Lunedì, 05 Settembre 2011 13:47

Triestina-Feralpi Salò, le interviste

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
"La Triestina è ancora un diamante grezzo". Questo è il pensiero della presidente Cristina De Angelis
dopo la vittoria della squadra alabardata contro il Feralpi Salò. "Cresceremo con il lavoro che verrà svolto nei prossimi giorni. - aggiunge la presidente - Sono convinta che il pubblico potrà assistere a uno spettacolo sicuramente migliore nella prossima partita in casa". Un pensiero è dedicato ai tifosi: "Li ringraziamo per il calore dimostrato al debutto - conclude la presidente - e ci auguriamo che rimangano vicini all'Unione anche nel prosieguo della stagione".
Claudio Rastelli (allenatore Feralpi Salò): Le sconfitte sono sempre amare, tanto più se giungono dopo partite giocate alla pari. Resta sì la soddifazione della buona prestazione, che – la scorsa stagione in serie C2 – sarebbe valsa anche i punti. Cosa abbiamo sbagliato? Abbiamo sbagliato a trovare un Viotti autore di tre o quattro parate decisive. Abbiamo infatti fatto un buon gioco e creato delle occasioni pericolose, ma abbiamo pagato dazio per non conoscere un ambiente a noi nuovo. Ora bisogna mettere le cose a posto in allenamento e se saremo battaglieri, potremo giocarcela come è successo stavolta. Capiterà, però, di essere in difficoltà; sicuramente dovremo migliorare nella disposizione difensiva sui calci piazzati.
Gian Cesare Discepoli (allenatore Triestina): Vincere aiuta a crescere e sono soddisfatto anche per il bello spirito mostrato dalla squadra. Dobbiamo in ogni caso crescere: per esempio dobbiamo migliorare i movimenti di squadra. I nostri avversari hanno spinto molto sulla sinistra e lì abbiamo sofferto. L’entusiamo del gruppo e quello dei tifosi, in ogni caso, sono fondamentali.
Sergio Viotti (portiere della Triestina): Sono stato molto impegnato e sono contento per aver fornito una buona prestazione, ma tutti sono stati bravi. Spero veramente che ci siano molti abbonamenti: la presenza dei tifosi ci servirà molto.
Simone Motta (esterno della Triestina): La squadra ha disputato una buona partita, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. C’è ancora, però, molto lavoro da fare perché la serie C è difficile e nel nostro girone ci sono tre o quattro squadrone.
Riccardo Allegretti (capitano della Triestina): La mia regia e le mie punizioni? Bisogna sfruttare ogni cosa per vincere, tanto più quando non ti conoscono. Dobbiamo proseguire comunque nel nostro lavoro e il campo ci farà capire il nostro livello.
Antonio Recchi (d.s. Triestina): C'è stato molto impegno da parte di tutti e la prova è stata positiva. E' chiaro che c'è ancora tanto da lavorare, ma la base di partenza è buona. Ora dobbiamo crescere in primis a livello atletico.
Letto 1084 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli