin su assist di Moretti. E al 6’Giorgi non va alla battuta ad incrociare pur potendolo fare e cerca un passaggio, che non viene sfruttato da Fereczin e Moretti. L’1-0 arriva al 22’: Pederzoli innesca sulla sinistra Gazzola, che imbecca Fereczin. E l’ungherese insacca di testa nell’angolino. Al 35’, quindi, il tiro secco e basso di Moretti vale il 2-0. Al 4’ della ripresa i padroni di casa calano il tris, ma lo fanno in fuorigioco (non rilevato). Colombo respinge il primo tentativo di Fereczin, che poi ribatte in rete. E poi la gara è vivacchiata senza emozioni particolari. Per l'Ascoli è la salvezza. 
Letto 664 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli