Domenica, 23 Maggio 2010 18:58

Triestina interviste, Arrigoni: "Gran secondo tempo, sono ottimista per la salvezza"

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il tecnico Arrigoni Il tecnico Arrigoni

La Triestina è rimasta pienamente in corsa per evitare i play-out, facendo così contento

 

il suo tecnico Daniele Arrigoni. “Quando siamo andati a Salerno, eravamo penultimi e pensavo che sarebbero bastati 50 punti per salvarsi. Ora ne serviranno 53. Comunque siamo in piena corsa e male che vada, abbiamo i play-out. La retrocessione diretta è al momento evitata. Se domenica prossima a Frosinone riusciremo a partire bene, penso che riusciremo a rendere la vita dura ai ciociari. Io sono ottimista per natura al di là del fatto che ultimamente stiamo bene sul piano fisico e questo è un buon segnale per il finale di stagione”. In quanto alla partita con l’Ancona, l’allenatore cesenate afferma: “Abbiamo disputato un secondo tempo di grande spessore pur rimanendo attanagliati al momento del pareggio. Abbiamo concesso due regali nel giro di pochi minuti a una squadra che non ha avuto occasioni di suo. Abbiamo mostrato equilibrio e concentrazione. Ora dobbiamo sfruttare le energie mostrate per giocarci le ultime chances. Il nostro ardore è dovuto al fatto che avevamo la gamba giusta. E Siligardi ci ha dato la verve giusta nel finale. Godeas e Della Rocca insieme? Il risultato ci ha premiati, ma in quanto al gioco non ne abbiamo beneficiato. Non ho portato difensore in panchina così come ho lasciato fuori Sedivec e Pani perché volevo avere giocatori dalle molteplici soluzioni offensive da poter inserire. Il rigore? Sinceramente non l’ho visto perché ero coperto. Ho solo visto - prima di correre in spogliatoio - che l’Ancona era arrabbiato con l’arbitro”. Così, invece, l’attaccante Luigi Della Rocca: “Alla fine ha ragione chi vince. Abbiamo meritato di vincere, avendo anche mantenuto la calma giusta. Speriamo bene per Frosinone: secondo me possiamo vincere”. Parola quindi a Giuseppe Scurto: “Sono contento per il mio primo gol stagione, ma ciò che contava era la vittoria della squadra. Abbiamo fatto una grande partita e abbiamo meritato decisamente il successo per il cuore messo in campo. Abbiamo dato tutto, soprattutto nella ripresa. Ero vicino a Godeas e posso dire che il rigore era netto. E’ stato strattonato al momento del tiro”. Infine l'allenatore degli anconetani Salvioni: “E' ovvio che siamo arrabbiati per quel rigore concesso dall'arbitro al 95' di una partita così importante. La rissa finale? Io volevo difendere l'arbitro dalle proteste dei miei giocatori e non avevo intenzione di spintonarlo come sostenuto da un signore con gli occhiali in forza allo staff della Triestina. In quanto alla partita, nella ripresa abbiamo  sofferto e anche per questo non potevo tenere in campo due punte. Speravamo, comunque, di averla pareggiata ed ora vedremo cosa succederà all'ultima giornata”.

 

Letto 776 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Maggio 2010 12:39

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli