Lunedì, 17 Ottobre 2011 21:12

Triestina, altro ko: il Barletta fa festa al Rocco. Unione in silenzio stampa

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto Geros Foto Geros

Mazzeo, il colosso di Barletta. Nella Basilica barlettana del Santo Sepolcro fa bella mostra di sé una statua quattro metri e mezzo d'altezza

raffigurante un omone leggendario. In questo caso il colosso di Barletta non è un gigante ma anzi uno piccolino, appunto Mazzeo che nel secondo tempo abbatte l’Unione. Bravo l’attaccante ospite ma centrali difensivi addormentati. La Triestina perde Allegretti nel riscaldamento, un infortunio lo costringe a dare forfait. Dopo soli 40” cartellino giallo per Tombesi, reo di aver commesso un brutto fallo a centrocampo. Nei primi 45’ l’Alabarda non tira mai in porta, lo fa invece il Barletta che sfiora la rete con Infantino ma Izzo sulla linea salva; poi tenta Guerri con un tiro dal limite ma la sfera lambisce il montante; pugliesi ancora pericolosi su calcio piazzato con il pallone che trova la deviazione della barriera e sfiora il palo. Il primo tempo è tutto qui. Nella ripresa le emozioni non mancano. Triestina più determinata in avanti sin da subito ma la prima occasione è per gli ospiti con un tiro di Schetter che trova il tuffo di Viotti. Al 12’ Barletta in vantaggio con un lancio dalle retrovìe che trova la difesa alabardata troppo alta, Izzo tenta un’improbabile rovesciata ma manca la sfera, Mazzeo vola da solo verso Viotti e non sbaglia. Al 22’ Curiale in contropiede si presenta da solo davanti a Pane ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Passano tre minuti e arriva il pareggio dell’Unione con un grande gol di Godeas, il settimo in campionato divenendo così il capocannoniere del torneo, una bordata in diagonale dai diciotto metri che da destra pesca l’incrocio opposto. Neanche il tempo di gioire che Mazzeo firma la doppietta insaccando da pochi passi al volo dopo un triangolo con Guerri. Barletta nuovamente in vantaggio. Al 39’ Godeas ha sulla testa il nuovo pari su punizione messa in mezzo da Tombesi ma la mira è di poco a lato. Al 41’ girata ravvicinata di De Vena e Pane ribatte. Al 49’ l’ultima emozione è una parata di Viotti su un diagonale di Di Gennaro. Subito dopo il triplice fischio dell’arbitro e fischi anche dal pubblico del Rocco. E’ la seconda sconfitta consecutiva in casa (dopo quella con la Carrarese) e seconda sconfitta consecutiva in campionato (dopo quella di Frosinone). Per l’Unione insomma neanche la soddisfazione di un pareggio, risultato che manca al Rocco dal 9 di aprile. La classifica ora è alquanto deficitaria e bisogna intervenire con urgenza sul mercato per porvi rimedio. Frattanto è stato annunciato il ritorno del difensore greco Kyriazis. A fine partita la Triestina ha annunciato il silenzio stampa. “Siamo arrabbiati, siamo delusi, siamo amareggiati per tutta la città. Abbiamo bisogno di una notte di riflessione per valutare la situazione. Abbiamo perso 5 partite su 8 e per una squadra che riteniamo forte non è amissibile”. Queste le parole del presidente Aletti a fine partita.   

 

 

Il tabellino.

 

TRIESTINA    1
BARLETTA    2

MARCATORI: st 12’ Mazzeo, 25’ Godeas, 29’ Mazzeo
TRIESTINA: Viotti, Pezzi, Tombesi, Silvestri (pt 37’ Gissi), Thomassen, Izzo, Evola (st 15’ Princivalli), Rossetti, Godeas, Motta (st 37’ De Vena), Curiale. All. Discepoli.
BARLETTA: Pane, Masiero, Angeletti, Guerri, Mengoni, Pisani, Schetter (st 32’ Mazzarani), Zapacosta, Infantino, Franchini, Mazzeo (st 45’ Di Gennaro). All. Cari.
ARBITRO: Borriello di Mantova.
NOTE: ammoniti Tombesi, Pisani, Franchini, Gissi, Di Gennaro, Menicozzo.
Tempo effettivo di gioco: 60’29”.
Tiri in porta: Triestina 5, Barletta 8; tiri fuori: Triestina 2, Barletta 4.
Calci d’angolo 3-2 a favore della Triestina.

Recuperi: 3' nel primo tempo, 4' nel secondo tempo.

Letto 684 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Ottobre 2011 21:54

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli